INTER, SPALLETTI: “NON PARLO PIÙ DI ICARDI”/ “Lautaro? I compagni si fidano di lui”

- Carmine Massimo Balsamo

Vigilia di Cagliari-Inter, Luciano Spalletti in conferenza stampa pizzica Pioli: “Ha ragione lui, la palla sul capezzolo è mano”. Su Lautaro Martinez…

icardi non convocato
Inter, Luciano Spalletti (LaPresse)

Mauro Icardi

salterà anche Cagliari-Inter, Luciano Spalletti si affida ancora una volta a Lautaro Martinez. Il tecnico nerazzurro ha parlato così del Torito in conferenza stampa: «Sta facendo ciò che mi aspettavo, anzi proprio perché c’è questo carico si sta disimpegnando molto bene. Nella partita contro la Fiorentina ha fatto vedere due-tre numeri dei suoi, è riuscito a saltare l’uomo nello stretto e a fare salire la squadra. E’ andato a puntare la difesa avversaria da sola: è un giocatore che ha più qualità da mettere a disposizione della squadra, c’era il rischio che perdesse un po’ del valore o delle sue caratteristiche ma secondo me sta crescendo in maniera imponente». Prosegue il mister del Biscione: «Sta crescendo da ogni punto di vista: sia come partite giocate sul campo, sia come comportamento in allenamento che come punto di riferimento offensivo per i compagni. I compagni si fidano di lui, sono tranquilli con lui in attacco». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“NON PARLO PIU’ DI ICARDI”

Reduce dal pareggio contro la Fiorentina, l’Inter è attesa domani dalla sfida con il Cagliari: la formazione di Luciano Spalletti vuole tornare alla vittoria per allontanare le rivali dal terzo posto, un’occasione ghiotta da non lasciarsi scappare. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico di Certaldo è tornato sul caso Mauro Icardi: «Sono state dette molte cose: si è espresso Marotta e si è espresso Zhang. Io da qui in avanti parlo di quelli che ci sono, nel senso che non ne parlerò più». La guida tecnica dell’Inter ha poi commentato il post-partita di Firenze: «Resta un po’ di dispiace, la partita l’avevamo fatta e gli episodi non erano stati così determinanti a nostro svantaggio. Avevamo fatto questo e dovevamo portare a casa quanto prodotto, un po’ di dispiacere c’è. I calciatori però sanno che bisogna farsi trovare pronti due-tre giorni dopo, si sono allenati in maniera corretta e mi sembra che abbiano la faccia giusta per andarsi a giocare questo finale di campionato dove c’è ancora la possibilità di scrivere molte cose».

SPALLETTI STUZZICA PIOLI

Luciano Spalletti

si è poi soffermato sul Var: «E’ un meccanismo perfetto dal punto di vista della macchina, ma le macchine vanno sempre guidate: ci vuole un’intesa e ci sono anche degli episodi che sono anche difficili da valutare allo schermo. Non è il caso dell’ultimo, ci sono anche altri episodi che lasciano il dubbio. Io non ho consigli da dare su come va migliorato, secondo me l’hanno costruito in maniera giusta e corretta». Poi una frecciatina a Stefano Pioli, tecnico gigliato: «Ha ragione lui, stiamo facendo confusione: ci è tornato anche nella conferenza stampa post-partita. Quelli della mano non sono polpastrelli, ma capezzoli: se ti sbatte la palla su un capezzolo come accaduto a D’Ambrosio, è mano; se ti sbatte sul polpastrello come accaduto a Vitor Hugo nella gara d’andata, non succede niente. Ha ragione lui: dobbiamo continuare a fare ciò che dobbiamo fare perché abbiamo un obiettivo fondamentale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA