INTER, ICARDI È TORNATO IN GRUPPO/ Breve saluto ai tifosi: caso chiuso?

- Mauro Mantegazza

Mauro Icardi e Inter, l’ex capitano rientra: oggi primo allenamento in gruppo. Telenovela finita? Le ultime da casa nerazzurra.

Icardi derby Inter
Mauro Icardi con la sua maglia numero 9 - LaPresse

Mauro Icardi è tornato ad allenarsi con l’Inter: rientro parziale in gruppo per l’attaccante argentino dopo la rottura delle scorse settimane. Arrivato al centro sportivo poco prima delle 10, il classe 1993 ha svolto una prima parte della seduta in palestra, finalizzata al riscaldamento, insieme ai compagni rimasti a Milano perché non convocati in Nazionale. Come sottolinea Sky Sport, il centravanti ha poi seguito la riunione pre-allenamento per poi svolgere il lavoro personalizzato con un preparatore. Icardi a caccia della condizione fisica ideale per tornare protagonista con la casacca nerazzurra, tra il problema al ginocchio con il quale convive e gli acciacchi muscolari dovuti alla mancanza di ritmo. Terminato l’allenamento, ha salutato brevemente i tifosi prima di tornare a casa a bordo della sua macchina. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ICARDI TORNA IN GRUPPO DOPO UN MESE

Mauro Icardi e l’Inter, una storia che ricomincia almeno fino al termine della stagione, poi si vedrà. Intanto, la notizia principale è che l’ex capitano nerazzurro oggi tornerà a fare allenamento con il resto del gruppo, almeno con chi c’è ad Appiano Gentile in questi giorni di impegni delle Nazionali. La pausa può fare comodo a Mauro Icardi, che così potrà allenarsi per una decina di giorni in vista di Inter Lazio, attesa per la sera di domenica 31 marzo, delicata sfida in ottica qualificazione Champions League per l’Inter che potrebbe dunque ritrovare Icardi e averlo poi a disposizione per tutte le partite fino al termine del campionato, con l’obiettivo naturalmente di blindare un posto fra le prime quattro. Certo, in questo mese abbondante di assenza di Icardi le gerarchie sono cambiate e non si potrà più relegare Lautaro Martinez al ruolo di riserva, ma è altrettanto evidente che avere a disposizione anche Icardi farà molto comodo a Luciano Spalletti fin dalla prima settimana di aprile, che proporrà un turno infrasettimanale – senza dimenticare che su Lautaro Martinez pende una diffida che lo mette a rischio squalifica.

MAURO ICARDI E INTER: RIENTRO IN GRUPPO, MA IL FUTURO?

Resta da capire naturalmente quale sarà l’accoglienza di San Siro verso Mauro Icardi e soprattutto quale potrà essere il futuro nerazzurro del numero 9 dell’Inter. Detto che probabilmente il debutto avverrà dalla panchina e che la prima da titolare potrebbe dunque essere in trasferta nella giornata successiva alternandosi con Lautaro (ma con molto più spazio per il Toro di quanto fosse fino al 13 febbraio), ecco che per quanto riguarda il futuro a lunga scadenza, lo scenario più verosimile a giugno sarà la separazione. Come minimo, il rientro in campo servirà anche a non svalutare il giocatore, rischio che naturalmente sarebbe stato forte se Icardi non avesse più visto il campo sono al termine del campionato. Lo stallo non conveniva a nessuno e finalmente è prevalso il buon senso da tutte le parti, grazie all’accordo raggiunto tra Beppe Marotta e l’avvocato Paolo Nicoletti, con le ultime parole distensive anche da parte di Wanda Nara. La telenovela dunque è finalmente finita, anche se comunque siamo quasi certamente alle ultime pagine della storia di Mauro Icardi con la maglia dell’Inter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA