Var Parma Milan, arbitro Valeri/ Video: no rigore ai ducali, gol annullato a Cutrone

- Carmine Massimo Balsamo

Var Parma Milan, gli episodi discussi della partita arbitrata da Valeri: contatto tra Donnarumma e Ceravolo in area rossonera, nessun rigore.

var parma milan
Gigio Donnarumma (repertorio)
Pubblicità

Non mancheranno le polemiche sull’arbitraggio di Valeri e sulla Var al termine di Parma Milan. Dopo l’episodio dubbio registrato nel primo tempo, con le proteste dei padroni di casa per un contatto in area rossonera tra Fabio Ceravolo e Gigio Donnarumma, il Diavolo si è visto annullare un gol al 74’: due minuti dopo il vantaggio siglato da Samu Castillejo, Patrick Cutrone sigla il raddoppio ma Valeri annulla tutto. Rilevata una posizione di fuorigioco di Piatek, autore dell’assist per il numero 63: la bandierina del guardalinee è salita una volta terminata l’azione, con l’arbitro che ha atteso il check del Var per confermare la decisione. Dopo circa un minuto di attesa, confermato l’annullamento del gol: il centravanti polacco avanti di qualche centimetro, Milan davvero sfortunato nell’occasione. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Pubblicità

VAR PARMA MILAN: GIALLOBLU CHIEDONO IL RIGORE

Var Parma Milan, subito polemiche allo stadio Tardini nella gara valida per la quattordicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A 2018/2019: arbitro Valeri nella bufera per non aver assegnato un calcio di rigore alla formazione di casa allenata da Roberto D’Aversa. Assistito da Caliari e De Meo, con La Penna e Alassio addetti al Var, il fischietto è finito al centro delle polemiche per l’episodio registrato al minuto 11: contatto in area di rigore rossonera tra Gigio Donnarumma e Fabio Ceravolo, un tocco che è sembrato chiaro ai calciatori gialloblu e ai loro sostenitori, ma non all’arbitro. Valeri, che ha spiegato che a suo avviso l’estremo difensore ha toccato la palla, ha deciso di non andare a rivedere l’azione al Var, con gli addetti al video che hanno dato la loro versione dei fatti senza spingerlo a rivedere la decisione. E su questa azione se ne discuterà a lungo…

Pubblicità

VAR PARMA MILAN: PROTESTE DEI PADRONI DI CASA

Nel mirino della critica l’arbitro Valeri ma anche i due addetti al Var, che con un silent check hanno confermato che non c’erano gli estremi per assegnare il calcio di rigore al Parma. Sui social network monta la protesta dei tifosi gialloblu ma non solo, con la gara del Tardini guardata con interesse anche dai sostenitori delle squadre impegnate nella corsa Champions: «Rigore e rosso per Donnarumma. L’arbitro non se la sente di nuovo. Chiamate i carabinieri dai», «Che rigore non dato…..ma la Var?», «Rigore clamoroso in quel di Parma. Il Milan ha un gioco orrendo. Anzi non gioca proprio. Quindi è pronto per andare in Champions», «Onestamente, visto al replay da dietro, non ho dubbi: era rigore per il Parma».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità