SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE/ Juventus, Moggi: Bayern Monaco? Avversario difficile ma non perfetto (esclusiva)

Luciano Moggi, ex direttore geneale della Juventus, ha parlato del sorteggio dei quarti di finale di Champions League che vedrà i bianconeri affrontare il Bayern Monaco.

15.03.2013 - int. Luciano Moggi
robben_applausi_alaba
Arjen Robben (Infophoto)

Si poteva avere maggiore fortuna. Questo è probabilmente il pensiero di molti tifosi della Juventus alla fine del sorteggio per i quarti di finale di Champions League che si è tenuto a Nyon in Svizzera. Il destino ha messo di fronte ai bianconeri il difficile ostacolo Bayern Monaco, con i tedeschi che però negli ottavi di finale hanno traballato troppo contro l’Arsenal nonostante il 3-1 reaiizzato nell’andata dell’Emirates Stadium. 2-0 per i londinesi e tifosi del Bayern Monaco assolutamente pietrificati nei minuti finali. Passata la paura ora i bavaresi dovranno affrontare una Juventus che viaggia fortissimo e che vuole compiere un autentico miracolo sportivo cercando di arrivare il più lontano possibile in Europa. Certo, vedendo altri club che erano tre le sette possibili avversarie, forse la Juventus avrebbe potuto avere maggior fortuna, ma per arrivare in finale e vincere la Champions bisognerà assolutamente incontrare tutte le squadre più forti, e poi sono state pur sempre evitate le due spagnole. Sarà un match importante tra due culture calcistiche che negli anni hanno sempre dato vita a scontri importanti. I bianconeri dovranno vincere anche per dare peso al ranking UEFA. Per parlare del sorteggio abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus.

Il Bayern Monaco avversario dei quarti della Juventus. Poteva andare meglio? E’ il classico discorso che si fa quando ci sono i sorteggi. Io però dico che se vuoi vincere la Champions League devi per forza affrontare le squadre più forti d’Europa.

Certo sarebbe stato meglio affrontare altri club… Ovvio che affrontare il Galatasaray o il PSG sarebbe stato diverso, i tedeschi sono più squadra e hanno grandi qualità.

L’andata è in Germania, piccolo vantaggio per la Juventus? Assolutamente no, in questi casi quando si affrontano due grandi squadre questo vantaggio non esiste.

La Juventus è all’altezza del club tedesco? Certamente, Conte ha lavorato tanto in questi due anni e la Juventus è diventata una squadra importante. Attenzione, perché il Bayern Monaco non è una squadra perfetta.

In che senso? Contro l’Arsenal ha mostrato di soffrire molto in difesa, ha sicuramente dei giocatori importanti in attacco ma nella fase difensiva spesso ballano e concedono.

In quale reparto la Juventus è superiore al Bayern Monaco?

Sicuramente a centrocampo perché la Juventus ha qualità e quantità, il Bayern ha poca qualità e soprattutto non protegge bene la difesa.

In attacco però hanno due cannonieri come Mario Gomez e Mandzukic… Certo, i bavaresi sono fortissimi in avanti, hanno due grandi cannonieri. Ma la Juventus segna con il gruppo, loro con i singoli. Sarà comunque una grande sfida.

 

(Claudio Ruggieri) 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori