UDINESE-PAOK SALONICCO/ Probabili formazioni e ultime notizie (andata sedicesimi Europa League)

- La Redazione

Senza Isla e Di Natale, l’Udinese di Francesco Guidolin proverà a superare l’ostacolo Paok. I greci arrivano da un ottimo girone europeo, guai a sottovalutarli…

guidolin_r400
Francesco Guidolin, tecnico Udinese (Infophoto)

Stasera servirà la migliore Udinese. Lo ha detto ieri Francesco Guidolin, nella conferenza-stampa della vigilia, e la frase si può intendere in una duplice maniera: a livello di uomini e di atteggiamento. Il turnover, quasi una legge nel corso della fase a gironi, verrà più o meno accantonato: in campo scenderanno i migliori undici, salvo infortuni, peraltro di gran peso (Isla e Di Natale). Sotto il profilo psicologico, il tecnico si aspetta un’Udinese grintosa, che provi a far la partita fin dalle prime battute. Una squadra di personalità, insomma, che sappia tenere in conto le potenzialità dell’avversario. Un Paok Salonicco che arriva da un ottimo girone di qualificazione e che farà di tutto per vendere cara la pelle. L’obiettivo dei greci, naturalmente, sarà quello di portare a casa almeno un gol, che in trasferta è sempre pesantissimo. Guidolin ha elogiato la formazione di Boloni, che dispone di una buona esperienza internazionale, forse anche superiore rispetto a quella dei propri uomini. Tra le cui fila mancheranno, come detto, il cileno Isla, fuori causa fino al termine della stagione, e il bomber principe Totò Di Natale, i cui tempi di recupero saranno sicuramente più ristretti. I bianconeri dovrebbero scendere in campo con il consueto 3-5-2; davanti ad Handanovic, i favoriti per comporre il terzetto arretrato sono Benatia, Danilo e Domizzi, anche se ad insidiare il difensore ex-Napoli c’è Ferronetti, che avanza spavaldo la propria candidatura. A metà campo Basta e Armero saranno gli esterni (ma c’è qualche chance pure per Pasquale), mentre Pazienza e il giovane Battocchio giostreranno al centro, pronti a coprire le spalle alle avanzate di Giampiero Pinzi. L’ex-laziale sarà una sorta di pendolo tra centrocampo ed attacco e verrà aiutato in questo compito da Abdi, che andrà a posizionarsi alle spalle della prima punta Floro Flores. Modulo 4-2-3-1, invece, per gli ospiti, in cui spicca la presenza dell’italiano Cirillo, ex-Reggina: il difensore verrà impiegato al centro della retroguardia; sulla trequarti toccherà a Salpigidis, Ivic e Georgiadis supportare Athanasiadis. Arbitrerà l’incontro del Friuli lo spagnolo Alberto Undiano Mallenco.

 

Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pazienza, Pinzi, Battocchio, Armero; Abdi; Floro Flores. All.: Guidolin.

A disp.: Padelli, Neuton, Ekstrand, Ferronetti, Pasquale, Fabbrini, Piscopo.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Badu, Di Natale, Asamoah, Isla.

Chialkias; Etto, Cirillo, Mazelas, Stafylidis; Pablo Garcia, Fotakis; Salpigidis, Ivic, Georgiadis; Athanasiadis. All.: Boloni.

A disp.: Kresic, Balafas, Lino, Robert, Tsoukalas, Papazoglou, Nimani.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Glykos, Ivic, Katsicas.

 

Arbitro: Undiano Mallenco (Spagna)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori