HAMSIK, SALTA CESSIONE AL DALIAN YIFANG/ Calciomercato Napoli, bufera per la nota: “Ai cinesi? Razzismo…”

- Carmine Massimo Balsamo

Calciomercato Napoli, Marek Hamsik ha la valigia pronta ma all’ultimo salta la cessione al Dalian Yifang. E scoppia la polemica per la nota ufficiale: “Ai cinesi? Razzismo…”

Marek Hamsik
Hamsik esce dal campo nella sua ultima gara col Napoli (foto da Twitter)

Niente Dalian Yifang per Marek Hamsik: il Napoli ha bloccato la cessione del centrocampista. Il colpo di scena è arrivato pochi minuti fa, quando sembrava invece certo il trasferimento del calciatore slovacco ai cinesi del Dalian Yifang. Il Napoli in un comunicato ha spiegato che «ha deciso di soprassedere alla cessione di Marek Hamsik ai cinesi poiché le modalità di pagamento della cifra pattuita non collimano con gli accordi precedentemente raggiunti». Il capitano resta dunque al Napoli e la notizia ha ovviamente del clamoroso, visto che tutto sembrava fatto. Le parti avevano trovato un accordo sulla base di 18 milioni di euro più 2 di bonus, mentre al centrocampista era stato offerto un contratto triennale da 9 milioni di euro a stagione. Nelle ultime ore qualcosa è andato storto, visto che il club cinese non ha rispettato gli accordi riguardanti le modalità di pagamento. Ma intanto sui social è scoppiato un altro caso, in parallelo a quello della mancata cessione. Sta facendo discutere la scelta del Napoli di scrivere nella nota “ai cinesi” anziché il nome del club con cui si stava portando a termine l’operazione. Basta scorrere i commenti al tweet. Una caduta di stile per qualcuno, altri arrivano a parlare addirittura di razzismo (“La discriminazione territoriale solo quando vi fa comodo”). Non manca ovviamente un pizzico di ironia: “Ed è subito Dolce e Gabbana”, commenta qualche utente. (agg. di Silvana Palazzo)

IL PADRE, “TUTTO FATTO ENTRO 48 ORE”

Ormai manca solo l’ufficialità, ma possiamo sostenere senza ombra di dubbio che Marek Hamsik sarà un nuovo calciatore del Dalian Yifang. Il centrocampista slovacco lascerà Napoli dopo undici anni da protagonista e la conferma arriva dal padre: «Hamsik in Cina? Non c’è ancora nulla di ufficiale, nel calcio mai dire mai ma spero sarà tutto completo in 48 ore. La trattativa va per le lunghe perché solo ieri è cominciato il nuovo anno cinese». Prosegue il papà di Marekiaro, come riportano i colleghi di Tutto Napoli: «Marek lo scorso anno era frustrato e infelice per la mancata vittoria dello scudetto. Se la Juve non avesse vinto con l’Inter, la situazione sarebbe stata diversa. Purtroppo per il Napoli c’è stato solo il secondo posto. Marek era preoccupato di non poter giocare più con continuità e ha deciso di cambiare maglia. In estate l’allenatore lo aveva convinto a restare ma poi s’è ripresentata la Cina. Marek non avrebbe mai accettato altre offerte». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

MERTENS LO RAGGIUNGE IN CINA?

E’ in arrivo il bonifico della Cina per Marek Hamsik, con il centrocampista slovacco che darà l’addio al Napoli per firmare con il Dalian Yifang. E il capitano potrebbe non essere l’unico a lasciare il San Paolo per vivere un’esperienza in Asia: secondo quanto riporta Tuttosport, anche Dries Mertens si sarebbe già promesso al campionato cinese «dietro il pagamento di una clausola da non meno di 25 milioni di euro». Non è stata rivelata la squadra interessata al folletto belga, che potrebbe dare l’addio ai partenopei nel progetto di svecchiamento proposto dal presidente Aurelio de Laurentiis. Come riporta Tutto Napoli, Roberto Rambaudi ha parlato così del numero 17: «Hamsik è un esempio per tutti, anche per i ragazzi, una persona non vip ma sempre dietro le quinte, ed al tempo stesso sempre protagonista. Fino a due settimane fa si diceva che Hamsik non poteva giocare da centrocampista centrale». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

MAREK HAMSIK AL DALIAN YIFANG

Marek Hamsik è vicino all’addio al Napoli. Il centrocampista slovacco, bandiera del club partenopeo, ha accettato l’offerta dei cinesi del Dalian Yifang ed è pronto per la nuova avventura: «addio entro due giorni» secondo le indiscrezioni circolate nelle scorse ore. L’agente Davide Lippi ha sottolineato ai microfoni di Radio Kiss Kiss: «Nella cultura cinese non esistono i weekend, lavorano tutto l’anno e poi ci sono quei giorni a ridosso di capodanno dove si chiude veramente tutto. Presumo che prima di almeno 48 ore non si definirà nulla. Il campionato è cresciuto tanto, negli ultimi sette anni ho avuto modo di apprezzare una cultura ed un paese umile, abbastanza bravi nel riprodurre un modello vincente in breve tempo».

LO SLOVACCO VOLA IN CINA

«E’ successo tutto così in fretta, non sono riuscito a organizzare nulla e mi dispiace. Sette giorni fa non avrei mai immaginato che sarei andato via. Non ho fatto in tempo, ma vi faccio una promessa: tornerò preso e faremo una grande festa. Qui lascio il mio cuore, tornerò presto», le parole del centrocampista al Villaggio Coppola riportate dai colleghi de Il Mattino. Napoli-Sampdoria è stata dunque l’ultima partita dello slovacco con la compagine campana, con Aurelio de Laurentiis che sta valutando il ritiro della casacca numero 17. Il ct della Slovacchia, Pavel Hapal, ha commentato a Sport: «Sarà un grande cambiamento per Marek. Lui stesso ha scelto di fare questo passo, noi dobbiamo rispettarlo. Ho parlato con lui prima che la cosa si sapesse, quindi sapevo cosa poteva succedere. Ci siamo telefonati di domenica e mi disse che non c’erano ostacoli. Spero che si adatti il più rapidamente possibile al nuovo ambiente, anche se il campionato comincerà soltanto a marzo. Per ora posso dire di essere contento per il fatto che i problemi fisici che l’hanno tormentato nelle scorse settimane non ci siano più, tant’è che questo weekend ha giocato», riporta Tuttomercatoweb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA