Diretta Milano Darussafaka/ Risultato finale 90-78, streaming video e tv: dilaga l’Olimpia (basket Eurolega)

- Claudio Franceschini

Diretta Milano Darussafaka, streaming video e tv: l’Olimpia se la vede con la squadra ultima in classifica in Eurolega, una partita che la Armani Exchange deve assolutamente vincere.

Micov Walton Milano Zalgiris Eurolega lapresse 2019 640x300
Diretta Venezia Olimpia Milano, basket Serie A1 13^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILANO DARUSSAFAKA (FINALE 90-78): DILAGA L’OLIMPIA

Con un ultimo quarto di grande sostanza, l’Olimpia Milano si è presa la vittoria nel match di Eurolega contro i turchi del Darussafaka. 90-78 il risultato finale che vale la terza vittoria di fila nella competizione per l’Olimpia, che si porta a quota 22 punti in classifica. Dopo aver trovato immediatamente il sorpasso ad inizio quarto, una tripla di Nunnally lancia la formazione di casa in una cavalcata che porterà alla realizzazione di 30 punti nell’ultimo quarto, con due triple consecutive di Jarrels che fanno da spartiacque, portando il punteggio sul 75-63 e rendendo l’Olimpia praticamente irraggiungibile per i turchi. Finale straordinario e l’Olimpia chiude dilagando, tra gli applausi del Forum. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milano Darussafaka sarà su Eurosport 2, che è un canale accessibile ai soli possessori di un abbonamento alla televisione satellitare; gli altri appassionati di basket sanno che l’appuntamento classico con le gare di Eurolega è sul portale Eurosport Player che, previo abbonamento, permetterà di seguire questa partita attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, dunque in diretta streaming video. Il sito www.euroleague.com fornirà invece tutte le informazioni utili sulla sfida del Mediolanum Forum, soprattutto il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori sul parquet.

SORPASSO TURCO

Si è portato in vantaggio il Darussafaka sul campo dell’Olimpia Milano. 60-61 il risultato in favore dei turchi alla fine del terzo quarto, con l’Olimpia che si era portata sul 51-45, ma poi aveva visto crescere progressivamente la media realizzativa degli avversari. Che trovano il pari sul 56-56 e sul 57-61 si portano a +4 la loro massimo vantaggio: per l’Olimpia Milano ci vuole una provvidenziale tripla di Kuzminskas per riportarsi a -1 e vedere ancora concreta la prospettiva di una vittoria. La formazione di casa, dopo aver condotto il match quasi per tre quarti, si trova a rincorrere e psicologicamente il match potrebbe farsi difficile, come spesso è accaduto negli impegni europei dell’Olimpia. (agg. di Fabio Belli)

OLIMPIA AVANTI

L’Olimpia Milano chiude il secondo quarto contro il Darussafaka sul 21-19 e raddoppia il vantaggio del primo quarto all’intervallo, arrivando al riposo sul 40-36. La partita resta equilbrata con i turchi che erano partiti in maniera brillante nel secondo quarto, portandosi avanti sul 28-31. E’ arrivata però la grande reazione di Milano che ha raggiunto il massimo vantaggio sul 38-33, grazie ad una bomba da tre di Kuzminkas, e tentando la fuga sul 40-33 grazie a Della Valle. Darussafaka nei guai ma capace di sfruttare al meglio l’ultimo time out: prima della sirena di fine quarto, una tripla di Akay permette ai turchi di restare a contatto con gli avversari a -4. (agg. di Fabio Belli)

OLIMPIA, BUONI RITMI

E’ iniziata a buoni ritmi per l’Olimpia Milano la sfida contro il Darussafaka. Avanti di 2 i padroni di casa alla fine del primo quarto, con la prima fiammata che arriva con un botta e risposta tra James e Kidd che portano il risultato sul 7-7. Una tripla di Baygul porta a +3 i turchi, Milano reagisce però con le giocate dello squalificato Mike James, quindi un due su sue alla lunetta di Burns porta l’Olimpia sul 15-12. Il Darussafaka tiene, Milano si porta sul 19-17 e un errore di James, comunque nettamente migliore in campo in questo primo parziale del match, non permette all’Olimpia di incrementare ulteriormente il vantaggio prima della sirena. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Siamo alla palla a due di Milano Darussafaka: la squadra turca sta faticando molto in Eurolega, ma ha comunque una storia importante in ambito internazionale. Nella competizione di cui stiamo parlando ha due partecipazioni e nel 2017 si è presa i playoff, andando a sfidare il Real Madrid e venendone eliminato andando però a vincere gara-2 al Wizink Center; l’allenatore era David Blatt, oggi sulla panchina dell’Olympiacos ma l’anno scorso capace di condurre il Darussafaka Dogus sul tetto della Eurocup. Una stagione da ricordare per i turchi, che hanno chiuso il torneo vincendo le ultime sei partite comprese le due finali contro il Lokomotiv Kuban, che era arrivato all’ultimo atto senza aver perso una singola gara. Di quella squadra, il leader era Scottie Wilbekin: 26 punti e 3 assist di media nelle due finali, mentre Will Cummings aveva chiuso con 14,5 punti e 5,5 rimbalzi. Oggi però entrambi non sono più in neroverde: il primo è nel Maccabi Tel Aviv, il secondo è andato in Germania per vestire la maglia di Oldenburg. Adesso ci mettiamo comodi e diamo finalmente la parola al campo, perchè ci siamo: la diretta di Milano Darussafaka comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NUOVI

Si avvicina la diretta di Milano Darussafaka: come abbiamo già detto. al roster dell’Olimpia si sono aggiunti due nuovi giocatori. James Nunnally, già vincitore dell’Eurolega con il Fenerbahçe ed MVP di un campionato italiano con Avellino, ha fatto il suo esordio alla Gran Canaria Arena: tornato dall’ennesimo tentativo in NBA (4,5 punti in due partite con gli Houston Rockets) è risultato subito determinante nella vittoria in overtime, garantendo 22 punti con 7/11 dal campo e dimostrando di poter essere un fattore in questa Eurolega. Alen Omic invece era stato protagonista del torneo in corso con il Buducnost: nella partita del Moraca vestiva la maglia dei montenegrini e, partito in quintetto, aveva messo a referto 11 punti e 6 rimbalzi per un 13 di valutazione. Con Milano ha già giocato cinque partite, la prima delle quali contro il Barcellona: per lui ci sono 2,8 punti e 3,2 rimbalzi giocando circa 13 minuti per gara. Dati che non si possono comunque paragonare con quelli della sua precedente avventura: nel Buducnost Omic aveva un ruolo più centrale, e infatti ha ottenuto sette partite in doppia cifra di punti con la doppia doppia contro il Panathinaikos. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Milano Darussafaka non è solo una partita che mette l’ultima della classifica di Eurolega di fronte all’Olimpia: è anche una sfida che i meneghini hanno sempre vinto. Gli unici precedenti risalgono alle ultime due stagioni, e Milano è 3-0 avendo già vinto due volte alla Volkswagen Arena; si è comunque sempre trattato di gare tiratissime, tanto che lo scarto medio è di 3 punti. La vittoria più larga è quella dell’andata, ed è finita 98-92: 41 punti, 5 rimbalzi e 8 assist della coppia Mike James-Vlado Micov, l’Olimpia si era imposta grazie al 56,3% dall’arco mentre aveva tirato in maniera pessima in area (34,3% con James, Micov e Nemanja Nedovid autori di un complessivo 2/20). L’unica partita giocata al Mediolanum Forum è invece quella del febbraio 2017: Milano si era imposta per 89-87 in una gara diventata famosa per la pazzesca rimonta, da -22 al successo con 15 punti di Davide Pascolo (6/8 dal campo) e Krunoslav Simon (6/11 e anche 6 rimbalzi e 4 assist), mentre ai turchi non erano bastati i 20 (con 6 assist) di Brad Wanamaker e i 17 con 8 rimbalzi di Ante Zizic. (agg. di Claudio Franceschini)

EA7 SENZA GUDAITIS

Milano Darussafaka sarà la prima partita di Eurolega che l’Olimpia giocherà senza Arturas Gudaitis: il centro lituano, infortunatosi nel corso della sfida di Las Palmas, si è rotto il legamento crociato anteriore del ginocchio e ha concluso in anticipo la sua stagione. Una tegola per Simone Pianigiani, che si trovava già costretto a fare a meno di Kaleb Tarczewski e Christian Burns: a questo punto Alen Omic dovrebbe rimanere fino al termine dell’annata. La perdita di Gudaitis è comunque pesante: nelle 21 partite di Eurolega il lituano ha garantito 12,5 punti e 7,1 rimbalzi tirando con il 63,9% da 2 punti, con un record di 20 punti (contro il Panathinaikos) e 17 rimbalzi (Gran Canaria, al Mediolanum Forum) nella gara in cui ha anche centrato l’highlight per valutazione, ovvero 32. Per di più se togliamo i dati della partita delle Canarie, in cui ha disputato appena 7 minuti e mezzo (con 6 punti e 5 rimbalzi), le medie di Gudaitis salgono ancora di più (12,9 punti e 7,3 rimbalzi): a questo punto dovrà essere bravo l’allenatore di Milano a mascherare la sua assenza, non solo a livello numerico ma anche per il tipo di gioco che l’Olimpia eseguirà sul parquet. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milano Darussafaka si gioca alle ore 20:45 di venerdì 8 febbraio: al Mediolanum Forum si torna in campo per la ventiduesima giornata di basket Eurolega 2018-2019. Dopo il fondamentale successo sul parquet di Gran Canaria, in overtime, l’Olimpia testa nuovamente le sue possibilità di arrivare ai playoff: la partita di questa sera è assolutamente da vincere per mantenere il passo, anche perchè l’avversaria che arriva ad Assago è l’ultima della classifica con appena tre vittorie in regular season. Milano, che viaggia a quota 10 successi (11 le sconfitte), al momento sarebbe fuori dai quarti di finale ma il quadro delle sfide dirette è incomplete; da questo punto di vista comunque i ragazzi di Simone Pianigiani non sono messi benissimo, essendo sotto contro Barcellona, Bayern Monaco (0-2) e Baskonia (per differenza canestri). Anche per questo motivo la diretta di Milano Darussafaka dovrà consegnarci una Olimpia capace di prendersi i due punti interni; staremo a vedere se sarà effettivamente così o se i turchi, che a questo punto hanno ben poche speranze di riagganciare il treno playoff, potranno fare il colpo esterno.

RISULTATI E PRECEDENTI

La diretta di Milano Darussafaka arriva con l’Olimpia in un buon momento: a Pistoia è arrivata una sconfitta a tavolino per la posizione irregolare di James Nunnally, ma sul campo c’era stata una vittoria convincente per il modo in cui era stata gestita la partita. Dovrebbero essere invece cambiati i piani rispetto a Alen Omic, firmato per sopperire brevemente all’assenza di Kaleb Tarczewski ma probabilmente precettato per tutta la stagione visto il grave infortunio occorso ad Arturas Gudaitis: giocare senza il centro lituano sarà ovviamente dura ma il roster della Armani Exchange ha qualità e profondità per coprire questo fardello. Intanto in Eurolega l’Olimpia ha vinto le ultime due partite, rimettendosi in carreggiata: come detto la classifica non è ancora del tutto positiva anche per le sfide dirette che lanciano in avanti avversarie pericolose, ma con un buon filotto di successi potrebbe arrivare l’ingresso stabile nelle prime otto. Il Darussafaka non ha mai vinto in trasferta in questo torneo: le uniche vittorie sono arrivate alla Volkswagen Arena contro Buducnost, Olympiacos e Baskonia e le speranze di playoff sono state affondate da 12 sconfitte consecutive, ma i turchi hanno dimostrato di poter lottare. La scorsa settimana hanno sfiorato il colpaccio contro il Real Madrid, e in generale 11 dei 18 ko sono arrivati con meno di 10 punti di scarto, segno che la squadra ha le sue qualità ma tende a non durare per tutti i 40 minuti. Un altro fattore che Milano dovrà essere brava a sfruttare per prendersi una vittoria fondamentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA