Diretta Catania Cavese/ Risultato finale 5-0, info streaming: gli etnei dilagano, eurogol di Marotta e Calapai

Diretta Catania Cavese, info diretta streaming video e tv: ottima occasione per gli etnei che vogliono provare ad avvicinare le primissime posizioni nel girone C della Serie C.

23.12.2018, agg. alle 16:31 - Fabio Belli
Diretta Catania Catanzaro, Coppa Italia Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA CATANIA CAVESE (5-0): GLI ETNEI DILAGANO, EUROGOL DI MAROTTA E CALAPAI!

Una volta trovato il raddoppio, e pure la superiorità numerica, al 70’ dopo il gol di Lodi su rigore, per il Catania gli ultimi minuti sono pur accademia e gli uomini di Sottil maramaldeggiano contro la Cavese che, pur non meritandolo e avendo giocato un ottimo primo tempo, prende una clamorosa imbarcata. Il merito è anche di due eurogol dei padroni di casa: al 72’ Marotta fa 3-0 con un gol assurdo in controbalzo da fuori area che toglie le ragnatele dall’incrocio, facendosi perdonare l’errore al 20’. Ma 12’ dopo c’è gloria anche per Manneh: l’esterno destro che aveva sbloccato la il punteggio si avventa su un cross di Calapai mal spazzato e batte ancora De Brasi per la sua persona doppietta. Ma il 4-0 non basta ai padroni di casa che proprio con Calapai fanno pokerissimo: il terzino sinistro fa tutto da solo, si esibisce in una gran discesa e poi fulmina il portiere campano col secondo eurogol del pomeriggio. 5-0 e “Massimino” in delirio! E, senza concedere recupero, il direttore di gara chiude le ostilità: il Catania stravince e sale a quota 31, pur avendo sofferto per metà match, mentre la Cavese crolla sulla distanza e resta a quota 19 punti. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La partita Catania Cavese non sarà trasmessa in diretta tv, sui canali in chiaro o a pagamento sul satellite o sul digitale terrestre. Gli abbonati alla piattaforma web Elevensports.it avranno invece la possibilità di seguire, su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone, la diretta streaming video via internet dell’incontro.

CAMPANI IN 10, LODI RADDOPPIA SU RIGORE!

La ripresa del match tra Catania e Cavese, dopo che il primo tempo si è chiuso con gli etnei in vantaggio per 1-0, comincia senza alcun cambio da parte dei due tecnici e con i rossoazzurri padroni di casa che si spingono subito in avanti alla ricerca della rete che metterebbe di fatto in ghiaccio l’incontro: tra i più attivi fra i ragazzi di Sottil c’è proprio Manneh, autore della rete che fino al momento sta decidendo l’incontro, mentre intanto il direttore di gara estrae il secondo “giallo” del pomeriggio, questa volta all’indirizzo del campano Manetta (56’). E subito dopo Modica comincia la girandola dei cambi con ben tre avvicendamenti nel giro di pochi minuti per dare maggiore peso offensivo alla sua Cavese, un po’ calata nel secondo tempo. E al 60’ arriva infatti lo squillo di Migliorini, anche se il suo tiro dalla distanza non preoccupa Pisseri. Ma al 68’ arriva la svolta: il direttore di gara fischia un penalty per i rossoazzurri ed espelle anche il portiere della Cavese, Vono, per il fallo su Aya. Dal dischetto Lodi spiazza il neoentrato Brasi e raddoppia: 2-0 per il Catania e match in ghiaccio! (agg. di R. G. Flore)

I CAMPANI SBAGLIANO E MANNEH LI PUNISCE AL 37′!

Il primo tempo del match tra Catania e Cavese si è concluso sul punteggio di 1-0 a favore dei siciliani, per effetto del gol di Manneh al 37’, al termine di una frazione in cui però a farsi preferite per larghi tratti è stata la formazione ospite allenata da Modica, brava spaventare il più blasonato avversario ma non a colpirlo. Infatti, dopo un buon avvio dei campani, è Marotta al 20’ a suonare la carica per gli etnei pur sbagliando una facile occasione: poco dopo Sottil deve effettuare il primo cambio, togliendo Baraye infortunato e avvicendandolo con Calapai (26’). Eppure è ancora la Cavese ad andare vicina al gol e l’errore potrebbe restare sulla coscienza di Sciamanna perché l’attaccante, al minuto 31, spreca un contropiede calciando male invece di servire Rosafio. E gli ospiti sei minuti dopo vengono puntiti da Manneh: ottimo inserimento dell’esterno che coglie l’invito di Curiale e batte Vono. 1-0 ed esplode il “Massimino” dopo i fischi in avvio! Nel finale, ancora Rosafio si rende pericoloso ma il suo tiro finisce a lato della porta di Pisseri: i rossoazzurri tornano quindi negli spogliatoi in vantaggio su una pur buona Cavese. (agg. di R. G. Flore)

MAROTTA SPRECA MALAMENTE AL 20′ PER GLI ETNEI!

Allo stadio “Massimino” di Catania va in scena uno degli incroci più caldi dell’odierna giornata di Serie C, Girone C, coi rossoazzurri di Andrea Sottil che ospitano la Cavese di Giacomo Modica. E il match parte subito a mille coi campani che hanno la prima chance già al terzo minuto quando Sciamanna viene imbeccato alla grande da Migliorini ma poi non ha la freddezza necessaria per battere Pisseri. E nei primi 15’ di gara gli etnei mostrano di faticare contro un avversario più pimpante tanto che non riescono a imbastire azioni offensive e sugli spalti si sente subito qualche fischio: non è un caso che al minuto 14 una nuova occasione per gli ospiti capita sui piedi di Migliori ma il tiro del centrocampista manca di precisione. Per aspettare il primo squillo dei ragazzi di Sottil bisogna arrivare quindi attorno al 20’, quando l’esperto Curiale si fa carico di spronare i suoi con un bel colpo di testa. E infatti 60 secondi dopo è Marotta a divorarsi il punto dell’1-0: pur seguendo bene il lancio di Ciancio, l’attaccante si fa ipnotizzare dall’estremo difensore della Cavese, Vono, e l’urlo in gola dei tifosi presenti al “Massimino” rimane strozzato in gola. (agg. di R. G. Flore)

SI COMINCIA!

Eccoci al via di Catania Cavese. Finora una sola sconfitta interna per il Catania e una sola vittoria esterna per la Cavese in campionato. Gli etnei padroni di casa finora non hanno mai pareggiato tra le mura amiche, e in generale da 8 match di campionato non esce il segno ‘X’ allo stadio Massimino. Pochi gol per i rossoazzurri a casa che da 6 partite di fila vedono uscire l’under 2.5 nei match interni. Nelle ultime 5 partite il Catania ha subito un solo gol, quello costato la sconfitta sul campo del Bisceglie, la Cavese è andata in gol in tutti gli ultimi 6 incontri disputati in campionato, subendo però gol in 5 di queste 6 sfide e restando con la porta imbattuta solamente in un’occasione. (agg. di Fabio Belli)

LE DICHIARAZIONI

Sempre più vicina la diretta di Catania Cavese, che adesso andiamo a presentare citando le parole dell’allenatore della Cavese, Giacomo Modica, che nei giorni scorsi è intervenuto in conferenza stampa introducendo appunto la gara di oggi contro il Catania: “E’ un piacere per tutti giocare nello stadio di un club che fino a pochi anni fa ha fatto la Serie A. Il Catania è una grande squadra. Sarà un appuntamento bello, importante ma sappiamo anche che non dovrà essere una gita turistica. C’è una partita da fare con criterio, responsabilità, applicazione, umiltà, voglia ed autostima alta con la consapevolezza che possiamo praticare quello che è nelle nostre corde”. La Cavese potrebbe approfittare di alcuni problemi per il Catania? Modica ridimensiona: “Ce li abbiamo tutti. Ad inizio stagione tutti indicavano Catania e Catanzaro tra le principale accreditate per la vittoria. Non stanno marciando a ritmi vertiginosi soprattutto nelle ultime gare, ma è sempre una squadra che vuole e può farti male in qualsiasi momento. Possiede qualità e uomini di spessore, con trascorsi importanti anche in A e B. Qualità elevata, quindi la concentrazione dovrà essere tripla. Il Catania ha cambiato spesso modulo, non so quale adotterà ma l’importante è sapere cosa faremo noi in campo. Possono variare gli interpreti ma la rosa è di spessore. Conta quanta voglia hai di correre, come muoverti con o senza I palla, come attaccare gli spazi“, è la conclusione dell’analisi di mister Modica. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

In vista della diretta di Catania Cavese, possiamo adesso andare ad analizzare quali sono stati finora i migliori marcatori delle due formazioni nel campionato di Serie C in corso. Per il Catania il nome di spicco è senza dubbio Alessandro Marotta, che ha onorato il proprio ruolo di centravanti mettendo già a segno ben cinque gol in 14 presenze in campionato. Resta però fondamentale la classe sopraffina di Francesco Lodi, che in Serie C è un gran lusso che fa le fortune del Catania: quattro gol più cinque assist, ben nove reti hanno avuto un contributo determinante da parte di Lodi. Importante anche il contributo di Davis Curiale e Marco Biagianti, autori di tre gol a testa per il Catania. In casa Cavese invece il bomber di riferimento è senza ombra di dubbio Jacopo Sciamanna, che ha già scritto per cinque volte il proprio nome nell’elenco dei marcatori. Seguono i tre gol di Kayro Flores Heatley, dobbiamo poi citare anche Marco Rosafio perché, oltre ai due gol segnati, è anche nettamente il migliore uomo assist per la Cavese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

In attesa della diretta di Catania Cavese, facciamo un tuffo nella storia di questa partita che oggi è valida per il girone C di Serie C ma vanta anche precedenti più nobili, in Serie B oppure in Coppa Italia. In totale in passato le due squadre meridionali si sono affrontate per undici volte, con un bilancio di ben cinque successi per il Catania a fronte di quattro pareggi e appena due affermazioni della Cavese. Logicamente dunque i siciliani sono in vantaggio anche per quanto riguarda il numero dei gol segnati, che sono 12 e invece 6 per la Cavese, dunque esattamente la metà. Da notare che questa sfida tornerà dopo un’assenza davvero lunga, perché Catania e Cavese si sono affrontate per l’ultima volta in Coppa Italia il 7 settembre 1986, partita che fu vinta dai rossazzurri siciliani grazie al gol segnato da Roberto Mandressi al 49’ minuto di gioco e da Piero Braglia al 60’, poi più niente per oltre 32 anni fino alla sfida di oggi, di nuovo in casa della compagine catanese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Catania Cavese, partita diretta dal signor Luca Zufferli, va in scema al Massimino domenica 23 dicembre 2018 alle ore 14.30, e sarà una delle sfide della diciottesima giornata d’andata del campionato di Serie C 2018-2019, nel girone C. I rossoazzurri non sono andati oltre lo 0-0 nel derby siciliano contro la Sicula Leonzio di domenica scorsa: il che significa che la formazione etnea non ha approfittato della frenata della Juve Stabia in vetta, restando a ben 11 punti dal primo posto, pur con una partita disputata in meno rispetto alle Vespe. Finora però gli etnei non sono riusciti a tenere il passo-promozione e ora dovranno confrontarsi contro una Cavese solida, che si è mantenuta a metà classifica pareggiando in casa col Monopoli ed ottenendo il suo sesto risultato utile consecutivo in campionato, pur in una serie composta da 5 pareggi e una vittoria (il 12 dicembre in casa della Reggina).

PROBABILI FORMAZIONI CATANIA CAVESE

Le probabili formazioni che si affronteranno presso lo stadio Massimino di Catania. I padroni di casa siciliani schiereranno Pisseri in porta, Calapai in posizione di terzino destro e Scaglia in posizione di terzino sinistro, mentre Aya e Silvestri saranno i centrali di difesa. Biagianti e Bucolo giocheranno alle spalle di un trio di incursori a centrocampo composto dal croato Brodic, dal gambiano Manneh e da Angiulli, mentre Marotta sarà confermato come unica punta di ruolo. Risponderà la Cavese con una difesa a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra rispettivamente con Lia, Manetta, Silvestri e lo spagnolo Palomeque davanti all’estremo difensore Vono. Nel terzetto di centrocampo dei metelliani i titolari saranno Migliorini, Favasuli e Tumbarello, mentre Fella, Sciamanna e Rosafio si muoveranno nel tridente offensivo.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, al 4-2-3-1 del tecnico del Catania, Sottil, risponderà il 4-3-3 del mister della Cavese, Modica. Le due formazioni tornano ad affrontarsi in campionato dopo vent’anni: era il 4 ottobre del 1998 quando al “Massimino” finì 1-1, con vantaggio di Passiatore per la Catania e pari della Cavese siglato da Ria. Alla stagione precedente, l’8 febbraio 1998, risale l’ultimo successo degli etnei in casa contro il metelliani, 4-1 con gol rossoazzurri di Pellerini, Piperissa e Lugnan (doppietta). La Cavese non ha mai vinto a Catania in campionato, due i precedenti in Serie B tra i due club al vecchio ‘Cibali’, entrambi vinti dal Catania: 4-1 nella stagione 1981/82 e 2-0 nella stagione 1982/83.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda le scommesse sul match, le principali agenzie di scommesse concedono un netto favore del pronostico al Catania relativamente alla sfida interna contro la Cavese. La vittoria in casa viene quotata 1.53 da Bet365, Eurobet offre a 3.90 la quota del pareggio mentre la quota per la vittoria in trasferta viene fissata a 6.00 da William Hill. La quote sui gol realizzati nel corso della partita vedono l’over 2.5 proposto a 2.00 e l’under 2.5 offerto a 1.70.



© RIPRODUZIONE RISERVATA