Diretta/ Ascoli-Foggia (risultato finale 2-2) streaming DAZN: Kragl sventa il KO!

- Mauro Mantegazza

Diretta Ascoli Foggia streaming video DAZN: probabili formazioni, orario, quote e risultato live per la partita di Serie B valida per la 26^ giornata (26 febbraio)

Brosco_Ascoli_gol_gruppo_lapresse_2018
Video Ascoli Venezia (Foto LaPresse)

DIRETTA ASCOLI-FOGGIA (RISULTATO FINALE 2-2): KRAGL SVENTA IL KO!

Beffa atroce per l’Ascoli che stava già assaporando il secondo successo nel giro di quattro secondi ma a pochi secondi dal triplice fischio è stato raggiunto dal Foggia che acciuffa in extremis il 2-2, rimanendo così agganciato alla zona play-out dove ora si è inserito anche il Crotone grazie alla netta vittoria sul Palermo. Nelle battute conclusive del match saltano i nervi con un accesso di rissa tra i giocatori in campo e in panchina, serve tutto il savoir-faire dell’arbitro per evitare che la situazione degeneri: il direttore di gara si limita ad ammonire Beretta e Ranieri, i due che avevano dato il via alle scintille. Una volta tornata la calma sul terreno di gioco, Padalino si affida a Oliver Kragl: il centrocampista tedesco non si smentisce nemmeno stasera e dai 30 metri pesca il jolly che gli consente di salvare i satanelli da un KO che sembrava ormai inevitabile. {agg. di Stefano Belli}

ENTRA CICIRETTI

Al Del Duca è ricominciato da circa venti minuti il match valevole per la 26^ giornata di Serie B 2018-19 tra Ascoli e Foggia, al momento resiste il vantaggio dei padroni di casa che conducono sempre per 2 a 1. Finora gli sforzi degli ospiti nel tentativo di pareggiare almeno i conti si sono rivelati inutili, gli uomini di Vivarini non hanno avuto grossi problemi a gestire la situazione. Forze fresche per i piceni, al 55′ Rosseti (l’autore del primo gol della serata) viene richiamato in panchina per lasciare il posto a Ciciretti che con la sua velocità può mettere alle corde i difensori avversari. Cambio forzato, invece, per Padalino: Deli accusa problemi fisici e alza bandiera bianca, dentro Iemmello che avrà il compito di rimpolpare il reparto offensivo dei satanelli in vista del finale di partita. {agg. di Stefano Belli}

NINKOVIC RIPORTA AVANTI I PICENI

Ascoli e Foggia vanno al riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore della formazione di Vivarini. Anche se i satanelli alla mezz’ora erano riusciti a pareggiare momentaneamente i conti con Laverone che su assist di Matarese, approfittando di un rimpallo fortunato, aveva fulminato Vanja raffreddando gli entusiasmi al Del Duca. I padroni di casa non si sono però scoraggiati e a cinque minuti dall’intervallo vanno comunque a un passo dal 2 a 1 con Beretta che davanti a Leali calcia il pallone con tutta la forza che ha ma non riesce ad angolare la sfera che finisce tra le braccia di Leali. Al 44′ i piceni battono una punizione dal limite: Ninkovic pennella una traiettoria perfetta, scavalcando la barriera e soprattutto il portiere avversario che rimane immobile, i tifosi marchigiani possono esultare di nuovo. Nel recupero gli uomini di Padalino vogliono ripagare l’Ascoli con la stessa moneta ma il pallone calciato da Cicerelli non passa. {agg. di Stefano Belli}

GOL DI ROSSETI!

Diretta Ascoli-Foggia 1-0: al ventesimo del primo tempo il parziale premia la formazione di Vincenzo Vivarini. Sfida ad alta tensione tra due squadre che lottano per garantirsi la permanenza in Serie B anche nella prossima stagione, grande agonismo sul terreno di gioco sin dal fischio d’inizio dell’arbitro Giua. I satanelli rompono subito gli indugi sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina con Mazzeo che scalda i guantoni di Vanja Milinkovic-Savic. I piceni devono fare i conti con l’infortunio di Valentini la cui gara è durata appena 5 minuti, al suo posto entra Quaranta. Nonostante questo fuori programma i padroni di casa – si gioca al Del Duca – sbloccano la contesa con il secondo gol consecutivo di Rosseti che in girata brucia Leali e gonfia la rete condannando gli ospiti a inseguire. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Ascoli Foggia non è prevista: come quasi tutte le partite di Serie B sarà infatti visibile in diretta streaming video in esclusiva sulla piattaforma DAZN, dunque questa partita si potrà seguire su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone dopo essersi abbonati. Il servizio potrà essere sfruttato anche collegando tramite Chromecast i vostri dispositivi al vostro televisore, oppure potrete installare direttamente l’applicazione su una smart tv con connessione a internet.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto è pronto per Ascoli Foggia, possiamo dunque leggere le formazioni ufficiali di questa partita della ventiseiesima giornata di Serie B tra due squadre di grande tradizione, tuttavia prima potrebbe essere utile dare uno sguardo alle statistiche per inquadrare l’andamento stagionale di Ascoli e Foggia. Da notare che i marchigiani hanno giocato appena ventidue partite, cioè due in meno rispetto ai pugliesi che però dal canto loro devono fare i conti con il -6 di penalizzazione. In ogni caso, l’Ascoli ha raccolto finora 28 punti grazie a sette vittorie, altrettanti pareggi e otto sconfitte, con un bottino di 23 gol segnati e 29 subiti, dunque la differenza reti marchigiana è pari a -6. Il Foggia invece sul campo avrebbe ottenuto 28 punti con sei vittorie, dieci pareggi e otto sconfitte, 31 gol segnati ma anche 36 subiti per una differenza reti pari a -5 per i rossoneri pugliesi. Adesso però non è più il momento di numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Ascoli Foggia comincia! ASCOLI (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Laverone, Brosco, Valentini, Rubin; Frattesi, Troiano, Cavion; Ninkovic; Ciciretti, Beretta. All. Vivarini FOGGIA (3-5-2): Leali; Martinelli, Billong, Ranieri; Ngawa, Deli, Greco, Busellato, Kragl; Iemmello, Galano. All. Padalino (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Ci avviciniamo alla diretta di Ascoli Foggia ricordando che sono 13 i precedenti di questa partita di Serie B: il bilancio è nettamente favorevole al Foggia, che vanta infatti otto vittorie a fronte di quattro successi per l’Ascoli e un solo pareggio. I gol segnati dai rossoneri pugliesi sono 20, 14 invece quelli per i bianconeri marchigiani. Possiamo ricordare che Ascoli e Foggia si sono affrontate anche in Serie A, nel campionato 1991-1992: doppia vittoria casalinga, per 1-0 a Foggia e 2-1 invece ad Ascoli. Il fattore campo ha grande incidenza, infatti le quattro vittorie marchigiane sono arrivate tutte ad Ascoli, dove il Foggia ha raccolto appena due vittorie e un pareggio, in compenso in Puglia hanno sempre vinto i rossoneri. Sabato 6 ottobre scorso, nella partita d’andata, ci fu allo Zaccheria un bel 3-2: per il Foggia le reti furono realizzate da Francesco Degli al 10’ minuto, Cristian Galano al 14’ e Alberto Gerbo al 72’, mentre l’Ascoli era passato in vantaggio per primo già al 5’ con Riccardo Brosco e aveva trovato il momentaneo 2-2 al 29’ con Simone Ganz. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA ANTONIO GIUA

Ascoli Foggia sarà una partita diretta questa sera nella città marchigiana dall’arbitro Antonio Giua, che fa parte della sezione Aia di Olbia. Allo stadio Cino e Lillo Del Duca sarà poi questa la composizione della squadra arbitrale per la partita della ventiseiesima giornata di Serie B: i due guardalinee sono Giovanni Baccini ed Andrea Capone, il quarto uomo invece sarà il signor Manuel Volpi. Parliamo però più nel dettaglio di Antonio Giua, arbitro emergente che pur essendo della Can B ha già arbitrato anche tre partite di Serie A in questa stagione: nel campionato cadetto invece vanta otto presenze, con 33 cartellini gialli, una sola espulsione che è stata comminata per rosso diretto e quattro calci di rigore assegnati. Possiamo infine osservare che questo sarà il primo incrocio stagionale tra l’Ascoli e Antonio Giua, mentre l’arbitro sardo ha già diretto il Foggia il 20 ottobre scorso, in occasione della sconfitta per 2-0 sul campo del Cosenza. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Ascoli Foggia, diretta dall’arbitro Antonio Giua della sezione Aia di Olbia, si gioca questa sera alle ore 21.00 presso lo stadio Cino e Lillo Del Duca per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B, che si disputa in turno infrasettimanale. Si torna dunque in campo con Ascoli Foggia pochi giorni dopo la precedente giornata, che ha visto l’Ascoli cogliere una preziosa vittoria esterna sul campo della Cremonese, mentre il Foggia ha ottenuto un buon pareggio con il Benevento. Di conseguenza l’Ascoli è salito a quota 28 punti in classifica, posizione interessante soprattutto se si considera che i bianconeri marchigiani hanno già riposato e devono pure recuperare un’altra partita, dunque la zona playoff non è affatto lontana per gli uomini di Vincenzo Vivarini. Ambizioni minori invece per il Foggia, anche a causa del -6 di penalizzazione che relega i rossoneri pugliesi a quota 22 punti in classifica. Ad oggi al Foggia toccherebbero i playout e pure la zona retrocessione è vicinissima, un bel risultato oggi potrebbe essere molto importante per risalire la china.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI FOGGIA

Diamo adesso uno sguardo alle probabili formazioni per Ascoli Foggia. I padroni di casa di mister Vincenzo Vivarini dovrebbero scendere in campo secondo un 4-3-3 che potrebbe prevedere Milinkovic-Savic in porta e davanti a lui la linea difensiva a quattro formata da Laverone, Brosco, Valentini e D’Elia. A centrocampo il presumibile terzetto titolare dovrebbe essere formato da Addae, Cavion e Troiano, così come Beretta, Rosseti e Ninkovic sono i probabili titolari nel tridente d’attacco. Pasquale Padalino dovrebbe rispondere con un 4-5-1 per il suo Foggia: Leali in porta, protetto da una linea a quattro con Ngawa, Billong, Ingrosso e Ranieri da destra a sinistra. Nel folto centrocampo a cinque ci attendiamo invece Busellato, Chiaretti, Degli, Gerbo e Kragl, infine Iemmello è il favorito per ricoprire il ruolo di prima punta.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico per Ascoli Foggia secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse sportive Snai. Il favore va ai padroni di casa, infatti il segno 1 è quotato a 2,25, ma le differenze non sono molto rilevanti. Il segno X indicante il pareggio ripagherebbe infatti 3,10 volte la posta in palio, mentre la quota per il segno 2 è fissata a 3,30 in caso di successo del Foggia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA