CALCIOMERCATO ROMA / News, Lucas e Lavezzi: occasioni in vendita. Notizie al 2 e 3 luglio (aggiornamenti in diretta)

La Roma potrebbe pescare in casa Paris Saint Germain durante il calciomercato estivo. Il club parigino metterà in vendita Ezequiel Lavezzi e il talento brasiliano Lucas

02.07.2014 - La Redazione
lavezzi_11
Ezequiel Lavezzi (Infophoto)

La Roma potrebbe pescare dal Paris Saint Germain in occasione del calciomercato estivo. Il club parigino potrebbe svendere alcuni interessanti calciatori nelle prossime settimane, a cominciare da Ezequiel Lavezzi. L’attaccante della nazionale argentina, attualmente in Brasile per i Mondiali, sogna un ritorno in Italia e sulle sue tracce vi è il Milan, con Galliani che ha già parlato della questione con l’agente del Pocho. L’ex Napoli sarebbe perfetto per il 4-3-3 di Rudi Garcia e l’idea non va affatto sottovalutata. Altro interessante calciatore che potrebbe lasciare il Parco dei Principi è il talento brasiliano Lucas, 21enne della Selecao che ha visto poco il campo la scorsa stagione. Difficile acquistarlo a titolo definitivo, visto che il PSG ha sborsato ben 30 milioni di euro, mentre non è da escludere la via del prestito con diritto di riscatto. Lucas è un’ala sinistra/trequartista che si sposerebbe alla perfezione con lo schema giallorosso.

La Roma sta scandagliando il calciomercato con l’obiettivo di individuare un nuovo esterno per l’attacco. Tantissimi i nomi circolanti in queste ultime settimane, ed oltre ai soliti Lens, Yarmolenko, Carrasco e via discorrendo, attenzione all’idea inedita: Iker Munian. Il direttore sportivo Walter Sabatini avrebbe messo nel mirino l’interessante talento classe 1992 dell’Athletic Bilbao e della nazionale spagnola. Originario di Pamplona, stesso paese natio di Fernando Llorente, Munian è un attaccante molto versatile che può spaziare su tutto il fronte offensivo, dall’esterno di destra alla trequarti per arrivare fino alla corsia di sinistra. Il suo contratto scadrà nel , fra meno di un anno, ma come da copione non sarà facile trattare con la società basca, capace di rivendere i propri giocatori a prezzi elevatissimi. Munian ha un valore che si aggira sui 18 milioni di euro ma siamo certi che il numero uno dell’Athletic, Urrutia, non andrà sotto i 25/30.

La difesa della Roma 2014-2015 è un vero e proprio rebus e con grande probabilità il calciomercato estivo ci aiuterà a fare chiarezza. A tutt’oggi l’unico punto fisso si chiama Castan, il brasiliano reduce da un’ottima stagione 2013-2014 e che ha da poco rinnovato il contratto. Molto incerto il futuro di Benatia, che in queste ore è stato accostato fortemente al Manchester City, pronto a ricoprire d’oro lo stesso marocchino (stipendio da 4 milioni netti) nonché la Roma (assegno da 38 milioni). Non arrivano notizie certe e concrete e il caso Benatia andrà affrontato e risolto una volta per tutte entro il 15 luglio, quando i giallorossi partiranno per gli Stati Uniti. Nel frattempo si complica l’operazione Basa, centrale del Lille per i quale i francesi chiedono 5 milioni di euro, a fronte dei 2/3 messi sul piatto dal ds Sabatini. E’ quindi tornata di moda l’idea Balanta, nazionale colombiano del River Plate che costa attorno ai 6 milioni e che piace anche alla Juventus, mentre attenzione ad un rientro a sorpresa di Toloi, tornato ufficialmente al San Paolo dopo la scadenza del prestito. La novità dell’ultima ora si chiama Ayala, 27enne del Trigres, mentre il sogno è Mangala, 23enne nazionale francese del Porto che costa però uno sproposito: ha lo stesso procuratore di Pjanic e il suo arrivo sarebbe fattibile solo nel caso in cui Benatia venisse ceduto.

La Roma è ad un passo dalla cessione di Mehdi Benatia al Manchester City. Il club inglese ha presentato negli scorsi giorni un’offerta da 38 milioni di euro, una cifra non ancora sufficiente ma ritenuta decisamente interessante dal ds Walter Sabatini. Se i Citizens rilanciassero sopra i 40 milioni, cosa molto probabile, a quel punto la trattativa andrà in porto anche perché si mormora che il centrale nordafricano abbia già l’intesa con gli inglesi per un contratto pluriennale da 4 milioni di euro netti annui. Nella trattativa non dovrebbe comunque rientrare il difensore Nastasic, nonostante l’idea circolasse nelle scorse ore. A quel punto la Roma potrà godere di un tesoretto di circa 65 milioni di euro da reinvestire sul mercato e gran parte di questi dovrebbero essere destinati al sostituto proprio di Benatia. Il sogno di Sabatini si chiama infatti Mangala, nazionale francese che gioca nel Porto che costa però una ventina di milioni, forse anche di più.

La Roma lavora al futuro e non pensa solo al presente. Walter Sabatini sta studiando un giovanissimo che stuzzica la sua fantasia, si tratta di Zakaria Bakkali. Questi è un classe 1996 di origini marocchine che ha già esordito con la maglia della nazionale maggiore del Belgio, paese per il quale è stato naturalizzato. Gioca nel Psv Eindhoven e ha il contratto in scadenza 2015. Il ragazzo ha deciso di non rinnovare al momento il contratto con gli olandesi, diventa quindi d’attualità per lui una possibile cessione. Su Bakkali però non c’è solo la Roma, anche il Milan lo segue da vicino per non parlare della Premier League dove sono attive Tottenham e Manchester City. Bakkali è un attaccante rapido e dalla grande tecnica, sfrutta il suo fisico minuto, 164 centimetri, per diventare una mina impazziata sulle corsie del reparto offensivo della squadre per la quale gioca.

Lukasz Skorupski ha avuto modo di mettersi in mostra sul finire dello scorso campionato, dimostrando di avere qualità importanti. La Roma ora vorrebbe mandarlo a giocare da titolare, magari in Serie A. Stando a quanto riferito da SportItalia il Cagliari avrebbe richiesto al club capitolino il portierino classe 1991. Sembra che dietro questo ci sia una richiesta esplicita di Zdenek Zeman, nuovo allenatore dei sardi, che avrebbe già avuto modo di lavorare con il ragazzo quando era alla Roma. Non ci sono ancora dettagli, ma i giallorossi farebbero partire il portiere soltanto in prestito.

Rafael Toloi non ha entusiasmato la Roma che ha così deciso di non riscattarlo dal San Paolo, rispedendolo in Brasile. Nei sei mesi in giallorosso il difensore ha giocato solo per cinque volte, senza mai riuscire a guadagnarsi la fiducia di Rudi Garcia. E’ così che dopo il ritorno in patria si profila un incredibile possibilità per il centrale brasiliano, quella di tornare a Roma dall’altra parte del Tevere. Pare infatti che su Toloi si sia butta la Lazio alla ricerca di un difensore centrale per ricchire il suo reparto arretrato. Si parla di un prestito oneroso per una cifra vicina al milioni di euro e con un riscatto obbligatorio in torno ai 4.

E’ ufficiale, la Roma dice nuovamente arrivederci a Marquinho. Il centrocampista brasiliano ha firmato un contratto di un anno con il club arabo dell’Al Ittihad. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno nella serata di ieri e poco fa, attraverso i propri canali, la società del Medio Oriente ha ufficializzato il trasferimento. Per Marquinho un’esperienza in prestito di un anno, poi al termine della stagione 2014-2015 si tireranno le somme. Il verdeoro era già stato ceduto in prestito dalla Roma all’Hellas Verona in occasione del mercato di riparazione dello scorso mese di gennaio. Il Bentegodi sembrava potesse divenire la sua casa permanente alla luce anche dell’interesse nei confronti di Iturbe, ma con l’addio al talento argentino anche il brasiliano è stato girato altrove.

La Roma si è messa sulle tracce di Andriy Yarmolenko, obiettivo per il calciomercato estivo per rinforzare l’esterno d’attacco. Per il classe 1989 della nazionale ucraina in forza alla Dinamo Kiev, l’offerta giallorossa è pari a 15 milioni di euro, una cifra che però non sembra sufficiente Lo si capisce chiaramente dalle dichiarazioni rilasciate a LaRoma24.it da Mikhail Gulordava, procuratore dell’attaccante in questione: «Su Yarmolenko non c’è solo l’interesse della Roma, molti club inglesi si sono interessati al giocatore. I giallorossi sono un grande club, ottimo per la carriera di Yarmolenko. Io non conosco un giocatore che non voglia giocare in serie A: sarebbe come dire che non ti piace la Ferrari». Poi Gulordava specifica: «La Roma può trattare con la Dinamo ma a 15 milioni non penso ci siano molte possibilità. Sono sicuro però che se le cifre rimarranno queste la Dinamo Kiev non lo cederà. Penso che la Dinamo non chiederà una cifra inferiore ai 25 milioni». Difficile che la Roma possa rilanciare di altri 10 milioni di euro, mentre è molto più probabile che si trovi un’intesa a metà strada, attorno ai 20.

Yannick Ferreira Carrasco nel mirino della Roma.  Il belga, in forza al Monaco, è uno dei primissimi obbiettivi di Sabatini e Garcia; l’attaccante classe ’93 potrebbe sbarcare nella capitale per una cifra sui 4 milioni di euro, anche se la richiesta iniziale del club del Principato era di 5 milioni. Carrasco è legato al Monaco da un contratto che scade l’anno prossimo e non sembra intenzionato a rinnovare, bensì di vestire di giallorosso nella stagione ventura. Per lui pronto un contratto pluriennale da 1.7-1.8 milioni di euro a stagione.

La Roma va a caccia di esterni in questo calciomercato estivo. Il club giallorosso punta a rafforzare il tridente d’attacco, vista anche la probabile partenza di Adem Ljajic. Il nome caldo di queste ore, come sottolineato da Gianluca Di Marzio, collega di Sky Sport, è quello di Andriy Yarmolenko. L’esterno d’attacco classe 1989 in forza alla Dinamo Kiev, punto fisso della nazionale ucraina, è finito nel mirino del direttore sportivo Walter Sabatini che ha presentato un’offerta ufficiale da 15 milioni di euro con l’aggiunta di bonus. Nelle prossime ore è attesa la replica degli ucraini anche se la sensazione circolante è che da Kiev arrivi un secco “no” alla luce della valutazione di Yarmolenko che si aggira sui 25 milioni di euro. 15 milioni rappresentano comunque una buona base di partenza per una trattativa.

E se il colpo di calciomercato della Roma fosse Josè Angel? Da ieri il 24enne terzino sinistro spagnolo ha fatto rientro alla base giallorossa dopo due stagioni passate alla Real Sociedad con la formula del prestito. Il calciatore ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2016 e vista la mancanza di uomini sulla corsia mancina, e tenendo conto dei problemi fisici di Federico Balzaretti e del giovane Dodò, non è da escludere che Rudi Garcia possa decidere di convocarlo per il raduno del 15 luglio, in previsione della tournee americana. La Roma, in realtà, starebbe provando ad inserirlo in qualche trattativa (leggasi Adriano del Barcellona), ma non è da escludere che l’iberico possa rappresentare la sorpresa del ritiro estivo per poi guadagnarsi una maglia della Roma per la stagione 2014-2015. E’ rientrato a Trigoria ieri anche Borriello, giocatore che invece verrà ceduto a titolo definitivo visto l’ingaggio da 5,4 milioni di euro lordi annui.

E’ iniziato ufficialmente ieri il calciomercato e la Roma, dopo il colpo Keita, sta meditando con attenzione il da farsi. Diversi i tavoli aperti, ma nessuna trattativa sembra per ora vicina alla chiusura. Il ds Sabatini sta lavorando per rafforzare il reparto avanzato e continua ad essere in cima alla lista dei desideri il nome di Ferreira Carrasco, talento del Monaco e dell’Under-21 belga. Il club del Principato vorrebbe 7 milioni di euro mentre la Roma punta a chiudere a 5: la fumata bianca potrebbe arrivare a metà strada. Nel frattempo il direttore sportivo giallorosso scandaglia il mercato per individuare una nuova prima punta che possa darsi il campo con Francesco Totti e Mattia Destro. Il Pupone va per i 38 anni, e sembra impensabile vederlo in campo sempre la prossima stagione fra Serie A e Champions; il giovane Destro, invece, ha un fisico non proprio a tenuta stagna e di conseguenza si vuole evitare di mettere in serie difficoltà Rudi Garcia. È ipotizzabile quindi una soluzione low cost, come ad esempio Gonzalo Bergessio, attaccante argentino del Catania che costa attorno ai 4 milioni e che potrebbe lasciare il Massimino dopo la retrocessione. Attenzione anche a Cvitanich, argentino con passaporto croato che gioca nel Nizza. Infine c’è l’idea Jackson Martinez del Porto, ma si tratterebbe di un’ipotesi tutt’altro che low cost.

Salih Ucan alla Roma sarà ufficiale a brevissimo. Il colpo di calciomercato è di fatto in bacheca e si attende solo la relativa fumata bianca affinché l’operazione possa dirsi conclusa. La novità delle ultime ore è che il talento turco classe 1994 non lascerà Trigoria in prestito come preventivato negli scorsi giorni, ma rimarrà nella capitale per giocarsela in vista della stagione 2014-2015. Il giocatore sarà a Roma nel weekend per le visite mediche e le firme di rito. Intanto continuano le manovre per migliorare le corsie. Dopo l’arrivo ormai ultimato di Emanuelson, svincolatosi dal Milan, Sabatini sta puntando su Adriano, anche se il brasiliano del Barcellona costa parecchio (attorno ai 10 milioni di euro). L’alternativa si chiama Strinic, croato del Dnipro che invece costa appena un milione di euro. La fascia mancina attualmente è un punto interrogativo con Balzaretti acciaccato e Dodò che verrà girato in prestito. Infine gli esterni, con la novità Markovic, 20enne talento che gioca nel Benfica e nella nazionale serba. Piacciono anche i soliti Cerci, Lens, Aubameyang e Douglas Costa, senza dimenticarsi di Ferreira Carrasco del Monaco, attualmente il più vicino.

Il terzino del Barcellona Adriano Correia Claro ha parlato del suo futuro al portale spagnolo Es Diari: “Voglio parlare con Luis Enrique per chiarire alcune cose perché altrimenti vengono fuori voci e rumors che non sono veri. Io voglio iniziare il ritiro concentrato senza rumors sul mio futuro. Se Luis Enrique non dovesse contare su di me potrei anche restare per convincerlo del contrario. Per adesso dunque dico che resto, so dell’interesse di altri club ma ho un contratto fino al 2017 e fin quando il presidente non mi dirà qualcos’altro io continuerò qua. La Roma? Se i club hanno parlato non hanno detto niente a me, io penso solo al Barcellona e a proseguire qua“. Sabatini è corso ai ripari e ha bloccato di fatto Emanuelson (appena svincolato dal Milan) a cui avrebbe offerto un biennale. Anche se in Premier è girato un altro rumors di calciomercato eclatante: la Roma sarebbe sulle tracce di Ashley Cole terzino sinistro ex Chelsea inseguito anche dal Monaco. Sarebbe una operazione alla Maicon. Infine va a esaurirsi il matrimonio tra Roma e Benatia: Il City fa sul serio e ha offerto 38 milioni più Nastasic. Un’offerta a cui sarà difficile dire di no.

Nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘Benatia, mancano le offerte. Eto’o? Con Totti…‘ l’agente FIFA Alessandro Canovi ha parlato di alcuni tempi di calciomercato relativi alla Roma. Tra questi anche Samuel Eto’o che è disponibile a parametro zero dopo aver giocato nel Chelsea nell’ultima stagione (35 presenze e 12 gol in totale). Clicca qui per leggere tutta l’intervista ad Alessandro Canovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori