Diretta Treviso Assigeco Piacenza/ Risultato finale 87-93: Vittoria in trasferta! (Serie A2 Est)

Diretta Treviso Assigeco Piacenza, streaming video e tv: la De’ Longhi, seconda in classifica nel girone Est di basket A2, se la vede con una formazione che ha bisogno di punti salvezza.

30.12.2018, agg. alle 19:59 - Michela Colombo
Diretta Treviso Bakery Piacenza, basket Serie A2 Est (da facebook)

DIRETTA TREVISO ASSIGECO PIACENZA (87-93): FINE PARTITA 

Presso l’impianto del PalaVerde il Piacenza batte in trasferta il Treviso per 93 ad 87. La compagine ospite di coach Di Carlo torna ad essere brillante nell’ultimo quarto di gioco anche più di quanto lo era stata in avvio di partita e ribalta l’esito dell’incontro grazie alle 14 conclusioni da tre punti segnate in totale contro le appena 6 degli avversari. I 2 punti guadagnati oggi consentono al Piacenza di portarsi a quota 10 nella classifica di Serie A2 Est mentre il Piacenza resta fermo a 22 punti.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come sempre non sarà possibile assistere alla diretta tv di Treviso Assigeco Piacenza; per tutte le informazioni utili sulla partita, visto che non sarà a disposizione nemmeno una diretta streaming video, potrete consultare il sito ufficiale della lega che trovate all’indirizzo www.legabasket.it. In alternativa ci sono le pagine ufficiali sui social network, che sono gratuite: segnaliamo in particolare facebook.com/lnpsocial e, su Twitter, @lnpsocial.

TERZO QUARTO 

Esauritosi pure il terzo quarto, Treviso e Piacenza sono ora sul punteggio di 68 a 63. In queste prime battute del secondo tempo al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa scendono sul parquet con lo spirito e la concentrazione migliori per tentare la rimonta ed infatti la squadra di coach Menetti attua il sorpasso ai danni degli ospiti, sbagliando poco o nulla soprattutto se si guarda alle azioni in fase offensiva come suggerito dal 32 a 26 di parziale.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Treviso e Piacenza sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 36 a 37. Con il passare dei minuti la squadra ospite di coach Di Carlo riesce a ripetere quanto di buono fatto nel quarto precedente amministrando la situazione di vantaggio fino al riposo, nonostante gli sforzi effettuati dai padroni di casa per cercare subito di rimontare davanti al proprio pubblico.

PRIMO QUARTO 

In Veneto il primo quarto di gioco tra Treviso e Piacenza si è concluso con il punteggio di 17 a 22. In queste fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa cercano di partire forte soprattutto con Tessitori, già autore di 8 punti, ma gli ospiti distribuiscono meglio i loro canestri mandando a segno più uomini, oltre ad attuare una buona difesa così da costringere gli avversari ad una percentuale molto bassa, ovvero il 37,5% contro il 50% di realizzazione.

PALLA A DUE!

Treviso Assigeco Piacenza sta per cominciare: abbiamo ricordato in precedenza che la De’ Longhi ha vinto le ultime otto partite, cosa che la rende la squadra con la striscia positiva (aperta) più lunga di tutto il girone Est. Massimiliano Menetti ha evidentemente trovato la quadratura del cerchio, rendendo la sua De’ Longhi una formazione capace di vincere le partite sia con l’attacco (come contro Ravenna) che con la difesa; il roster aiuta perché si tratta di un gruppo davvero compatto, fatto di veterani come Antonutti e giocatori che da tempo sono considerati promesse del basket italiano (Tessitori e Imbrò) e che forse stanno finalmente trovando la loro giusta dimensione in biancoblu. Tuttavia le otto vittorie in serie non bastano a prendersi il primo posto in classifica, perché la Fortitudo Bologna ha perso una sola volta in tutto il girone di andata contro le due sconfitta della De’ Longhi; manca ancora molto però per chiudere il campionato e dunque i veneti fanno bene a crederci. Ora la parola passa al campo per scoprire quello che succederà: le due squadre sono pronte a fare il loro ingresso sul parquet del PalaVerde e allora noi mettiamoci comodi, perché finalmente la palla a due di Treviso Assigeco Piacenza si sta per alzare! (agg. di Claudio Franceschini)

LE STATISTICHE

Mentre aspettiamo la palla a due di Treviso Assigeco Piacenza, andiamo anche a leggere alcuni dei numeri che accompagnano la De’ Longhi seconda in classifica nel girone Est di Serie A2: la squadra veneta segna 81,6 punti a partita e dunque è in linea con le migliori, anche se la sua avversaria odierna fa leggermente meglio (81,8) e c’è ampia distanza rispetto alla Fortitudo Bologna, prima con distacco a 85,2. La De’ Longhi è dunque particolarmente efficace in difesa, ma anche nelle percentuali: il suo 60% da 2 punti è il miglior dato del girone, il 35% dall’arco è comunque ottimo anche se ci sono alcune squadre che riescono a fare meglio. Per quanto riguarda i singoli, ce ne sono ben cinque che vanno in doppia cifra per punti segnati: Amedeo Tessitori (14,0), Michele Antonutti (12,0), Davide Alviti (11,5), Maalik Wayns e Matteo Imbrò entrambi con 10,0. Tessitori ed Eric Lombardi sono i primi rimbalzisti di Treviso con 5,5 carambole per partita; Wayns con 6,0 assist per gara comanda in questo dato davanti al comunque ottimo Imbrò (5,0), Alviti è invece determinante con i suoi recuperi che sono 2,5 ad allacciata di scarpe. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Treviso Assigeco Piacenza, una delle partite che sono valide per la quattordicesima giornata nel girone Est di basket Serie A2 2018-2019, si gioca alle ore 18:00 di domenica 30 dicembre: ultimo impegno dell’anno solare anche per queste due squadre, che però non hanno ancora chiuso un girone di andata per il quale manca ancora un turno. La De’ Longhi sta letteralmente volando: la netta vittoria casalinga contro Ravenna è stata l’ottava consecutiva per una squadra che dopo una partenza con il freno a mano tirato ha saputo esprimere tutto il suo talento, e adesso lotta con la Fortitudo Bologna per la promozione diretta in Serie A1. Piacenza invece si trova in penultima posizione con quattro vittorie; al momento sarebbe costretta a giocare i playout ma sta seriamente rischiando anche di retrocedere immediatamente. Sarà dunque molto interessante vedere quello che succederà nella diretta di Treviso Assigeco Piacenza, di cui presentiamo ora i temi principali.

RISULTATI E PRECEDENTI

Come detto appena prima, Treviso Assigeco Piacenza può essere l’occasione buona da parte della De’ Longhi per provare a tenere il passo della Fortitudo: ormai sembra essere diventata una sfida a due per la promozione diretta. Da quest’anno vincere il girone porta immediatamente al piano superiore; una buona notizia soprattutto per i veneti, che negli anni scorsi si erano piazzati davanti a tutti in due occasioni ma poi avevano fallito i playoff. Ora purtroppo Treviso deve fare i conti con una Bologna che ha perso una sola partita in questo girone di andata, e che soprattutto si è anche presa la prima sfida diretta giocata al PalaVerde; questo potrebbe essere un aspetto decisivo quando si tireranno le somme, e anche per questo allora Massimiliano Menetti spera oggi di prendersi una vittoria che confermi il secondo posto in classifica e, nella peggiore delle ipotesi, lasci i biancoverdi ad una sola partita di distanza dalla capolista. La Assigeco arriva dalla sconfitta interna contro Ferrara, e ha vinto solo una delle ultime quattro partite; periodo negativo quello per gli emiliani, che al momento hanno una sola gara di vantaggio sul fanalino di coda Cagliari. Volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, alla Assigeco va bene per ora che ci siano altre tre squadre che hanno gli stessi punti in classifica, cioè 8; è chiaro però che bisognerà iniziare a vincere qualche partita in più per uscire dalla zona calda della classifica, e dunque sarà importante provarci anche oggi al netto del fatto che la De’ Longhi sia decisamente superiore come roster e qualità che può schierare sul parquet del PalaVerde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA