Diretta Fortitudo Bologna Treviso/ Risultato finale 84-74, info streaming: bel successo per Martino (A2 Est)

- Claudio Franceschini

Diretta Fortitudo Bologna Treviso, streaming video e tv: al PalaDozza si gioca il big match nel girone Est di basket A2, per la De’ Longhi forse ultima possibilità di lottare per la vetta.

Treviso basket
Diretta Treviso Venezia (repertorio, da facebook treviso basket)

DIRETTA FORTITUDO BOLOGNA TREVISO (RISULTATI FINALE 84-74): CHE SUCCESSO PER MARTINO!

Termina col risultato finale di 84-74 la diretta di Fortitudo Bologna Treviso, gara che si giocava per la Serie A2 east di basket maschile. Sicuramente è stato un grande successo per i ragazzi di Martino che grazie a questo successo distanziano ulteriormente proprio Treviso secondo in classifica. E’ una vittoria che è stata maturata già prima dell’intervallo con i parziali di 18-14 e 24-17, dimostrando come la squadra di casa oggi ne avesse sicuramente i più. Nella seconda parte della partita gli ospiti non sono riusciti a trovare la forza di reazione, anzi nel terzo con un 23-22 hanno visto allontanarsi gli avversari di un altro punto. Nel finale poi non serve a molto il 19-21 del quarto che serve solo per le statistiche. La squadra di casa così vola sempre più verso la vittoria di questo campionato. (agg. di Matteo Fantozzi)

3^QUARTO

La diretta di Fortitudo Bologna Treviso ci porta all’inizio del quarto quarto col risultato ora di 73-55. Si può dire che la gara sia praticamente chiusa perché gli ospiti non sono riusciti a recuperare dopo l’intervallo e anzi hanno perso un ulteriore punto nel terzo quarto e sei per ora nell’ultimo. La squadra di casa ha dimostrato di essere superiore e probabilmente vincerà questa partita. Pronti via nella terza frazione di gioco arriva una tripla di Elunen che riesce a creare ulteriore vantaggio. Alviti risponde subito anche se Pini inchioda di nuovo. Alvini non si arrende e tien ealta la testa. Imbrò però è scatenato e con lui anche Cinciarini. Non sbaglia poi dalla lunetta Lombardi che grazie a due su due fa 56-48. Nel finale è ancora Cinciarini protagonista. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

Arriviamo all’intervallo di Fortitudo Bologna Treviso e il risultato è di 42-31. Pronti via nella seconda frazione subito due canestri di Cinciarini regalano un ulteriore vantaggio ai padroni di casa. Arriva così il timeout di Treviso per cercare di rimediare a una gara molto complicata. Cinciarini è in forma e anche Imbrò aiuta la sua squadra. Addirittura si arriva 30-21 grazie a Rosselli. Treviso è costretto così sul 33-21 a richiamare un altro timeout. Si torna in campo e arrivano due punti della squadra ospite che accorcia, ma Benevelli riporta a tredici i punti di distacco. Alla fine si va all’intervallo sul 42-31 con il cesto di Uglietti. Siamo arrivati alla metà della gara e sicuramente può accadere ancora molto, oggi però Fortitudo Bologna sembra nettamente avanti sia nella condizione fisica che nella preparazione psicologica. (agg. di Matteo Fantozzi)

1^QUARTO

La diretta di Fortitudo Bologna Treviso ci ha detto dopo il primo quarto che la squadra di casa è partita veramente forte, il risultato è di 24-18. Pronti via protagonista è Leunen autore di una tripla incredibile. Di Imbrò è il primo canestro degli ospiti che così si portano 3-2. Riporta a tre la distanza Fantinelli con Tassitore che un minuto dopo è pronto a portare avanti gli ospiti. Ancora Fattinelli dimostra grande voglia, poi però si sveglia Alviti che con cinque punti fa tremare tutti. Rosselli sigla il punto del 13-14 poi ci pensa Hasbrouck a portare tutti sul 18-14 con cui termina la prima frazione di gioco. Andiamo a dare un’occhiata anche alle formazioni ufficiali: FORTITUDO BOLOGNA – 21 Fantinelli, 22 Pini, 20 Rosselli, 4 Sgorbati, 16 Venuto. A disposizione: 9 Benevelli, 5 Cinciarini, 8 Franco, 41 Hasbrouck, 10 Leunen, 6 Mancinelli, 14 Prunotto. TREVISO – 15 Chillo, 14 Epifani, 12 Imbro, 00 Tessitori, 16 Uglietti. A disposizione: 4 Alviti, 9 Antonutti, 2 Burnett, 21 Lombardi, 6 Saladini, 3 Sarto. (agg. di Matteo Fantozzi)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati alla palla a due di Fortitudo Bologna Treviso: un grande appuntamento e un vantaggio sostanziale per l’Aquila che, oltre alle tre vittorie di vantaggio in classifica, ha anche l’importante successo nel girone di andata. Al PalaVerde era finita 75-86, e dunque il +11 sarà durissimo da girare per la De’ Longhi: quel giorno la Fortitudo aveva tenuto botta nel primo tempo (39-39) per poi allungare le mani sulla partita in un secondo tempo da 47-36, con un terzo quarto decisivo come spesso accade. Prova ottima per quattro giocatori: Maarty Leunen con 18 punti e 7 rimbalzi, Guido Rosselli con 15 punti, 4 rimbalzi e 5 assist, l’ex Matteo Fantinelli con 12 punti, 4 rimbalzi e 4 assist e Kenny Hasbrouck, autore di 22 punti tirando 5/7 dall’arco. A Treviso non era bastato un grande Amedeo Tessitori, che aveva chiuso con 24 punti e 8 rimbalzi con 11/15 dal campo; avevano giocato bene anche Matteo Imbrò (14 punti e 3 assist, ma 2/7 dal perimetro) e Dominez Burnett (15 punti e 5 assist), ma il 31% dall’arco non era stato sufficiente per prendersi la vittoria interna. Quel successo di marca emiliana oggi fa molta differenza in classifica, ma come detto la De’ Longhi ha ancora l’occasione per sovvertire i pronostici del momento: per farlo però dovrà iniziare con la vittoria odierna, e allora concentriamoci e lasciamo che a parlare sia il parquet del PalaDozza, perchè finalmente la diretta di Fortitudo Bologna Treviso sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA DEL MATCH

La diretta di Fortitudo Bologna Treviso ci parla di una partita ammantata di storia, di grande tradizione e di campionissimi che hanno vestito queste due maglie: in più tanti trofei in bacheca. Due scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe Italiane per l’Aquila; cinque tricolori, otto Coppe Italia (record assoluto), quattro Supercoppe e due Coppe Saporta per una Treviso che in quattro occasioni è anche arrivata alla Final Four di Eurolega, perdendo la finale nel 2003. A livello nazionale, l’ultimo scudetto in ordine di tempo è dell’allora Benetton: per di più la serie finale era stata vinta proprio contro la Fortitudo, che si era presa la regular season (27 vittorie e 7 sconfitte, due punti più di Treviso) ma era stata sconfitta per 3-1. Qualche nome di quel periodo? nel roster dei campioni d’Italia figuravano Drew Nicholas e Ramunas Siskauskas (MVP delle finali), Marcus Goree e Nikos Zisis, un giovane Andrea Bargnani e coach David Blatt. Bologna, che era campione uscente, rispondeva con Marco Belinelli e Sani Becirovic, Kiwane Garris e T.J. Watson, Nate Green e un giovane Stefano Mancinelli che, visto l’addio estivo di Gianluca Basile, era diventato il capitano e rappresenta oggi l’anello di congiunzione con quei tempi. Da ricordare che le due società hanno giocato cinque finali scudetto l’una contro l’altra: Treviso conduce 4-1, in quegli anni Bologna ci arrivò clamorosamente 10 volte in 11 stagioni, vincendo però solo due titoli. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Fortitudo Bologna Treviso è garantita da Sportitalia: sarà dunque un appuntamento aperto a tutti gli appassionati di basket, che potranno seguire il big match del girone Est sul canale 60 del televisore. Mentre per gli abbonati Sky c’è anche la possibilità del numero 225 del loro decoder, la diretta streaming video sarà garantita dalla stessa emittente senza costi aggiuntivi, e bisognerà dunque armarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare il sito www.sportitalia.com.

FORTITUDO BOLOGNA TREVISO, INFO E ORARIO

Fortitudo Bologna Treviso, il big match nella 18^ giornata del campionato di basket Serie A2 2018-2019, rappresenta anche il lunch match del turno: squadre in campo al PalaDozza alle ore 12:00 di domenica 27 gennaio. Potrebbe essere la resa dei conti o quasi: non tanto per la Lavoropiù quanto per la De’ Longhi, che sa di non potersi permettere ulteriori passi falsi. Tre partite da recuperare alla capolista, la partita di andata persa in casa e una Montegranaro che non molla: tutto questo ci dice che ovviamente Treviso deve solo vincere, perchè una sconfitta metterebbe la parola fine sulla rincorsa alla promozione diretta e complicherebbe la corsa al primo posto nella griglia dei playoff. Se non altro i veneti si sono rimessi in carreggiata demolendo la Bakery Piacenza, ma la Fortitudo continua a volare: settimana scorsa ha vinto a Imola raggiungendo i 100 punti segnati e ha toccato le 16 vittorie in 17 partite. A oggi non c’è competizione e non solo per la distanza in classifica, ma certamente nella diretta di Fortitudo Bologna Treviso vedremo una De’ Longhi agguerrita e pronta a giocare la partita della vita, per provare a riaprire un discorso che gli emiliani vogliono blindare quanto prima.

RISULTATI E PRECEDENTI

E’ davvero complicato presentare la diretta di Fortitudo Bologna Treviso in poche righe: si potrebbe parlare di tanti aspetti, per esempio di come gli emiliani siano stati la bestia nera dei veneti nelle serie playoff che si sono disputati nel campionato di A2, del fatto che Giovanni Tomassini sia costretto ai box per i problemi al ginocchio e rappresenti una grave perdita per la De’ Longhi, o ancora del grande ex sul parquet che è ovviamente Matteo Fantinelli, 9,1 punti, 6.5 rimbalzi e 5,1 assist nella Fortitudo dopo aver giocato quattro stagioni a Treviso (l’anno scorso chiuse la regular season con 8,4 punti, 53 rimbalzi e 6,3 assist). Quello che però interessa maggiormente è quanto detto più sopra: ovvero, che Bologna prendendosi la vittoria andrebbe davvero in fuga e metterebbe un’ipoteca serissima sulla promozione diretta. Treviso ha forse perso il passo giusto a cavallo dei due anni solari, quando ha perso due partite consecutive contro Assigeco Piacenza (in casa) e Udine; fino a quel momento aveva un solo successo a separarla dalla capolista, e dunque oggi avrebbe potuto coronare l’inseguimento. Certo c’è ancora la possibilità che la Fortitudo cali da qui in avanti, ma è un’ipotesi peregrina per quanto si è visto; intanto possiamo dire che Bologna ha il miglior attacco (87 punti a partita, miglior dato nel girone Est) mentre la De’ Longhi la miglior difesa con 72,6 punti concessi (solo Montegranaro fa meglio) ma certo non possiamo ridurre questa grande sfida ai soli dati numerici, sul parquet del PalaDozza ci sarà molto di più e noi non vediamo l’ora di assistere allo spettacolo di due società storiche che vogliono tornare grandi nel minor tempo possibile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA