CALCIOMERCATO ROMA / News, scambio Tourè-Benatia: Sabatini ci prova ma quell’ingaggio… Notizie al 23 e 24 giugno (aggiornamenti in diretta)

La Roma vorrebbe girare Mehdi Benatia al Manchester City ottenendo in cambio il cartellino di Yaya Toure. Il centrocampista della nazionale ivoriana ha però un ingaggio davvero alto…

23.06.2014 - La Redazione
benatia_braccio
Mehdi Benatia, difensore centrale Roma (Foto Infophoto)

C’è la Roma sulle tracce di Yaya Toure. Il centrocampista della nazionale ivoriana è intenzionato a lasciare il Manchester City nelle prossime settimane. Dopo gli attacchi degli scorsi giorni, la stella africana è tornata a rigirare il dito nella piaga, accusando la dirigenza dei Citizens di averlo trattato male in occasione della morte del fratello (scomparso pochi giorni fa mentre lo stesso Tourè era in Brasile per i Mondiali). L’idea dei giallorossi è quella di utilizzare il cartellino di Benatia come moneta di scambio alla pari per arrivare appunto all’ex Barcellona e Monaco. Fin qui nessun problema ma l’ostacolo che appare insormontabile è l’ingaggio. Il 31enne ivoriano è infatti uno dei giocatori più pagati al mondo con ben 13 milioni di euro netti annui, e la cifra non è neanche lontanamente avvicinabile dai vertici capitolini. La Roma potrebbe spingersi al massimo fino a 6 milioni, lo stesso stipendio percepito da De Rossi. Sarebbe una somma però troppo elevata per un calciatore che ha già superato i trent’anni e che al lordo raddoppierebbe fino a 12 milioni annui: il tutto rischia di venire semplicemente catalogato come fantamercato.

Fra gli obiettivi della Roma per il calciomercato estivo vi è anche quello di innestare il reparto avanzato con un nuovo centravanti. L’idea del club giallorosso è quella di rendere la rosa più profonda in ottica Champions League, assicurandosi quindi un nuovo giocatore che possa darsi il cambio con Destro. Negli ultimi giorni sta circolando con forza l’idea Samuel Eto’o, attaccante della nazionale camerunese il cui contratto con il Chelsea scadrà la prossima settimana. Si compra a zero e lo stesso si dice pronto a rimettersi in gioco in Italia con ritocco verso il basso dell’ingaggio, pur di giocare la Champions. Secondo quanto svelato da Pedullà, la dirigenza romana potrebbe a breve incontrarsi con l’entourage dello stesso africano per approfondire i discorsi. Intanto spunta un’idea inedita, quella che porta a Divock Origi, nazionale belga in gol nella sfida contro la Russia di domenica sera. Giovanissimo, classe 1995, gioca nel Lille ed ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016. Sulle sue tracce c’è anche l’Arsenal e per acquistarlo servono fra i 2 e i 3 milioni di euro.

Sembra finalmente aver preso il via il calciomercato estivo della Roma. Ormai ad un passo da Salih Ucan, la dirigenza giallorossa proverà ora a chiudere la pratica Marko Basa, difensore centrale classe 1982 della nazionale montenegrina che gioca nel Lille. Rudi Garcia lo conosce molto bene e proprio sulle indicazioni del tecnico francese, il ds Sabatini ha presentato un’offerta ufficiale da 2 milioni di euro. La società transalpina ne chiede uno in più ma vista la volontà del centrale di sbarcare in Serie A si riuscirà a trovare un’intesa, molto probabilmente a metà strada. Altro nome caldo in casa Roma, come sottolineato dal collega di Sky Sport, Di Marzio, è quello di Romulo, calciatore tuttofare dell’Hellas di Verona che piace molto a Garcia. Sulle sue tracce vi sono anche la Juventus e il Napoli e da qualche giorno anche i giallorossi si sono uniti alle danze e stanno sondando concretamente la possibilità di un acquisto.

E’ fatta, la Roma chiude un nuovo colpo di questo calciomercato estivo. L’indiziato è Salih Ucan, giovane centrocampista offensivo della nazionale turca Under-21, in forza al Fenerbahce. La trattativa andava avanti con un tira e molla ormai da diverse settimane e ieri si è registrata la svolta decisiva. Fra le due società è infatti stato trovato l’accordo sulla base di un prestito biennale ed oneroso a 4 milioni di euro con l’aggiunta di un riscatto entro il 30 giugno del 2016 a 11 milioni. Un’operazione del valore totale di 15 milioni ma pagabili in più tranche. Una cifra importante che testimonia quanto la Roma creda nelle qualità del talento turco. Ucan è atteso nella capitale nelle prossime 48 ore dove si sottoporrà alle rituali visite mediche e firmerà il contratto che lo legherà ai giallorossi per i prossimi cinque anni. Non è da escludere che i giallorossi decidano di piazzare il giovane Ucan in prestito in una medio-piccola d’Italia e fra le mete più gettonate c’è l’Hellas di Verona, magari come contropartita per arrivare a Iturbe.

Continua ad esserci Aubayemang al centro delle voci di calciomercato di casa Roma. Il club giallorosso sta scandagliando i vari campionati in cerca di un possibile innesto per l’esterno, alla luce anche della possibile partenza di Ljajic, e fra i nomi più gettonati continua ad esservi quello dell’ex Saint Etienne. Le voci sono state confermate da Oscar Damiani junior, il procuratore per l’Italia del talento cresciuto nel Milan, che intervistato dai microfoni di Sky Sport ha spiegato: «A Sabatini piace, così come a tutta la Roma ma è molto difficile strapparlo al Borussia Dortmund perché ha un contratto lungo. A lui, comunque, piacerebbe tornare in Italia». Il Borussia Dortmund ha speso 15 milioni di euro la scorsa estate per acquistare il classe 1989 dal Saint Etienne ed ora sarebbe disposta a cederlo ma solo in cambio di una cifra vicina ai 17/18 milioni, realizzando così una plusvalenza. Intanto da registrare lo sbarco in Italia degli agenti di Iturbe, come già annunciato negli scorsi giorni. L’entourage dell’attaccante dell’Hellas Verona terra vari incontri nelle prossime ore dai quali si capirà meglio la probabile meta futura dell’ex Porto. Oltre alla Roma la stella albiceleste piace moltissimo anche a Milan, Juventus e Napoli, con Real Madrid e Barcellona sullo sfondo.

Il direttore sportivo della Roma, Walter Sabatini, avrà a disposizione 30 milioni di euro per il calciomercato estivo. Nelle prossime ore lo stesso ds si vedrà con il tecnico Rudi Garcia per fare il punto della situazione poi il dg Baldissoni insieme al ceo Zanzi partiranno per gli Stati Uniti per parlare con Pallotta. Un doppio summit che probabilmente darà il via alle danze, facendo decollare definitivamente l’estate di trattative romane. Per Garcia sono in arrivo rinforzi in ogni reparto, a cominciare da Ucan, la cui operazione con il Fenerbahce è vicinissima alla chiusura. In difesa si punterà invece sull’esperienza di Marko Baso del Lille, in attesa poi di comprendere quale sarà il futuro di Mehdi Benatia. Sono attesi anche innesti sulle corsie, in particolare quella sinistra, dove continuano a piacere Adriano, Santon e Criscito. Infine non sono da escludere novità in attacco, soprattutto se uno fra Ljajic e Destro dovesse fare le valigie nelle prossime settimane.

L’attaccante della Roma, Gervinho, non lascerà la capitale durante il calciomercato estivo. L’esterno d’attacco della nazionale ivoriana durante le scorse settimane aveva esternato un po’ di malumore chiedendo un aumento dell’ingaggio fino ad arrivare a 3 milioni di euro netti annui (un surplus di circa 300 mila), e la cosa aveva fatto un po’ arrabbiare la dirigenza capitolina visto che il tutto, almeno stando a quanto rivelato dalla stampa francese, suonava come una sorta di ultimatum. In realtà il caso sembrerebbe essere rientrato e lo si capisce anche dalle recenti dichiarazioni rilasciate dall’attaccante classe 1987 ai microfoni della Fifa, proprio sulla sua esperienza romana, tutt’altro che infelice: «Per me la Roma è un piacere – ha detto l’ivoriano – sento di soddisfare i romanisti. Loro mi vogliono bene e si sono appassionati al mio gioco, sanno che quando ho il pallone può succedere di tutto. E questo mi piace. E voglio che duri a lungo».

C’è un’idea inedita in casa Roma per il calciomercato estivo. Il club giallorosso starebbe infatti pensando ad Afriyie Acquah, centrocampista della nazionale ghanese che gioca nel Parma. Stando a quanto svelato dalla redazione di Sky Sport, il direttore sportivo Walter Sabatini vorrebbe avere a Trigoria il 22enne africano, portato dallo stesso ds a Palermo in occasione del mercato di riparazione del 2011. Il problema principale resta il fatto che il cartellino di Acquah appartiene ai tedeschi dell’Hoffenheim, che l’hanno girato in Emilia con la formula del prestito. La Roma vorrebbe provare ad inserirei fra le due società vista anche la forte volontà di Acquah di non fare ritorno in Bundesliga.

La Roma prosegue le sue manovre sul calciomercato con l’obiettivo di assicurarsi un nuovo esterno d’attacco. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi il nome di Juan Iturbe, giovane talento argentino dell’Hellas Verona. Per cercare di fare un po’ di chiarezza è intervenuto nelle scorse ore Gusravo Mascardi, uno dei procuratori dell’ex Porto, che ha confessato: «Se nessuno fa l’offerta che Sogliano vuole, qual è il problema? Loro hanno il miglior giovane in prospettiva del mondo. Perché dovrebbero accettare dagli altri club un’offerta che non li soddisfa? Penso che quando si ha un campione, lo si possa vendere come si voglia. Non abbiamo fretta, come ha detto anche il ds del Verona, ne parleremo a fine mondiali. Fino a questo momento, Iturbe è stato preso dal Verona per 15 milioni. Sabatini? E’ un amico, però negli ultimi giorni non ci siamo sentiti. Non penso sia decisiva la prossima settimana, anche nel senso che tutte le settimane possono essere decisive». Il problema principale, è che su Iturbe vi sono anche Juventus e Milan che sembra stiano facendo sul serio e siano pronte a versare nelle casse degli scaligeri ben 25 milioni di euro. Per questo la Roma non perde di vista alternative a cominciare da Douglas Costa, stella brasiliana dello Shakhtar Donetsk di soli 23 anni che vuole lasciare l’Ucraina per i noti problemi politici. Il giocatore piace molto a Sabatini che lo segue da diverso tempo. La novità inedita è invece Bartosz Bereszynski, giovane talento polacco classe 1992 che gioca nel Legia Varsavia. Stando a quanto svelato da Sky Sport la Roma lo sta valutando soprattutto nel caso in cui venisse ceduto Torosidis.

La Roma prova a dare l’accelerata decisiva alla trattativa per portare Salih Uçan in Italia. Secondo quanto riportato dal giornalista di SkySport Gianluca Di Marzio i dirigenti giallorossi voleranno ad Istanbul per definire l’accordo con il Fenerbahçe: un prestito biennale con diritto di riscatto fissato a 11 milioni di euro. Per il centrocampista classe 1994 è invece pronto un contratto di 2 milioni a stagione.

Se la Roma dovesse cedere Mehdi Benatia avrebbe a disposizione in ogni caso una grande somma di denaro da reinvestire in uno o due grandi acquisti. La priorità sarebbe cercare un difensore al posto del marocchino ma i giallorossi potrebbero pensare anche ad altri giocatori. Come ad esempio Juan Cuadrado, che la Fiorentina ha riscattato dall’Udinese: cedendo Benatia Walter Sabatini avrebbe le risorse economiche per tentare la Fiorentina, e lo scippo ai danni delle varie Juventus, Barcellona e Bayern Monaco. Ne abbiamo parlato con l’agente FIFA Alessandro Pezzoli, nell’intervista per ilsussidiario.net dal titolo ‘Benatia, ecco il problema. Cuadrado, affare “rimandato”‘: clicca qui per leggerla tutta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori