Formula 1/ Video, la gara del Gran Premio d’Australia a Melbourne: vincitore Rosberg (domenica 16 Marzo 2014)

- La Redazione

Formula 1, Gran Premio d’Australia 2014 a Melbourne, il primo della nuova stagione: il video della gara australiana. Sul podio Nico Rosberg, Kevin Magnussen e Jenson Button

hamilton_auricolari
Lewis Hamilton ha già vinto quattro volte in Cina (Infophoto)

Il primo gran premio della stagione 2014 di Formula 1, in Australia sul circuito di Melbourne, è stato vinto dal tedesco Nico Rosberg, per la scuderia Mercedes. Alle sue spalle si è piazzato l’australiano Daniel Ricciardo ma il suo debutto sulla Red Bull campione in carica è stato rovinato dalla successiva squalifica, per eccessivo consumo di benzina. Promosso dunque al secondo posto il rookie della McLaren il debuttante Kevin Magnussen mentre l’altro pilota della scuderia inglese, Jenson Button, completa il primo podio stagionale. La Ferrari? Quarto posto per Fernando Alonso ed ottavo per Kimi Raikkonen: indicazioni ancora non entusiasmanti per la scuderia di Maranello così come per il campionato del mondo Sebastian Vettel, la cui Red Bulls si è spenta dopo soli 5 giri. Sfortunato anche Massa che ha pagato un incidente provocato da Kobayashi, non punito perché a detta delle giuria era “alle prese con un problema tecnico fuori dal suo controllo”. Clicca qui per l’ordine di arrivo del Gran Premio d’Australia 2014, la classifica piloti e costruttori del mondiale di Formula 1. 

Si è concluso il Gran Premio d’Australia, prima fatica della Formula 1 2014. Sul circuito di Melbourne è andato in scena l’esordio del nuovo Mondiale: tante incognite legate alle nuove regole e al risultato dei test prestagionali, tanti dubbi, tanta attesa per scoprire i veri rapporti di forza in questa stagione. Le qualifiche di ieri ci avevano consegnato una Mercedes subito competitiva e una Red Bull dai due volti, con Sebastian Vettel clamorosamente fuori nel Q2 ma Daniel Ricciardo a tre decimi dalla pole position di Lewis Hamilton. La Ferrari di Fernando Alonso aveva chiuso al quinto posto, esattamente come un anno fa; contro il muro invece Kimi Raikkonen nel suo giro buono, e anche lui costretto a guardare il Q3 dai box. La gara avrà sparigliato ancora di più le carte? Potete scoprirlo voi stessi: per tutti coloro che si fossero persi il GP d’Australia sul satellite, ecco disponibile la replica, a partire dalle ore 14 su rai.tv. 

La Formula 1 apre il Mondiale 2014 con il Gran Premio d’Australia che si disputerà oggi sul circuito Albert Park di Melbourne. Dunque l’attesa è grande e gli appassionati non vedono l’ora di vedere in pista le monoposto, anche se le dieci ore di fuso orario non renderanno semplicissimo seguire il Gran Premio ‘Down Under’. In pole position scatterà Lewis Hamilton, che ieri ha commentato così l’esito delle qualifiche: “Le condizioni hanno reso tutto più difficile, ma sono felicissimo del lavoro della squadra. Sono felice per la mia pole, è un risultato straordinario. Le nuove macchine sono più difficili da guidare sul bagnato, per me e penso per molti altri piloti era la prima volta. Questo è un grande risultato per la squadra: l’unica incertezza era la scelta della gomme nella Q3, ma abbiamo deciso di non rischiare. Spero che in gara le condizioni siano migliori”. Molto soddisfatto naturalmente anche il padrone di casa Daniel Ricciardo, secondo al suo debutto con la Red Bull: “Iniziare con una prima fila è molto positivo per la mia fiducia, ma è solo l’inizio, devo cercare di finire la gara e arrivare davanti, poi vedremo. Non guardo Sebastian, deve avere avuto qualche problema. Sono entusiasta ma devo rimanere calmo, è domenica la giornata che conta. La macchina mi ha dato ottime sensazioni sul bagnato: a inizio anno eravamo timorosi, ma mi sono sentito a mio agio dietro il volante”. Scatterà invece dalla quinta posizione Fernando Alonso, che ha commentato così le prove: “È stata una qualifica difficile, l’assetto della vettura non cambia molto fra asciutto e bagnato, ma siamo partiti con l’asciutto, poi è arrivata la pioggia nel finale della Q1, abbiamo affrontato la Q3 con il dubbio delle gomme wet o full wet ma alla fine la posizione va bene, considerando tutte le complicazioni avute. Ora in gara l’obiettivo sarà di finire: sembra una visione pessimista o prudente, ma dopo le difficoltà invernali di tutti i team è la cosa più importante. Il podio è possibile, però non è come l’anno scorso quando bastava una buona partenza per avere della garanzie di piazzamento. La macchina finora è stata ben bilanciata in ogni condizione, non ci ha dato problemi: dobbiamo però vedere in gara, sia per i consumi, sia per il passo. I risultati del venerdì non erano molto reali, i veri valori sono quelli di oggi con le Mercedes davanti e noi che vogliamo cambiare la situazione al più presto. La priorità resta raggiungere la Mercedes sul passo. In quante gare? Non lo so, dobbiamo aspettare: l’anno scorso partivamo con macchine al 95% e il restante 5% si trovava nel resto dell’anno; ora siamo tutti al 60%”. Ben più deluso Kimi Raikkonen, fuori dai primi 10 per un errore in Q2: “Credo di essere scivolato, poi sono andato a sbattere. E’ stato solo un mio errore, purtroppo sono cose che succedono. Soffriamo un po’, i pezzi nuovi miglioreranno l’assetto ma abbiamo molto lavoro da fare. La gara sarà una lotteria ma possiamo fare meglio. È stato un week end complicato, non mi ha aiutato l’aver danneggiato l’ala anteriore, ma è stata una giornata difficile, sono rimasto bloccato anche nel traffico. È andata così”. Il semaforo verde scatterà alle ore 7.00 italiane. Come già l’anno scorso, solo Sky potrà trasmettere in tempo reale tutti i Gran Premi della stagione, e quello d’Australia è uno di quelli che la tv satellitare trasmetterà in esclusiva. Dunque l’appuntamento sarà su Sky Sport F1 HD (numero 206), canale che gli appassionati di automobilismo conoscono ormai molto bene. La telecronaca sarà affidata, come già l’anno scorso, a Carlo Vanzini, affiancato dal commento tecnico di Jacques Villeneuve e di Marc Gene dal box Ferrari, mentre gli inviati nel paddock saranno Mara Sangiorgio e Antonio Boselli e la conduzione della rubrica Paddock Live sarà affidata a Federica Masolin a partire dalle ore 5.30. Seguiranno la gara il primo appuntamento con Ultimo Giro – Terzo Tempo, con le domande via Twitter dei telespettatori (alle 9.30 circa) e l’altra rubrica Race Anatomy alle 12.00, con la conduzione di Fabio Tavelli e gli ospiti del mondo della Formula 1 in studio. Ricordiamo però che la gara sarà visibile anche sulla Rai in differita: alle ore 14.00 su Rai Uno potremo dunque seguire la corsa, raccontata dalla collaudatissima coppia formata da Gianfranco Mazzoni (telecronista) e Ivan Capelli (commento tecnico). Entrambe le emittenti garantiscono anche la possibilità di seguire quanto accadrà a Melbourne in streaming video. In particolare, per gli abbonati alla tv satellitare bisogna sottolineare il servizio offerto da Sky Go, che è accessibile agli abbonati previa registrazione su skygo.sky.it, mentre per uno streaming gratuito ed accessibile a tutti ci potremo affidare al sito Internet ufficiale della Rai (www.rai.tv), che però trasmetterà la gara in differita. Da segnalare anche il live timing sul sito ufficiale della Formula 1 (www.formula1.com) e la possibilità di seguire il Gran Premio d’Australia da Melbourne anche tramite le pagine ufficiali di Sky Sport F1 su Facebook e Twitter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori