Diretta/ Inter Sampdoria (risultato finale 2-1): il ritorno di Perisic

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Sampdoria, streaming video e tv: a San Siro i nerazzurri se la vedono con i blucerchiati che, reduci da due sconfitte consecutive, vogliono tornare a marciare verso l’Europa.

Linetty Brozovic DAmbrosio Sampdoria Inter lapresse 2019
Var Fiorentina Inter (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER SAMPDORIA (RISULTATO 2-1): IL RITORNO DI PERISIC

La diretta di Inter Sampdoria, gara terminata 2-1, ci ha raccontato anche del ritorno di Ivan Perisic. L’esterno d’attacco croato era sembrato molto appannato nella prima parte di questa stagione, arrivando addirittura a chiedere la cessione nel calciomercato di gennaio. Contro la squadra blucerchiata si è rivisto per la prima volta il talento dell’ex Wolfsburg, giocatore rapido e dotato di grandissima tecnica. E’ stato decisivo e forse l’assenza di Mauro Icardi ne ha facilitato anche i movimenti. Con il Toro Lautaro Martinez il croato ha trovato una bella intesa, andando anche diverse volte vicino al gol. C’è curiosità di vedere se i problemi dell’ex Sampdoria paradossalmente abbiano sbloccato oltre a Radja Nainggolan anche Ivan Perisic. I tifosi nerazzurri intanto si godono una vittoria importante che proietta la squadra alla corsa al secondo posto, rosicchiando due punti al Napoli che solo dopo sarebbe stato fermato dal Torino dell’ex Walter Mazzarri. (agg. di Matteo Fantozzi)

NAINGGOLAN REGALA LA VITTORIA AI NERAZZURRI

E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Inter e Sampdoria sul punteggio di 2 a 1. La squadra di Spalletti bissa il successo di Parma battendo la Sampdoria in un match deciso sostanzialmente nel giro di cinque minuti: tra il vantaggio di D’Ambrosio, il pareggio momentaneo di Gabbiadini ed il gol decisivo di Nainggolan arrivato al minuto 78. Dopo la rete del “ninja” la squadra di casa ha pericolosamente abbassato il baricentro permettendo alla squadra di Giampaolo di attaccare pur non riuscendo a creare pericoli concreti nell’area nerazzurra dove la retroguardia di casa è sempre riuscita a fare buona guardia. Al minuto 89 il tecnico di casa ha deciso di concedere la standing ovation al match-winner Nainggolan che ha lasciato tra gli applausi il posto a Vecino. Dopo cinque lunghi minuti di recupero per il pubblico di casa è così arrivato il triplice fischio di chiusura che ha regalato altri tre punti all’Inter e costringendo la Sampdoria alla terza sconfitta consecutiva. (agg. Guido Marco)

NAINGGOLAN PORTA AVANTI I SUOI

Quando siamo giunti all’80’ del match tra Inter e Sampdoria il punteggio è di 2 a 1: a passare in vantaggio sono stati i padroni di casa al 73′ con D’Ambrosio che ha deviato in rete da distanza ravvicinata l’ennesimo cross di Perisic. Gli ospiti però ha pareggiato solamente due minuti più tardi quando il neo-entrato Gabbiadini, subentrato a Saponara, si è avventato su una palla vagante insaccando con un preciso diagonale che non ha lasciato scampo a Handanovic. Ci ha pensato Nainggolan al 78′ a riportare avanti i suoi con un gran tiro dal limite dell’area quando si è avventato su una ribattuta di un corner da parte della difesa blucerchiata. Al 59′ mister Spalletti ha effettuato la prima sostituzione inserendo Joao Mario al posto di Gagliardini. Al 66′ gli ospiti hanno sfiorato il vantaggio con un colpo di testa di Quagliarella che Handanovic è riuscito ad alzare oltre la traversa con un bell’intervento. Al 68′ però sono stati i padroni di casa a sfiorare il vantaggio: impressionante accelerazione di Perisic che ha servito Politano, il cui tiro a giro è uscito dopo aver sfiorato il palo lontano. Proprio Politano è uscito dopo questa azione lasciando il posto a Candreva. Al 72′ ci prova anche Perisic con un tiro dal limite dell’area che Audero devia con un balzo in corner. (agg. Guido Marco)

HANDANOVIC SALVA SU DEFREL

Il secondo tempo della sfida tra Inter e Sampdoria è iniziato da circa 10 minuti ed il risultato è di . La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ai primi quarantacinque minuti di gioco. Non passa nemmeno un minuto e al 46′ Defrel ha l’occasione per portare avanti i suoi ma la sua potente conclusione da distanza ravvicinata, è stata respinta dall’ottimo intervento di Handanovic. La reazione dell’Inter arriva al 54′ quando su un cross teso di Perisic, Martinez e Gagliardini non trovano la deviazione giusta da due passi permettendo così ad Audero di bloccare in qualche modo. (agg. Guido Marco)

NAINNGOLAN SFIORA IL VANTAGGGIO

Si è appena concluso il primo tempo della sfida tra Inter e Sampdoria sul punteggio di 0 a 0. Dopo una fase piuttosto noiosa dell’incontro al 31′ si è assistito ad una bellissima combinazione tra Martinez e Nainggolan, il cui tiro dal limite dell’area, è uscito dopo aver sfiorato il palo della porta di Audero rimasto pietrificato in mezzo ai pali. Al 37′ il portiere blucerchiato ha fatto venire i brividi ai suoi quando si è fatto passare sotto le gambe un rasoterra di Perisic, riuscendo poi a bloccare in tuffo la palla che si stava lentamente insaccando. (agg. Guido Marco)

LA SAMP RECLAMA UN CARTELLINO ROSSO

Quando siamo giunti al 30′ dell’incontro tra Inter e Sampdoria il risultato è ancora di 0 a 0. Dopo la sfuriata iniziale, i nerazzurri hanno nettamente calato il ritmo dell’aggressione ed anzi hanno rischiato di capitolare al 17′ quando Quagliarella, lanciato in profondità da Praet, è stato steso fuori dall’area di rigore da D’Ambrosio ma per il direttore di gara, nonostante le proteste vibranti dei blucerchiati, l’intervento è da considerarsi non da ultimo uomo ed ha così estratto solamente un cartellino giallo. (agg. Guido Marco)

PERISIC SFIORA SUBITO IL VANTAGGIO

Allo Stadio San Siro di Milano i padroni di casa dell’Inter stanno affrontando la Sampdoria nella sfida valida per la 24^ giornata di Serie A e, quando sono stati disputati circa 10 minuti di gioco, il punteggio è di 0 a 0. Sfida molto attesa per l’Inter che, nonostante la settimana movimentata dal caso Icardi, è riuscita a vincere sia a Parma che a Vienna contro il Rapid, mettendosi alle spalle tre sconfitte consecutive, tra cui l’eliminazione dalla Coppa Italia; gli ospiti invece cercano di invertire la rotta dopo aver perso le ultime due contro il Napoli e il Frosinone in casa. Parte subito forte la formazione di Spalletti che ha sfiorato il vantaggio già al 4′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo sul quale Perisic ha tentato un colpo di testa che Audero è riuscito a deviare in corner con un bel tuffo. Non passano nemmeno due minuti e al 6′ è Martinez, lanciato in solitudine verso l’area blucerchiata a sprecare calciando addosso al portiere ospite. (agg. Guido Marco)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per prendere il via Inter Sampdoria: se vogliamo parlare di qualche statistica legata alle due squadre, possiamo parlare nello specifico di come la squadra blucerchiata abbia perso le ultime due partite. Marco Giampaolo vive questa situazione non per la prima volta: anche l’anno scorso infatti la sua Sampdoria si era proposta come grande rivelazione del campionato e, in corsa per la Champions League, aveva improvvisamente perso smalto. L’Inter ha inserito le marce basse dopo la serie di sette vittorie terminata all’inizio di novembre: da allora i nerazzurri hanno vinto soltanto cinque volte in 12 gare, certamente non il rendimento che ti aspetteresti da una squadra che lotta per la Champions League ed era candidata allo scudetto. Ora però mettiamoci comodi e leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Inter Sampdoria, perchè finalmente la partita di San Siro sta per cominciare! INTER (4-3-2-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Brozovic, Nainggolan; Politano, Perisic; L. Martinez. Allenatore: Luciano Spalletti SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Saponara; Quagliarella, Defrel. Allenatore: Marco Giampaolo (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Sampdoria sarà riservata esclusivamente agli abbonati alla televisione satellitare, che potranno seguirla sui canali Sky Sport Serie A (202) o Sky Sport 252, eventualmente utilizzando il codice 420100 per acquistare il singolo evento. Naturalmente ci sarà la possibilità di seguire questa partita anche in diretta streaming video, collegando fino a due apparecchi mobili – PC, tablet o smartphone – ai dati del vostro abbonamento per attivare l’applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi.

LE STATISTICHE

Prima di assistere alla diretta di Inter Sampdoria andiamo a giocare un po’ con i numeri per quanto riguarda le statistiche della partita. I precedenti al Giuseppe Meazza sono nettamente in favore della squadra nerazzurra che nei 61 precedenti ha vinto per ben 37 volte, sono invece 16 i pareggi e 8 i successi della squadra ligure. L’ultimo precedente risale all’ottobre del 2017 quando la squadra di Luciano Spalletti si impose 3-2 alla fine di una partita piena di emozioni. La squadra di casa era passata in doppio vantaggio nei primi 32 minuti grazie ai gol degli ex Milan Skriniar e Mauro Icardi. L’attaccante argentino sembrava aver chiuso i discorsi al minuto 54, ma dieci minuti dopo l’attaccante polacco Kownacki segnava e poi al minuto 85 Fabio Quagliarella rendeva infuocati gli ultimi minuti anche se la gara non fu riaperta. Non bisogna andare molto più indietro per ritrovare l’ultima vittoria dei blucerchiati a Milano, nella sfida dell’aprile dello stesso anno la squadra ligure si impose per 2-1. Eppure era stata l’Inter a passare in vantaggio alla mezzora con Danilo D’Ambrosio. Nella ripresa prima aveva pareggiato Patrik Schick, servito da una sponda dell’ex Matias Silvestre. A cinque minuti dalla fine poi aveva deciso la gara su calcio di rigore Fabio Quagliarella. (agg. di Matteo Fantozzi)

ARBITRA DOVERI

Inter Sampdoria sarà diretta, come vi abbiamo già segnalato, dall’arbitro Daniele Doveri, che fa parte della sezione Aia di Roma 1. Inoltre, allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro ci saranno anche i due guardalinee Ciro Carbone e Stefano Del Giovane, il quarto uomo Gianluca Aureliano e poi alla postazione VAR l’addetto Gianpaolo Calvarese, affiancato dall’assistente AVAR Mauro Vivenzi per completare la squadra arbitrale per il match di San Siro. Nato il 10 novembre 1977, il signor Daniele Doveri in questo campionato di Serie A ha già diretto altre dieci partite, con un bilancio complessivo di 38 cartellini gialli, tre espulsioni (di cui due per somma di ammonizioni e una per rosso diretto) e ben quattro calci di rigore assegnati. Nonostante le numerose presenze di Doveri, questa sarà la prima volta con l’Inter nel campionato in corso, mentre con la Sampdoria c’è il precedente del derby della Lanterna pareggiato per 1-1 con il Genoa a novembre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Inter Sampdoria sarà diretta dal signor Daniele Doveri: per la ventiquattresima giornata nel campionato di Serie A 2018-2019 questa partita va in scena alle ore 18:00 di domenica 17 febbraio, e dunque rappresenta il primo posticipo del turno. I nerazzurri hanno appena giocato in Europa League sul campo del Rapid Vienna, e devono risolvere la grana Icardi: all’argentino è stata tolta la fascia di capitano (passata ad Handanovic) e lui stesso ha scelto di non viaggiare con la squadra giovedì. Intanto a Parma è stato Lautaro Martinez a sbrigare la pratica, regalando all’Inter la prima vittoria del 2019 e tre punti preziosissimi, poi ha concesso il bis a Vienna, mettendo in discesa la doppia sfida di Europa League. La Sampdoria invece sta accusando un periodo di flessione che non è nuovo nelle ultime stagioni: i blucerchiati, arrivati a contatto con il quarto posto, hanno improvvisamente perso due partite consecutive e una di queste a Marassi contro il Frosinone, uno shock per tutto l’ambiente che adesso deve ritrovarsi, perchè sarebbe un peccato perdere nuovamente la qualificazione all’Europa League (soprattutto per come si era messa). Andiamo allora a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco, mentre attendiamo la diretta di Inter Sampdoria.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SAMPDORIA

Lautaro Martinez è pronto a fare le veci di Mauro Icardi dopo una settimana che definire complicata sarebbe riduttivo, alle sue spalle sarà confermato Nainggolan con Politano e Perisic che restano favoriti per agire sulle corsie. Rispetto all’Europa League tornano Skriniar e Brozovic, che erano squalificati: lo slovacco sarà schierato al centro della difesa con De Vrij, il croato invece agirà da regista nella cerniera mediana, che dovrebbe essere completata da Matias Vecino. Cédric Soares e D’Ambrosio si giocano il posto a destra, dall’altra parte invece ci sarà Asamoah. Nella Sampdoria da valutare il dubbio sulla trequarti, con Gaston Ramirez che insidia Saponara; anche Gabbiadini e Defrel sono in competizione per la maglia di seconda punta, con Quagliarella che ovviamente sarà il riferimento avanzato. Spazio poi a Praet e Linetty che saranno i due trequartisti; occhio a Ekdal, che quando giocava nel Cagliari ha segnato una tripletta a San Siro, contro l’Inter. In difesa non si dovrebbe cambiare: Andersen e Colley la coppia centrale, Bereszynski e Murru invece saranno i due terzini.

QUOTE E PRONOSTICO

Inter Sampdoria è stata quotata anche dall’agenzia di scommesse Snai, che dunque ci fornisce un quadro per il pronostico sulla partita di San Siro: nerazzurri favoriti in maniera netta, con un valore di 1,55 sul segno 1 che identifica la loro vittoria contro una quota per il segno 2 – successo esterno dei blucerchiati – che vi farebbe guadagnare una somma pari a 6,25 volte quanto messo sul piatto. Siamo invece a 4,00 volte la puntata per il segno X, che come sempre regola l’eventualità del pareggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA