Inter Napoli, De Laurentiis attacca Mazzoleni/ Il Presidente stupito da Meret: “È sublime”

Aurelio De Laurentiis si è fatto sentire per le designazioni di Inter Napoli, convinto che Pier Silvio Mazzoleni non fosse la scelta giusta.

24.12.2018, agg. il 25.12.2018 alle 00:00 - Matteo Fantozzi
Aurelio De Laurentiis, presidente Napoli
Calciomercato Napoli, ultime notizie

Per fortuna Aurelio De Laurentiis non ha parlato solo di Mazzoleni nell’intervista a Radio Kiss Kiss nell’anti vigilia di Inter Napoli. Il Presidente ha voluto spendere parole importanti per il portierino Alex Meret arrivato in estate dall’Udinese e messo in ombra da un brutto infortunio che aveva costretto a ricorrere all’acquisto di David Ospina. Il portierino si è messo in evidenza nell’ultima partita contro la Spal sua ex squadra, compiendo due prodigi nel finale di partita e mettendo in cassaforte la vittoria per 1-0. Il Presidente ha voluto evidenziare: “Alex Meret è sublime e non solo come portiere, ma anche per la sua educazione”. Il ragazzo ha sempre dimostrato di mantenere i piedi per terra nonostante la sua carriera in poco tempo abbia subito una clamorosa impennata. Dopo la stagione alla Spal che aveva portato i suoi alla promozione in Serie A era tornato dal prestito all’Udinese meritandosi in dodici mesi la chiamata di una big come il Napoli. Eppure non è cambiato dimostrandosi ragazzo serio e grande professionista. (agg. di Matteo Fantozzi)

Il commento sul Var

A due giorni da Inter Napoli Aurelio De Laurentiis torna a parlare di arbitri e punta il dito dritto su Pier Silvio Mazzoleni che arbitrerà la sfida di San Siro. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli specifica: “Il Var ha bisogno di essere stoppato quando ci sono gli episodi altrimenti restano i dubbi sul sistema che vogliono indirizzare l’acqua verso certi mulini”. Non si ferma quando gli chiedono di parlare di calciomercato: “Criticano perché ho preso Fabian Ruiz e non Radja Nainggolan? Ma facciamoli criticare, la critica è anche vivacità. Io non mi inquieto, altrimenti bisognerebbe dire venite qui voi a comandare e fatemi vedere cosa sapete fare. Criticatemi pure, anche se poi il mio operato dipende da quello di tanti collaboratori. Poi si può pure sbagliare per la verità credo finora molto poco”. Sono parole forti di chi non nasconde mai dietro la diplomazia i suoi pensieri ma va sempre dritto al punto. Ci sarà qualche reazione? (agg. di Matteo Fantozzi)

“Contro noi non sempre imparziale”

Aurelio De Laurentiis si è fatto sentire per le designazioni di Inter Napoli, convinto che Pier Silvio Mazzoleni non fosse la scelta giusta. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss il numero uno degli azzurri ha sottolineato: “Mazzoleni contro l’Inter? Mi preoccupo, con noi è stato cattivo e anche non sempre imparziale”. Sono parole dure che sicuramente porteranno a delle conseguenze anche perché il Presidente senza mezze misure parla proprio di imparzialità. Continua: “Mi date una brutta notizia. Mi raccomando, la Var è stata inserita per tutelare anche gli investimenti, non immaginavo potesse essere un ulteriore strumento in mano agli arbitri. Comportatevi da persone per bene. Noi finanziamo gli arbitri, se dovessimo dire ci siamo stancanti possiamo riprenderci il pallino del gioco”. Vedremo come reagirà l’Aia a queste dichiarazioni a poco più di 48 ore da una gara molto importante che definirà una volta per tutte chi è la squadra pronta a provare l’inseguimento sulla Juventus.

Inter Napoli, De Laurentiis “Mazzoleni mi preoccupa”: poi parla di Gravina

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis parla poi anche di Gravina e delle novità in Federcalcio. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss specifica. “Il campionato di Serie A resta sbilanciato perché i regolamenti non sono corretti, con Gravina cercheremo di porvi rimedio. Il Governo ha fatto solo stupidate sul calcio, sia nel passato che nel presente. I nuovi invece di metterci una pezza stanno facendo anche peggio. Ho già detto a Gravina che è meglio aprire un tavolo con Giorgetti, il calcio è importante in Italia con quaranta milioni di tifosi e non bisogna scherzare“. Di certo queste parole rendono un po’ più tesa la gara tra Inter e Napoli che si disputerà nel giorno di Santo Stefano come posticipo serale. Il pubblico spera di vedere una bella partita che non possa essere nervosa e magari condizionata anche dal punto di vista arbitrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA