Diretta/ Brescia Milano (risultato finale 76-74) streaming video e tv: di misura!

- Claudio Franceschini

Segui Brescia Milano in diretta streaming video: importante derby lombardo al PalaLeonessa, la Germani si è allontanata dalla zona playoff mentre l’Olimpia vuole blindare il suo primo posto.

James arresto Milano Cremona lapresse 2019
Diretta Brescia Milano, basket Serie A1 27^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA BRESCIA MILANO (FINALE 76-74): DI MISURA!

Brescia chiude avanti di misura, ma porta a casa la vittoria contro l’Olimpia Milano. Sfida molto combattuta con Moss che è di nuovo salito in cattedra per la Germani nell’ultimo quarto, arrivando complessivamente a 19 punti personali, seguito dai 15 di Abass Abass e di Beverly. Nell’Olimpia Milano Nunnally arriva a 20 punti personali diventando il miglior marcatore della partita: magra consolazione che non evita la sconfitta per gli ospiti, che non sono riusciti ad arginare in difesa Brescia che per tre quarti è riuscita ad esprimersi offensivamente a ritmo costante. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brescia Milano non sarà disponibile, non essendo questa una delle partite del turno scelte per essere trasmesse; tuttavia l’appuntamento classico con il campionato di Serie A1 è con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti i suoi abbonati l’intera gamma delle sfide in diretta streaming video. Basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone; in alternativa il sito www.legabasket.it mette a disposizione le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

DISTANZE MANTENUTE

Si è chiuso sul 22-23 il terzo quarto, con Brescia che riesce a mantenere le distanze e Milano che rimonta un solo punto rispetto all’intervallo. Tra le fila dei padroni di casa è salito in cattedra a livello realizzativo Beverly, arrivato a 15 punti personali, seguito dai 12 di Moss e dagli 11 di Abass Abass per quanto riguarda il tabellino della Germani. Nell’Olimpia Milano arrivano in doppia cifra Nunnally con 13 punti e Brooks con 11, ma la formazione ospite non riesce a trovare lo strappo per la rimonta e soprattutto continua a non saper arginare difensivamente Brescia. (agg. di Fabio Belli)

RISCOSSA GERMANI

Dopo soli 13 punti messi a segno nel primo quarto, la Germani Basket ha deciso di cambiare passo e ci è riuscita perfettamente, chiudendo il secondo quarto sul 25-16 sull’Olimpia Milano, che si è invece ripetuta ai ritmi offensivi non eccezionali del primo parziale. Brescia si è portata così sul 38-33 all’intervallo, con 9 punti per Abass Abass e 8 per Moss e Beverly, mentre tra le fila milanesi il miglior marcatore resta Nunnally con 7 punti. Partita che sembra ancora in bilico, ma Brescia potrebbe aver trovato la chiave giusta a livello offensivo. (agg. di Fabio Belli)

RITMI BASSI

Inizio a ritmi bassi tra Brescia e Milano. Faticano molto i padroni di casa sotto canestro, i 5 punti realizzati da Moss sono il massimo che a livello individuale la squadra bresciana ha saputo fare. Non molto meglio è andata a Milano che perlomeno è riuscita a sfruttare maggiormente il gioco di squadra: 3 gol a testa per Cinciarini, Micov e Brooks, 4 per Nunnally e sono sufficienti per chiudere la prima frazione sul 13-17. Ma serve di più a livello di ritmo da parte di entrambe le squadre, la Germani Basket deve completamente voltare pagina ma anche l’Olimpia deve capire come gestire meglio la situazione e soprattutto ad andare con maggiore continuità al tiro. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

La palla a due di Brescia Milano si alza tra pochi istanti: nel frattempo possiamo ricordare che la partita di andata tra queste due squadre si era giocata la sera di Natale. Al Mediolanum Forum si era presentata una Germani che doveva ancora cambiare passo; l’Olimpia, saldamente al comando della classifica, non aveva ancora perso e aveva allungato a 12 la sua impressionante serie positiva prendendosi il successo per 87-75. Gli esterni Mike James (3 punti, 1/6 dal campo, 6 assist e 7 di valutazione) e Vlado Micov (stessi punti e mappa di tiro con 2 di valutazione) avevano steccato, ma era bastato un Kaleb Tarczewski da 23 punti con 10/12, poi c’erano stati i 19 di Curtis Jerrells e per Milano era comunque arrivata la vittoria. Brescia ci aveva provato con Jared Cunningham e Tommaso Laquintana che avevano combinato per 36 punti, l’ex David Moss ne aveva infilati 13 ma il resto della truppa non aveva dato il contributo sperato; adesso a noi non resta che dare la parola al parquet del PalaLeonessa, metterci comodi e stare a vedere quello che succederà nell’attesissima diretta di Brescia Milano, che finalmente prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

IL CALENDARIO

Ci avviciniamo alla diretta di Brescia Milano approfondendo il discorso legato al calendario delle due squadre. La Leonessa dovrà compiere un mezzo miracolo per arrivare ai playoff: se dovesse vincere questa partita avrebbe una possibilità ma il suo cammino sarà comunque complicato, perché l’unica partita davvero abbordabile è quella casalinga contro una Virtus Bologna in calo e lontana a sua volta dall’obiettivo. Prima e dopo ci saranno le trasferte di Sassari (potenzialmente decisiva) e Venezia, con la Reyer che potrebbe dover chiudere ancora i conti con il primo posto. Le ultime tre partite dell’Olimpia saranno invece contro Avellino, Trieste e Trento con le prime due avversarie che faranno visita al Mediolanum Forum: sulla carta si tratta di un percorso abbordabile anche perché, contando anche la sfida di questa sera, a Milano basterà di fatto vincere due partite per archiviare il primo traguardo di campionato, vincere la regular season e assicurarsi il vantaggio del campo in tutte le serie della post season. Staremo allora a vedere come andranno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Brescia Milano, partita valida per la 27^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019, va in scena alle ore 20:30 di sabato 2’0 aprile presso il PalaLeonessa. Ennesimo derby lombardo di un torneo che si avvia verso la conclusione della sua regular season: dopo aver vinto sul parquet di Varese una partita particolarmente complicata, l’Olimpia si è rilanciata e punta con decisione a chiudere il discorso legato al primo posto, con due gare di vantaggio su Venezia e dunque la necessità di fare l’ultimo sforzo per avere il fattore campo per tutte le serie dei playoff. La post season è l’obiettivo della Germani, che però nell’ultima giornata ha perso una sanguinosa sfida interna contro Cremona: adesso la squadra di Andrea Diana ha due partite da recuperare per prendersi l’ottavo posto, e non può sbagliare questo impegno se vuole avere l’opportunità di lottare per la seconda qualificazione consecutiva ai playoff. Aspettando la diretta di Brescia Milano possiamo dunque andare a vedere quali sono i temi principali di questa partita molto interessante, e che potrebbe non essere scontata nel suo esito.

RISULTATI E PRECEDENTI

Abbiamo già detto che Brescia Milano è un derby lombardo: per la Germani si tratta del terzo consecutivo e i primi due non sono andati certo bene, perché prima di cedere alla Vanoli era arrivato il ko di Desio contro Cantù. La rincorsa verso i playoff, che sembrava lanciata con tre vittorie consecutive, si è improvvisamente arrestata; a contribuire al peggioramento della classifica c’è stato anche il rilancio di avversarie come Sassari o Trento, ma è chiaro che Brescia debba guardare innanzitutto in casa propria. Meglio: avrebbe potuto farlo fino a poco tempo fa, adesso non è padrona del suo destino e paga dunque un brutto avvio di campionato, o lo pagherà se alla fine i playoff non arriveranno. Per quanto riguarda l’Olimpia, il calo strutturale c’è stato perché vanno considerate le 30 partite giocate in Eurolega; sfumato l’obiettivo internazionale, la capolista di Serie A1 si è rimessa in corsa per un primo posto che era in discussione per qualche battuta d’arresto di troppo in regular season. Tuttavia il rilancio è arrivato con la vittoria di Varese: primo tempo chiuso sotto ma poi una bella rimonta per la squadra di Simone Pianigiani. Che resta nettamente superiore alla concorrenza: la prima vera avversaria di Milano è se stessa, per quanto banale possa sembrare, e ora l’Olimpia dovrà dimostrarlo quando finalmente inizieranno i playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA