DIRETTA TRENTO BRINDISI/ Risultato finale 76-79, info streaming: Moraschini sulla sirena (basket Serie A1)

Diretta Trento Brindisi, streaming video e tv: alla BLM Group Arena si gioca una bella partita tra due squadre che si trovano a metà classifica nel campionato di basket Serie A1.

13.01.2019, agg. alle 18:47 - Claudio Franceschini
Diretta Trento Brindisi, basket Serie A1 15^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA TRENTO BRINDISI (76-79): MORASCHINI SULLA SIRENA

Siamo nel corso dell’ultimo quarto tra Trento e Brindisi, siamo sul 61-58. Marble, con sedici punti, è al momento il miglior realizzatore della gara. Pascolo la mette dall’area piccola, siamo 63-58. Banks mette la bomba da tre, Brindisi rimane in partita ribattendo colpo su colpo. Moraschini da due, a cinque minuti dalla fine siamo sul 66-65. Banks fa uno su due da tiri liberi, siamo sul 66-66. Quattro minuti alla fine, può accadere di tutto. Banks gigantesco, punto numero ventidue con una tripla, siamo 68-72. Chappell Jeremy la mette da tre, Brindisi micidiale con i tiri da fuori. Craft fa uno su due da tiri liberi, siamo 74-75 ad un minuto dalla fine. Chappell Jeremy, uno su due, match che resta aperto. Gomes da due, Moraschini mette una bomba da tre! Siamo 76-79. Termina una gara ricca di emozioni sul 76-79. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Siamo nel corso del secondo periodo tra Trento e Brindisi, continua a regnare l’equilibrio sul parquet, il punteggio è di 31-32. Craft da due, i padroni di casa si portano avanti di uno. Pascolo da due, siamo sul 45-36 a tre minuti all’intervallo lungo. Marble, con undici punti, è al momento il miglior realizzatore della contesa. Chappell Jeremy trova la bomba da tre, Brindisi accorcia di cinque. Pascolo da due, Trento ristabilisce le distanze. Banks da due, Brindisi risponde colpo su colpo. Termina il secondo periodo con il punteggio di 48-43, si va all’intervallo lungo. Gara molto combattuta fino ad ora, le due squadre stanno combattendo su ogni palla senza risparmiarsi. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Trento Brindisi è disponibile su Eurosport 2, appuntamento comunque riservato ai soli possessori della televisione satellitare; per tutti gli altri appassionati, come sempre sarà possibile seguire questa partita sulla piattaforma Eurosport Player, dunque in diretta streaming video avendo sottoscritto un abbonamento e potendo usufruire di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche che sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete tutte le informazioni utili sulle due squadre, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

FINE PRIMO QUARTO

Inizia la gara tra Trento e Brindisi. Marable e Gomes mettono dentro rispettivamente cinque e due punti, siamo sul 7-2. Banks da due, Brindisi inizia ad entrare in partita. Brown la mette da due, siamo 15-8, gara subito vibrante. Lechthaler da due, continua a macinare punti Trento. Marble ha messo a referto undici punti, ottimo inizio di gara. Chappell Jeremy mette la bomba da tre, Brindisi rientre in partita. Chappell Jeremy mette dentro sette punti, ottimo impatto sul match. Siamo sul 19-18, due minuti alla fine del primo periodo. Flaccadori da due, Trento si riporta a distanza di sicurezza. Banks mette la bomba da tre, si gioca punto a punto. Bella schiacciata di Mian, termina il primo periodo sul 27-25. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE!

Eccoci alla palla a due di Trento Brindisi: nel presentare la partita abbiamo accennato al pessimo rapporto tra la Happy Casa e il PalaPentassuglia. In maniera ironica potremmo commentare che lo sponsor dei pugliesi non è una garanzia, anzi: tra le mura amiche Brindisi ha vinto per l’ultima volta a metà novembre, settima giornata. Un 72-65 dopo il quale sono arrivate solo sconfitte: per la precisione quattro consecutive contro Reggio Emilia, Virtus Bologna, Cremona e appunto Avellino. Lo score complessivo della Happy Casa al Pentassuglia fa registrare tre vittorie e cinque sconfitte; per ora il rendimento esterno sta tenendo la squadra di Frank Vitucci in zona playoff, ma nel lungo periodo è chiaro che Brindisi dovrà cominciare a fare meglio nelle partite interne perchè la concorrenza è davvero agguerrita. Nel girone di ritorno al PalaPentassuglia arriveranno tra le altre Milano, Varese, Venezia e appunto Trento: non sarà facile. Intanto però noi passiamo la palla alle due squadre che stanno per incrociarsi nell’ultima giornata del girone di andata di basket Serie A1: mettiamoci comodi allora, finalmente Trento Brindisi sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

ESORDIO PER DEVONDRICK WALKER

In Trento Brindisi dovrebbe arrivare l’esordio di Devondrick Walker, che in settimana ha trovato l’accordo con la Happy Casa – firmando ufficialmente – e si prepara così alla nuova avventura dopo la fine del rapporto con Trieste. Da valutare i tempi tecnici per mettere ufficialmente sotto contratto la guardia di Garland, che nelle uniche quattro partite disputate con l’Alma ha avuto medie da 5,5 punti e 2,3 rimbalzi tirando con un brutto 25% dall’arco; fermo da fine ottobre a metà dicembre, è rientrato appena prima di Natale contro Reggio Emilia ma non è stato impiegato, sancendo di fatto l’addio. Arrivato in Italia dai Delaware 87ers, squadra della D-League affiliata ai Philadelphia 76ers, Walker dovrebbe essere il sostituto di Wes Clark: il playmaker non gioca dalla trasferta di Venezia (16 dicembre, quando si è infortunato) e ci sono ancora dubbi circa il suo rientro nel roster dei pugliesi. Vedremo dunque se l’ex di Trieste saprà sopperire all’assenza del numero 10, pur se il ruolo e le caratteristiche non sono esattamente gli stessi; toccherà a Frank Vitucci trovare la quadratura del cerchio e far inserire al meglio il nuovo arrivato. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Trento Brindisi si gioca alle ore 17:00 di domenica 13 gennaio, valida per la quindicesima giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019: la sfida della BLM Group Arena riguarda la metà di una classifica che possiamo considerare importante per entrambe le squadre. La Dolomiti Energia, frenata nella sua rincorsa dalla sconfitta di Milano, potrebbe ancora mettere le mani sulla Final Eight di Coppa Italia ma avrebbe bisogno di un mezzo miracolo attraverso la classifica avulsa; quasi fatta per la Happy Casa, che sarebbe certa del pass in caso di vittoria mentre dovrebbe sperare nelle sfide dirette se dovesse perdere. La squadra di Frank Vitucci arriva dal ko casalingo contro Avellino, partita che era stata aperta da una vena polemica del presidente pugliese; ora però non vediamo l’ora di scoprire quello che succederà nella diretta di Trento Brindisi, attesa ormai tra poche ore.

RISULTATI E PRECEDENTI

E’ ormai inutile ripetere che, a poche ore da Trento Brindisi, l’Aquila stia ripetendo il campionato scorso; possiamo allora concentrarci sul fatto che dopo tre vittorie consecutive sia arrivata la sconfitta del Mediolanum Forum, una partita nella quale la Dolomiti Energia ha virato avanti di un punto alla boa del 20’ minuto ma poi è stata clamorosamente travolta in un terzo quarto da 11-25 nel quale ha tirato con 3/15, lasciando tutte le speranze di fare il colpo grosso in casa della capolista. Per di più domenica scorsa si è anche fermato Nikola Jovanovic, che dovrà rimanere ai box per almeno due settimane; adesso Trento insegue una vittoria non tanto per la qualificazione alla Coppa Italia, quanto per allontanare ancor più lo spettro della retrocessione e continuare a muoversi verso i playoff. Brindisi non ha saputo confermare la vittoria del PalaRubini, perdendo in casa contro Avellino: in casa i pugliesi non riescono ancora a trovare il giusto ritmo e il ko di domenica è arrivato sul filo di lana, nonostante un vantaggio di tre lunghezze la squadra di Frank Vitucci ha incassato un parziale di 0-7 che ha reso ininfluente la tripla di Adrian Banks, pur se la stessa guardia dopo l’errore di Demetris Nichols in lunetta ha avuto la palla della vittoria. I 24 punti dell’ex Varese e Avellino non sono stati sufficienti; anche così comunque la Happy Casa rimane in una ottima posizione e, salvo sfracelli, dovrebbe qualificarsi alla Final Eight archiviando un obiettivo che forse, all’inizio della stagione, non era nemmeno contemplato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA