DIRETTA/ Verona Perugia (risultato finale 4-1) streaming tv: la spunta il Verona!

- Mauro Mantegazza

Diretta Verona Perugia streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita che apre i playoff di Serie B

verona perugia di carmine
Diretta Verona Perugia (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA PERUGIA (RISULTATO FINALE 4-1): LA SPUNTA IL VERONA!

Ai tempi supplementari il Verona fa valere la superiorità numerica e finisce con il dilagare nel finale, con un 4-1 come punteggio che rappresenta sicuramente una punizione eccessiva per gli umbri che hanno giocato una partita gagliarda. Il Verona ha ritrovato il vantaggio all’11 del primo tempo supplementare, su calcio d’angolo battuto da Laribi è stato Empereur a firmare il 2-1 con un bolide dal limite dell’area. Nonostante la stanchezza il Perugia prova a giocare un secondo tempo supplementare di livello, ma il Verona rintuzza gli attacchi e chiude definitivamente il match nel finale. Doppietta di Pazzini che va a segno al 13′ ed al 15′, prima segnando di testa sfruttando un cross dal fondo di Lee, poi colpendo su cross teso di Henderson e ribadendo in rete dopo una prima grande respinta di Gabriel. Perugia battuto 1-4 al Bentegodi ma capace comunque di uscire tra gli applausi dei tanti tifosi in trasferta, il Verona in semifinale play off troverà ora il Pescara. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Verona Perugia sarà una sfida trasmessa solamente in diretta streaming video, in esclusiva per tutti gli abbonati alla piattaforma DAZN, che in questo campionato detiene i diritti per tutte le partite della Serie B. Bisognerà dunque collegarsi tramite pc o smart tv oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone per vedere il match Verona Perugia via internet; come già per quasi tutte le sfide della stagione regolare, non sarà dunque prevista una diretta tv sui tradizionali canali.

SUPPLEMENTARI!

Nonostante la superiorità numerica, il Verona si è fatto raggiungere sul pari dal Perugia ed ora la qualificazione al secondo turno dei play off di Serie B si deciderà ai tempi supplementari. Gli umbri, in dieci uomini, sono riusciti a realizzare il gol dell’1-1 al 44′ del secondo tempo grazie a Vido, che ha trasformato impeccabilmente un calcio di rigore fischiato per un fallo in area di Henderson sullo stesso Vido. E dire che il Verona al 95′ ha avuto comunque l’opportunità per fare sua la partita: su una conclusione mancina di Gustafson è arrivata la deviazione di tacco di Pazzini, il portiere dei Grifoni, Gabriel, si è superato deviando la sfera ed evitando il gol anche con l’aiuto della traversa. Servirà l’appendice dei supplementari per decidere chi affronterà il Pescara in semifinale. (agg. di Fabio Belli)

UMBRI IN DIECI

Il Verona continua a condurre 1-0 sul Perugia. La ripresa inizia con un’occasione al 5′ per Zaccagni, che batte a rete ma Gabriel è reattivo su una deviazione di Gyomber che aveva reso la conclusione pericolosa. Al 6′ Nesta sostituisce Dragomir con Falzerano, quindi all’8′ Gabriel salva ancora su Di Carmine. Gioca meglio il Verona nonostante ai biancorossi serva il pari, quindi al 14′ Mazzocchi prende il posto dell’acciaccato Falasco tra gli umbri. Al 19′ svolta per il match: un fallo di Kouan su Henderson costa al perugino il secondo cartellino giallo. Al 26′ Matos lascia spazio a Lee nel Verona, i gialloblu in superiorità numerica hanno una grande chance per gestire il vantaggio e raggiungere la semifinale play off di Serie B. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA DI CARMINE!

A fine primo tempo il Verona ha trovato il gol del vantaggio contro il Perugia. A siglare la rete dell’1-0 per gli scaligeri è stato Di Carmine, che al 41′ ha ricevuto da Faraoni un pallone in area controllato con un movimento da bomber consumato, girandosi e scagliando di prima intenzione la sfera alle spalle di Gabriel. Precedentemente era stato ammonito Empereur nel Verona ed il Perugia aveva avuto una buona occasione da gol al 31′ con Kouan, che ha schiacciato di testa di poco a lato. Al 33′ buona chiusura difensiva per gli scaligeri di Silvestri che ha ribattuto una conclusione di Sadiq, quindi proprio Koaun è stato ammonito per un fallo su Zaccagni. Dopo il gol del Verona al 43′ il Perugia si è reso pericoloso con una conclusione dalla distanza di Verre che il portiere di casa, Silvestri, è riuscito a neutralizzare in due tempi. Poi, dopo 2′ di recupero, le squadre sono rientrate negli spogliatoi col Verona in vantaggio 1-0 sugli umbri. (agg. di Fabio Belli)

MATCH DURO

Sentono la tensione della posta in palio Verona e Perugia, in una prima metà di primo tempo che ha regalato molto gioco duro e poche occasioni da gol. Una chiusura di El Yamiq per il Perugia al 3′ e di Dawidowicz per il Verona all’8′ dimostrano come le difese non siano in vena di regalare nulla: all’11’ è Dragomir per gli umbri il primo ammonito della partita, cartellino giallo per lui per una trattenuta su Gustafson. Al 16′ è il veronese Faraoni ad essere ammonito per un intervento falloso su Sadiq. Al 20′ su un cross pericoloso di Matos, Gyomber si salva con mestiere mettendo il pallone in calcio d’angolo. Le vere occasioni da gol però latitano così come i tiri in porta, il Verona prova a piazzare un paio di cross a spiovere nell’area perugina ma al 25′ della prima frazione il risultato allo stadio Bentegodi resta ancora fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Tutto è pronto per Verona Perugia, tra pochi minuti dunque prenderà il via la partita per il primo turno dei playoff di Serie B. Nell’attesa ormai breve, possiamo leggere i numeri sul cammino di Verona e Perugia nella stagione regolare del campionato cadetto 2018-2019. Per i padroni di casa dell’Hellas 52 punti in classifica, ottenuti grazie a tredici vittorie, altrettanti pareggi e dieci sconfitte; i gol segnati sono 49 mentre quelli al passivo assommano a 46, dunque la differenza reti per il Verona è pari a +3. Numeri quasi identici per il Perugia, che ima stagione regolare è arrivato a quota 50 punti, ottenuti con quattordici vittorie, otto pareggi e quattordici sconfitte. La squadra di Alessandro Nesta ha segnato 49 gol e ne ha subiti altrettanti, dunque per il Perugia la differenza reti è pari a 0. Adesso però basta numeri: parola al campo, Verona Perugia sta davvero per cominciare! VERONA: Silvestri, Faraoni, Dawidowicz, Empereur, Vitale, Henderson, Gustafson, Zaccagni, Matos, Di Carmine, Laribi. A disposizione: Ferrari, Berardi, Munari, Marrone, Pazzini, Colombatto, Balkovec, Lee, Danzi, Tupta, Bianchetti. Allenatore: Alfredo Aglietti. PERUGIA: Gabriel, Rosi, El Yamiq, Verre, Vido, Carraro, Umar, Dragomir, Falasco, Kouan, Gyomber. A disposizione: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Mazzocchi, Bianco, Sgarbi, Ranocchia, Pavlovic, Cremonesi, Moscati, Falzerano, Han. Allenatore: Alessandro Nesta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

In avvicinamento alla diretta di Verona Perugia, possiamo fare un tuffo nella storia di questa partita di grande tradizione, oggi valida per i playoff di Serie B. In totale contiamo ben 42 precedenti ufficiali, con un bilancio abbastanza equilibrato ma comunque favorevole all’Hellas: quindici vittorie venete, altrettanti pareggi e dodici vittorie per il Perugia. Di conseguenza, troviamo il Verona in vantaggio anche per quanto riguarda il numero complessivo di gol segnati (50-46). Naturalmente, i numeri gialloblù diventano ancora migliori se prendiamo in considerazione solamente le 21 partite giocate a Verona: dieci vittorie dei padroni di casa, otto pareggi e solamente tre successi esterni del Perugia. Per di più, in questo campionato il Verona ha vinto entrambi gli scontri diretti: 2-1 casalingo all’andata il 27 ottobre 2018 con gol di Henderson, Di Carmine e per gli umbri Melchiorri, poi ecco pure il successo per 1-2 allo stadio Curi di Perugia nella partita di ritorno, che è stata disputata venerdì 8 marzo scorso. In gol Bianchetti e di nuovo Henderson per il Verona, Verre per gli umbri. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Verona Perugia sarà diretta questa sera, ve lo abbiamo già segnalato, dall’arbitro Ivano Pezzuto, che appartiene alla sezione Aia di Lecce. Adesso però è doveroso andare a scoprire la composizione completa della squadra arbitrale designata per la partita dei playoff di Serie B allo stadio Marcantonio Bentegodi: avremo innanzitutto i due guardalinee Niccolò Pagliardini di Arezzo ed Edoardo Raspollini di Livorno, ecco poi il quarto uomo che sarà Luca Massimi di Termoli ed infine va tenuto presente che in questi playoff ci sarà anche la VAR, dunque ecco al video il signor Livio Marinelli di Tivoli, affiancato da Valerio Marini di Roma 1 come assistente AVAR. Tornando al signor Ivano Pezzuto, nato a Lecce il 13 febbraio 1984, in questo campionato di Serie B ha arbitrato 14 partite con un bilancio di 53 cartellini gialli, tre espulsioni di cui una comminata per somma di ammonizioni e le altre due per rossi diretti, infine è da notare che ha comminato ben sei calci di rigore. Due precedenti stagionali a testa con Pezzuto per Verona e Perugia: una vittoria e una sconfitta per l’Hellas, una vittoria e un pareggio per gli umbri. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Verona Perugia, diretta dall’arbitro Ivano Pezzuto, si gioca alle ore 21.00 di questa sera, sabato 18 maggio 2019. Allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona cominciano per l’Hellas e gli umbri i playoff di Serie B, purtroppo caratterizzati da decisioni a tavolino dovute al caso Palermo. Con il declassamento dei rosanero, nella classifica finale di Serie B il Verona è quinto e il Perugia è la squadra che più ha tratto beneficio, salendo all’ottavo posto dopo la fondamentale vittoria ottenuta nell’ultima giornata contro la Cremonese e approfittando dei guai altrui è entrata nei playoff, di conseguenza Verona Perugia si affronteranno questa sera. I playoff di Serie B sono appena cominciati, di conseguenza è doveroso adesso ricordare anche il regolamento: in questo primo turno si giocano partite in gara secca in casa della squadra meglio classificata, in questo caso il Verona. In caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari, si disputeranno i supplementari, ma se dopo 120 minuti il risultato sarà ancora di parità non si effettueranno i calci di rigore e saranno i veneti a passare il turno, proprio in virtù del miglior piazzamento in classifica.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA PERUGIA

Vediamo adesso che cosa potremmo attenderci dalle probabili formazioni di Verona Perugia. I padroni di casa del Verona di Alfredo Aglietti dovrebbero proporre un 4-3-3 con Silvestri in porta protetto dalla difesa a quattro composta da Faraoni a destra, Bianchetti ed Empereur centrali, Vitale a sinistra. A centrocampo dovremmo invece vedere il terzetto formato da Henderson, Gustafson e Zaccagni, infine nel tridente offensivo ci attendiamo titolari Matos a destra, Laribi ala sinistra e Di Carmine centravanti. Quanto al Perugia, mister Alessandro Nesta dovrebbe adottare come modulo di partenza il 4-3-1-2 e i possibili titolari sono Gabriel in porta; in difesa da destra a sinistra Rosi, Gyomber, El Yamiq e Mazzocchi; in mediana il terzetto composto da Kouan, Carraro e Dragomir, infine in attacco il trequartista Verre in appoggio alle due punte Vido e Sadiq. Squalificato Almici nel Verona, nessuno nel Perugia.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche ai pronostici su Verona Perugia, basandoci sulle quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. I veneti partono favoriti, certamente anche grazie al fattore campo: il segno 1 infatti è quotato a 2,15, mentre in caso di pareggio il segno X varrebbe 3,20 volte la posta in palio ed infine ecco a quota 3,50 il segno 2, che naturalmente starebbe ad indicare un successo esterno da parte del Perugia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA