Avversarie Inter / Gironi Europa League 2017: gruppo K con Sparta Praga, Southampton e Hapoel Beer-Sheva. Parla J.Zanetti (oggi 26 agosto 2016)

- La Redazione

Avversarie Inter, gironi Europa League 2016-2017: pronostico e commenti. Oggi, giovedì 26 agosto 2016, si tiene a Montecarlo il sorteggio per la prima fase: nerazzurri in prima fascia 

creek_deboer_trastfull
Frank De Boer: prima europea con l'Inter oggi (LaPresse)

Il sorteggio dell’Europa League ha regalato all’Inter un girone abbordabile anche se non da sottovalutare. Ne ha parlato Javier Zanetti ai microfoni di Sky Sport: “L’Inter deve essere protagonista di questa Europa League. Lo dice la nostra storia. Speriamo di riuscire a far bene. Ora tornerò a Milano e posso solo dire che a breve ci saranno delle novità di calciomercato. Chiunque arriverà dovrà farlo però per rinforzare la squadra a disposizione di Frank de Boer. Questa squadra comunque è già molto forte. Diamo tempo alla squadra per lavorare. Se arriverà qualcuno bene, altrimenti rimarremo così. Il girone è impegnativo, troviamo squadre che sicuramente ci faranno sudare molto. Siamo l’Inter e dobbiamo avere fiducia. Vogliamo essere protagonisti fino alla fine“.

La seconda delle avversarie dell’Inter nella fase a gironi di Europa League, quella estratta dall’urna numero 3, è inglese. Si tratta infatti del Southampton, per una sfida inedita e di fascino contro una squadra che nell’ultima Premier League si è classificata al sesto posto con 63 punti, solo 3 in meno delle due di Manchester per intenderci. Alla doppia sfida tra Inter e Southampton però non prenderà parte l’italiano Graziano Pellè, che si è da poco trasferito a peso d’oro ai cinesi dello Shandong Luneng. Poco dopo viene estratta anche ed ultima squadra del gruppo K, che completa quindi l’elenco delle avversarie dell’Inter nella fase a gironi di Europa League: è l’Hapoel Beer-Sheva, formazione israeliana reduce dalla sconfitta contro il Celtc nei playoff di Champions. Ricapitoliamo quindi il girone dell’Inter: è il K e comprende anche Sparta Praga, Southampton ed Hapoel Beer-Sheva.

Entra nel vivo il sorteggio della fase a gironi dell’Europa League 2016-2017: viene estratta dallo spagnolo Andres Palop anche la pallina dell’Inter, che anzitutto viene sistemata nel gruppo K di cui sarà la testa di serie. Esaurite le estrazioni delle squadre di prima fascia, si passa alla seconda urna: si svela il primo avversario dell’Inter nell’Europa League 2016-2017, che saranno i cechi dello Sparta Praga. L’ultimo precedente tra le due squadre risale al settembre 1969, per la Coppa delle Fiere ovvero la ‘nonna’ dell’Europa League (risultato finale 3-0 per i nerazzurri).

A Montecarlo si procede alle estrazioni per stabilire le avversarie dell’Inter nella fase a gironi dell’Europa League. Introdotti prima i testimonial del sorteggio: prima l’ex portiere spagnolo Andres Palop, protagonista con il Siviglia nella doppietta tra il 2006 e il 2007. Poi Patrik Andersson, ex difensore svedese che ha vestito le casacche di Malmo, Blackburn, Borussia Monchengladbach, Bayern Monaco e Barcellona, oltre che della nazionale maggiore svedese per 96 volte (quest’anno la finale di Europa League si terrà proprio in Svezia, a Solna, il 24 maggio 2017). Viene poi ricapitolata la composizione delle quattro urne in vista del sorteggio, quindi si procede con le estrazioni. 

L’Inter sarà tra poco inserita nella fase a gironi dell’Europa League 2016-2017, con tre avversarie da seconda, terza e quarta fascia (i nerazzurri appartengono alla prima). Negli anni ’90 del secolo scorso l’Inter fece dell’Europa League, che allora si chiamava Coppa UEFA, un suo territorio prediletto: dal 1991 al 1998 i nerazzurri si sono aggiudicati per ben tre volte la coppa. La prima nella finale tutta italiana contro la Roma, dopo aver eliminato nell’ordine Rapid Vienna, Aston Villa (dopo una memorabile rimonta nel ritorno), Partizan Belgrado, Atalanta e Sporting Lisbona. Nel doppio atto finale decisivo il 2-0 dell’andata a San Siro, con rigore di Lothar Matthaus (55’ minuto) e gol di Nicola Berti poco dopo (67’); a nulla valse l’1-0 romanista del return match all’Olimpico (gol di Ruggiero Rizzitelli). Nella stagione 1993-1994, un’Inter appena salva in campionato e travolgente in Europa portò a casa la seconda Coppa UEFA, trascinata dalla coppia olandese Dennis Bergkamp-Wim Jonk (che sia di buon auspicio per Frank De Boer?); il primo risultò il top scorer della manifestazione con 8 gol, il secondo firmò il gol decisivo per l’1-0 nella finale di ritorno contro gli austriaci del Salisburgo. In panchina sedeva Giampiero Marini. Il 1998 invece è l’anno di Gigi Simoni e Ronaldo, che assieme ad una squadra solidissima regalarono a Massimo Moratti il primo trofeo della sua gestione. 

E’ atteso per oggi 26 agosto 2016 il sorteggio della fase a gironi di Europa League, che vedrà tra le protagoniste anche l’Inter di Frank De Boer. Ma in attesa di scoprire gli accoppiamenti che ci terranno compagnia verso alla finalissima, attesa per il 24 maggio 2017, e dunque anche le avversarie che l’Inter affronterà sul suo cammino, leggiamo l’analisi fatta dal giornalista Paolo Condò ai microfoni di Sky Sport, sul possibile cammino della formazione nerazzurra in Europa, dopo una stagione di assenza dalle principali competizioni europee. Il giornalista ha infatti dichiarato che “l’Inter ha bisogno di tempo anche per l’Europa League e per questo sarebbe positivo se avesse un girone morbido, perché de Boer è arrivato da poco. Ovvio non è il Sassuolo e non ha cinque anni per fare bene in Europa, deve trovare presto la quadratura, ma io credo che ce la farà ed entro un mese su vedrà il quadro tattico di de Boer, un piano definito così come lo aveva all’Ajax”.

Alle 13:00 parte il sorteggio che determinerà la fase a gironi di Europa League. L’Inter parte come detto dalla prima fascia e quindi eviterà le avversarie sulla carta più pericolose. Dalla seconda urna una squadra sconsigliabile è il Fenerbahçe allenato da Dick Adovcaat, sopratutto per fattori ambientali che rendono le trasferte in Turchia sempre insidiose. La squadra ha perso Nani che è passato al Valencia, ma si è rinforzata in difesa con gli arrivi dello slovacco Skrtel, del russo Neustadter e del terzino olandese van der Wiel; in attacco invece c’è Robin Van Persie. Attenzione in particolare alla terza fascia, da cui l’Inter potrebbe pescare squadre insidiosa come il Celta Vigo e il Southampton. I galiziani hanno ceduto l’attaccante Nolito al Manchester City, rimpiazzandolo con il giovane danese Pione Sisto, mentre per la difesa è arrivato l’ex Fiorentina Facundo Roncaglia. I Saints invece hanno cambiato allenatore passando dall’olandese Ronald Koeman al francese Claude Puel: gli acquisti più significativi dell’estate sono stati quelli del centrocampista danese Pierre-Emile Hojbjerg, ex Bayern Monaco, e dell’esterno offensivo Nathan Redmond dal Norwich. Ceduti invece per fior di milioni i due attaccanti titolari della scorsa stagione: il senegalese Sadio Mané, passato al Liverpool e Graziano Pellè che si è trasferito in Cina allo Shandong Luneng. Quanto all’ultima fascia, l’avversario più blasonato è il Nizza ma attenzione alle trappole dell’est europeo, dagli ucraini del Korya ai turchi del Konyaspor, passando per gli azeri del Qabala. 

Entro poche ore conosceremo le avversarie dell’Inter nella fase a gironi dell’Europa League 2016-2017. Oggi, giovedì 26 agosto 2016, si tiene a Montecarlo il sorteggio che riempirà i 12 gruppi della prima fase. L’Inter è inserita nella prima fascia, così come la Fiorentina, e per questo eviterà nel sorteggio le altre teste di serie, che sono Schalke 04, Zenit San Pietroburgo, il Manchester United del grande ex José Mourinho poi Salhtar Donetsk, Athletic Bilbao, Olympiakos, Villarreal, Ajax, Anderlecht e Viktoria Plzen. Dalla seconda fascia i nerazzurri non potranno estrarre i connazionali della Roma: pescheranno quindi una tra AZ Alkmaar, Braga, Salisburgo, Fenerbahçe, Sparta Praga, PAOK, Steaua Bucarest, Genk, APOEL, Standard Liegi e Saint-Etienne. Nella terza fascia non ci sono squadre italiane, quindi tutti i club inseriti potranno diventare l’avversario dell’Inter nel girone: sono Gent, Young Boys, Krasnodar, Rapid Vienna, Slovan Liberec, Celta Vigo, Maccabi Tel Aviv, Feyenoord, Austria Vienna, Mainz, Zurigo e Southampton. Infine la quarta fascia, da cui emergerà l’ultimo avversario dell’Inter nella fase a gironi di Europa League: a parte l’altra italiana presente, il Sassuolo, i nerazzurri potranno pescare il Panathinaikos allenato da Andrea Stramaccioni, Qaraòbag, Astana, Nizza, Zorya, Astra, Konyaspor, Osmanlispor, Qabala, Hapoel e Dundalk. Vedremo se e quanto il sorteggio di Europa League sarà benevolo con i nerazzurri: attenzione anche alle squadre di terza fascia, clienti come Celta Vigo, Feyenoord, Mainz e Southampton sono sconsigliabili per tutti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori