Diretta/ Milano Trieste (risultato finale 93-88) streaming e tv: l’Olimpia resiste

- Claudio Franceschini

Segui Milano Trieste in diretta streaming video: l’Olimpia ha già blindato il suo primo posto nella griglia dei playoff, l’Alma vuole una vittoria per partecipare alla post season.

Micov Walton Milano Zalgiris Eurolega lapresse 2019
Diretta Milano Avellino, quarti playoff gara-1 (Foto LaPresse)

DIRETTA MILANO TRIESTE (FINALE 93-88): L’OLIMPIA RESISTE

Faticando più del previsto, 93-88 per l’Olimpia Milano contro l’Alma Trieste, 26-23 il parziale in favore dell’Armani nell’ultimo quarto con Trieste che è rimasta in partita fino alla fine e che ha pagato il crollo nel secondo quarto, non riuscendo più a ritrovare il passo per ribaltare il risultato, pur essendoci andata molto vicino. Della Valle spicca con 21 punti personali per Milano, ma il miglior marcatore della partita è stato Peric per i giuliani, con 27 punti personali. Ottima anche la prova sotto canestro di Wright per Trieste con 18 punti personali, mentre è stato Kuzkmisnkas il secondo miglior marcatore dell’Olimpia con 13 punti. Sufficienti comunque per vincere la partita. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milano Trieste è disponibile solo per i clienti Sky, che potranno seguirla sul canale Eurosport 2 (numero 211 del loro decoder). L’alternativa rimane come sempre la piattaforma Eurosport Player, che fornisce tutte le partite del campionato di Serie A1 in diretta streaming video: abbonandosi al servizio sarà possibile assistere alla sfida attraverso dispositivi come PC, tablet e smartphone. Sul sito www.legabasket.it troverete tutte le informazioni utili, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

L’ALMA REAGISCE

Torna sotto nel punteggio Trieste contro l’Olimpia Milano, riducendo da 10 a 2 i punti di svantaggio. Merito di un Peric sempre più incontenibile, arrivato a 25 punti personali alla fine di un terzo quarto che ha fatto segnare un punteggio parziale di 14-22 in favore degli ospiti. 11 punti per Della Valle e Kuzminskas tra le fila dell’Armani, che non è riuscita ad arginare difensivamente gli avversari pagando forse il grande sforzo profuso nel secondo quarto per ribaltare la partita. L’ultima frazione promette scintille con Trieste che proverà a piazzare il colpaccio. (agg. di Fabio Belli)

RIMONTA A VALANGA

Dopo la falsa partenza nel primo quarto, l’Olimpia Milano si è imposta letteralmente a valanga nella seconda frazione, conclusa sul 39-21 e portando il punteggio sul 53-43 a metà gara contro l’Alma Trieste, passata nel giro di un quarto da +8 a -10. Si sono rotti gli argini offensivi dei milanesi, che pure non hanno ancora alcun giocatore capace di raggiungere la doppia cifra. Il collettivo dell’Olimpia è andato però fuori giri con 9 punti per Della Valle e 7 ciascuno per Micov, Jerrells e Kuzminskas, mentre Trieste è andata avanti puntando soprattutto sulla vena realizzativa di Peric, arrivato da solo a quota 16 punti. (agg. di Fabio Belli)

OLIMPIA SORPRESA

Per l’Olimpia Milano primo quarto difficile e l’Alma Triesta è riuscita a chiudere la prima frazione con ben 8 punti di vantaggio sugli avversari. Una partenza eccellente per la formazione giuliana con 10 punti di Peric, che è stato l’unico giocatore a raggiungere la doppia cifra già alla fine del primo quarto. Il gioco di Trieste ha funzionato molto bene sotto canestro ma anche in difesa, con soli 14 punti messi a segno da Milano con 7 punti per Micov che non sono bastati a tenere il passo degli avversari, con l’Olimpia ora chiamata a un cambio di ritmo molto deciso già nel secondo quarto per rientrare in partita. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Eccoci arrivati alla palla a due di Milano Trieste: nell’ultima giornata del girone di andata l’Alma era in corsa per andare a giocare la Final Eight di Coppa Italia, ma era caduta al PalaRubini contro la capolista del campionato. L’avvio roboante dell’Olimpia, 13-23 nel primo quarto, era stato assorbito nei due periodi centrali con un ottimo 43-29 ma lo sforzo della rimonta era stato pagato nel periodo conclusivo, chiuso sul 17-25 da una Milano che aveva avuto un Curtis Jerrells da 19 punti e 7 rimbalzi con 5/6 dall’arco, a fronte di un Mike James che invece aveva segnato 4 punti tirando con il 10% (1/10). Trieste ci aveva provato con la solidità di William Mosley (14 punti e 6 rimbalzi) e Hrvoje Peric (10 punti e 6 rimbalzi con 5/8) ma non era bastato; tuttavia vendicare quella sconfitta e prendersi oggi la vittoria significherebbe qualificarsi ai playoff, dunque non ci resta che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose tra qualche minuto nella diretta di Milano Trieste, che finalmente prende il via al Mediolanum Forum! (agg. di Claudio Franceschini)

LA SITUAZIONE

In vista di Milano Trieste, per scoprire quante siano le possibilità dell’Alma di qualificarsi ai playoff dobbiamo leggere i risultati che la squadra di Eugenio Dalmasson ha centrato contro le rivali dirette: Trieste ha perso due volte contro Varese ma ha due successi contro Cantù, mentre è 1-1 con Trento ma con una differenza canestri migliore. C’è poi Sassari, che potrebbe essere agganciata a quota 34: la Dinamo è 2-0, ma perdendo farebbe in modo di portare Cantù a quota 34 e l’Alma sarebbe davanti ai brianzoli. Dunque, per sperare nella post season Trieste potrebbe anche perdere, ma dovrebbe sperare anche nel ko dell’Acqua San Bernardo o di almeno una tra Cantù e Trento: in questo modo farebbe valere il suo vantaggio nelle sfide dirette, che verrebbe meno se a perdere dovesse essere la Openjobmetis con la vittoria delle altre due. Si giocherà dunque sul filo del rasoio al Mediolanum Forum in questa ultima partita della regular season… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Milano Trieste, di stanza al Mediolanum Forum alle ore 20:45 di domenica 12 maggio, si gioca per la 30^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019: le partite dell’ultimo turno sono tutte in contemporanea. L’Olimpia, reduce dalla vittoria in volata sul parquet di Trento, ha archiviato in maniera positiva la corsa al primo posto della regular season: nonostante qualche alto e basso il primo traguardo è stato centrato. L’Alma invece ha bisogno di una vittoria per blindare il suo posto nei playoff: sarà un arrivo in volata con Varese, Cantù e Trento e anche un singolo risultato potrebbe far crollare il castello o fortificarlo in maniera decisiva. Intanto i giuliani hanno mancato la possibilità di qualificarsi con un turno di anticipo cadendo in casa contro Sassari: adesso Eugenio Dalmasson dovrà costruire in 40 minuti quello che sarebbe comunque un capolavoro. Aspettiamo con trepidazione la diretta di Milano Trieste, nel frattempo possiamo valutare alcuni dei temi principali.

RISULTATI E PRECEDENTI

Milano Trieste rimane una sfida storica nel panorama del nostro basket: il punto di svolta ideale si è avuto quando Stefanel ha disfatto armi e bagagli e dalla città alabardata si è trasferita nel capoluogo lombardo, vincendo uno scudetto (1996) rimasto l’ultimo prima dell’avvento di Giorgio Armani. Trieste in quel modo ha calato il suo rendimento, è finita nelle serie inferiori ma adesso ha saputo risalire la corrente: la promozione dello scorso anno è stata una marcia trionfale, oggi l’Alma viaggia ancora verso un traguardo storico come quello dei playoff da neopromossa, ma non sarà affatto semplice perchè, come detto, ci sono tante squadre in corsa e i destini sono incrociati. L’Olimpia ha perso Mike James per almeno due settimane: nell’eventualità che l’infortunio sia più lungo tornerà sul mercato potendo disporre ancora di un visto. Di sicuro l’assenza prolungata del playmaker potrebbe risultare devastante sugli effetti di un roster che è superiore a tutte le avversarie ma che senza di lui perderebbe la guida; resta il fatto che al momento solo l’Olimpia può perdere lo scudetto, soprattutto avendo guadagnato il vantaggio del fattore campo per ogni singola serie dei playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA