Calciomercato Juventus/ News, Kolarov e non solo: ecco tutte le sfide Marotta-Sabatini. Notizie al 28 e 29 maggio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Juventus, il club bianconero si è messa sulle tracce di Kolarov, esterno d’attacco del City che piace molto anche alla Roma: diverse le sfide fra giallorossi e la Signora…

29.05.2014 - La Redazione
kolarov_city
Aleksandar Kolarov (infophoto)

Durante il calciomercato estivo che si appresta ad esordire con il botto, Juventus e Roma potrebbe dare vita ad una serie di “derby”. Sono infatti diversi i giocatori sul taccuino sia dell’ad bianconero Marotta, quanto su quello del ds giallorosso Sabatini, a cominciare da Kolarov. L’esterno d’attacco del City ha il contratto in scadenza nel 2015 e starebbe avendo qualche difficoltà nel rinnovare il contratto. Conte lo stima, anche perché cerca un’alternativa valida ad Asamoah per la fascia sinistra quanto un terzino sinistro di assoluto livello. Nel contempo anche la Roma punta a rinforzare la corsia mancina e potrebbe girare al Manchester City il cartellino di Benatia per arrivare appunto all’ex laziale (che nel contempo piace molto anche al Monaco). Ma i duelli sul mercato non si esauriscono di certo al nazionale serbo. Roma e Juventus stanno infatti battagliando anche per Paletta del Parma e per Darmain e Cerci del Torino. Tre giocatori che sembrano destinati a lasciare le rispettive squadre in estate e che potrebbero fare comodo anche ad un’altra società, precisamente il Milan. E come si dice in questi casi, fra i due litiganti…

Il calciomercato della Juventus potrebbe pescare in casa Paris Saint Germain durante la prossima estate. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, riportate da Gianluca Di Marzio di Sky Sport, le mira dell’ad Beppe Marotta sarebbero rivolte a Kingsley Coman. Si tratta di un giovanissimo talento classe 1996, che milita nel ruolo di centrocampista fra le fila dei campioni della Ligue 1. Ha esordito la scorsa stagione in Francia ed è considerato uno dei migliori talenti d’oltralpe al pari del già juventino Pogba. I bianconeri stanno lavorando ai fianchi del giocatore che non ha ancora firmato un contratto da professionista vista la giovane età, ma il PSG è fiducioso che alla fine Coman sceglierà la squadra di casa. Altro nome caldo è quello di Adrien Rabiot, 19enne calciatore sempre del PSG che durante la stagione da poco conclusasi ha visto pochissimo il campo. Ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015 e il diretto interessato non vorrebbe rinnovare, puntando ad uno sbarco in un’altra società dove possa trovare spazio. Sulle tracce di Rabiot c’è anche l’Arsenal ma la Juventus appare in netto vantaggio.

Torna a parlare del calciomercato estivo l’ad della Juventus, Beppe Marotta. Il numero due di corso Galileo Ferraris è stato ospite di una “tavola rotonda” organizzata all’Università Bocconi di Milano e a margine di tale evento è stato intercettato dai giornalisti presenti. Il dirigente bianconero non ha deluso le attese regalando diversi spunti, a cominciare da quello su Guarin, centrocampista che l’Inter pare intenzionata a cedere e che la Juventus potrebbe accogliere: «C’è stato un momento propizio per portare Guarin alla Juve, anche se nel calcio… mai dire mai». Altro nome caldissimo è quello di Roberto Pereyra, centrocampista tuttofare dell’Udinese che sembra davvero ad un passo dal vestire la casacca dei campioni d’Italia: «Per lui abbiamo fatto un sondaggio con l’Udinese, ma valuteremo tra qualche settimana». La situazione è in divenire anche perché con il divieto delle comproprietà l’accordo andrà rivisto e la Juve dovrà acquistarlo a titolo definitivo oppure con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Altre parole per Alexis Sanchez uno degli obiettivi principali di Madama a differenza invece di Drogba, che sembra ormai lontano: «Drogba, ce l’hanno proposto ma non abbiamo preso in considerazione l’offerta. Il cileno è un attaccante che apprezziamo davvero, ma per il momento non ci siamo ancora mossi: nel caso, ve lo faremo sapere». Infine, i nomi i caldi in uscita, a cominciare da Vidal, che piace moltissimo al Real Madrid, per concludere con Pogba, per cui le voci sembrano essersi un po’ affievolite in queste ultime settimane: «Vidal ha ricevuto apprezzamenti da parte del Real, ma nessuno ci ha fatto offerte formali. Comunque la Juve non si priverà delle sue stelle a meno che non siano loro a chiedercelo. E a breve ci incontreremo per il rinnovo di Pogba».

Ancora tutto fermo per quanto riguarda il possibile approdo di Juan Cuadrado alla corte del Barcellona. Lo scrive Mundo Deportivo, che riporta una situazione piuttosto difficile al Camp Nou: dopo gli acquisti di Marc-André ter Stegen e Alen Halilovic e il ritorno dal prestito di Gerard Deulofeu, i blaugrana per ora non riescono a portare a termini altri colpi, se si esclude quello di Marquinhos per il quale ormai l’affare sembra chiuso. L’esterno colombiano piace tantissimo a Luis Enrique che vorrebbe portarlo a Barcellona, ma Fiorentina e Udinese non hanno ancora raggiunto un accordo per risolvere la comproprietà e questo ovviamente rallenta le operazioni. A sperare è la Juventus: come noto Cuadrado è l’obiettivo numero uno per Antonio Conte e la società, e questo ritardo non fa che aumentare le possibilità bianconere che nel frattempo stanno studiando la soluzione migliore per portare a casa un giocatore che farebbe fare un bel salto di qualità.

– Corre verso il Borussia Dortmund il centravanti della Nazionale e del Torino, Ciro Immobile. Il giovane talento in comproprietà con la Juventus avrebbe ricevuto il lasciapassare più importante, quello del patron dei Granata Urbano Cairo. Come sottolineato dal collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, il numero uno del Toro ha probabilmente capito che non potrà tarpare le ali a Immobile, che sogna in grande e che vuole giocare la Champions. A breve, quindi, Torino e Juventus accoglieranno la proposta da 18 milioni di euro presentata nelle scorse settimane dal Borussia. I campioni d’Italia e Immobile avevano da tempo detto sì ed ora si attendeva solo l’ok anche della compagine Granata. La trattativa potrebbe chiudersi al più presto anche se bisognerà capire se i 18 milioni di euro di cui sopra verranno ripartiti equamente fra Juventus e Torino o meno. La cosa certa è che il futuro di Immobile è in Germania.

Il calciomercato estivo della Juventus sarà senza dubbio ricco di colpi di scena. Saranno poche le certezze da qui fino a settembre, soprattutto in uscita, dove sono diversi i big nel mirino dei top club europei. Fra le stelle della Signora maggiormente prese d’assalto vi è senza dubbio Paul Pogba, nazionale francese al centro di intensi rumors di mercato. Dopo il Real Madrid e il Paris Saint Germain sarebbe ora il Chelsea la squadra maggiormente interessata al giocatore. Josè Mourinho è rimasto scottato dopo una stagione a “zero tituli” come non accadeva ormai da anni, e starebbe quindi pensando a dei giocatori importanti per tornare sul trono d’Inghilterra e magari d’Europa. Per Pogba Abramovich starebbe quindi predisponendo un’offerta folle, fra i 60 e i 70 milioni di euro, e tale cifra potrebbe ulteriormente lievitare nelle prossime settimane, soprattutto se il transalpino si rendesse protagonista di un Mondiale di grande spessore. Raiola ha sempre confessato che il futuro di Pogba si deciderà dopo il Brasile: non ci resta quindi che iniziare il conto alla rovescia.

– Fra i vari nomi accostati alla Juventus in questo calciomercato estivo, continua ad esserci quello di Alvaro Morata, giovane attaccante della nazionale spagnola Under-21 in forza al Real Madrid. Il talento iberico ha il contratto in scadenza nel 2015 e vede pochissimo il campo; di conseguenza, gradirebbe fare un’esperienza altrove, meglio se in una squadra che gioca la Champions League, per poi eventualmente fare ritorno al Santiago Bernabeu. Un’ipotesi tutt’altro che utopica, stando alle parole rilasciate questa mattina da Florentino Perez, il numero uno dei campioni d’Europa: «Di Morata parleremo con l’allenatore e anche con il calciatore per valutare ciò che è meglio per tutti – ha spiegato a Onda Cero e Radio Marcaquesta rosa è composta dai giocatori migliori e non abbiamo nessuna urgenza». La Juve lo vorrebbe in prestito con diritto di riscatto ma è molto probabile che il Real inserisca una clausola di riacquisto, qualora Morata dovesse esplodere definitivamente. Rimanendo sull’asse Madrid-Torino, sono interessanti anche le parole di Ancelotti, che ieri a Roma, sopite del Coni per ricevere il Premio Bearzot, ha confessato fra il serio e l’ironico: «Impoverire il calcio italiano acquistando i migliori? No, vi posso garantire che non lo faremo, non è nei nostri piani… Ma Vidal non è un giocatore italiano!». Il nazionale cileno piace storicamente al Real così come al Barcellona: la Juventus è pronta a cederlo ma in cambio di un’offerta da almeno 50 milioni di euro. Una notizia avvallata anche dalla stampa sportiva spagnola, che questa mattina ha parlato proprio di una richiesta di Ancelotti per avere l’ex Leverkusen e sul piatto vi sarebbero i nomi di Coentrao, Di Maria e Marcelo, oltre che del solito Morata.

Il calciomercato estivo della Juventus potrebbe regalare grandi sorprese sia in entrata quanto in uscita. Nessuno sembra intoccabile a Vinovo, e tra questi attenzione a Bonucci. Ieri il difensore centrale ha spiegato di voler rimanere a Torino, a meno che la società non lo metta sul mercato. La dirigenza di corso Galileo Ferraris ci starebbe pensando anche perché dalla cessione dell’ex Bari si potrebbero ottenere una ventina di milioni di euro e le società interessate non mancano. Oltre al solito Monaco, attenzione al Borussia Dortmund e soprattutto all’Arsenal. Arsene Wenger è uno dei principali estimatori del centrale bianconero, e recentemente l’ex Milan e francese Marcel Desailly lo ha definito uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. La Juventus sta seguendo con attenzione il belga Vermaelen e non è da escludere che si possa dare vita ad uno scambio con Bonucci all’Emirates Stadium in cambio del centrale dei Gunners con dieci milioni di euro in conguaglio.

E se il grande colpo di calciomercato della Juventus fosse Mario Balotelli? Un’ipotesi suggestiva ma tutt’altro che utopica a cominciare dal fatto che la permanenza di Super Mario al Milan sia tutt’altro che certa. In via Aldo Rossi necessitano di liquidità e in caso di offerta ad hoc l’ex City potrebbe essere ceduto. Tra l’altro a breve rientrerà a Milanello Matri e con Pazzini formerebbe un duo sicuramente di qualità. Come riportato da Goal.com, i senatori bianconeri avrebbero già detto la loro circa lo sbarco a Vinovo di Balotelli. Da capitan Buffon a Marchisio, passando per i vari Pirlo, Bonucci e Barzagli, tutti conoscono molto bene Super Mario, essendo un loro compagno di Nazionale. A questo gruppo va aggiunto anche Tevez, che ha passato due stagioni con Mario all’Etihad Stadium. Se ci aggiungiamo il fatto che la Juventus ha bisogno di attaccanti vista la partenza probabile di Vucinic, Quagliarella, Osvaldo e Giovinco, e che Mino Raiola è agente “di casa” a Torino, ecco che il cerchio si chiude e l’operazione passa in breve tempo da fantascienza a ipotesi reale.

Il calciomercato della Juventus potrebbe ripartire da Roberto Pereyra. Il giovane centrocampista argentino in forza all’Udinese sarà con grande probabilità il primo acquisto ufficiale dell’estate 2014. A giorni se non a ore i campioni d’Italia in carica si vedranno con i friulani per definire l’operazione. Sarà una maxi trattativa allargata anche ai nomi di Mauricio Isla, Pasquato, ma soprattutto Zaza e Rugani. «Con la Juve stiamo parlando di Pereyra, ma non sono un chiromante per sapere se la trattativa si potrà chiudere in tempi brevi o lunghi», ha spiegato ieri Giampaolo Pozzo, il patron dell’Udinese, che poi ha aggiunto: «Sì, siamo favorevoli ad allargare la trattativa, perché tanto incassando soldi poi avremmo la necessità di spenderli in giocatori. La Juve di bravi ne ha parecchi. Sì, quello che ci interessa maggiormente è Zaza». L’Udinese, come spiegato, vorrebbe il giovane talento del Sassuolo, reduce da una stagione sicuramente convincente in Emilia. Le alternative si chiamano Boakye, che ha giocato in prestito all’Elke, e Marrone, sempre del Sassuolo, ma l’ex Ascoli sembrerebbe essere una spanna sopra gli altri nella lista di gradimento dell’Udinese. L’altro nome caldo è invece quello di Rugani, difensore a metà fra Juventus ed Empoli che ieri ha dichiarato: «Spero di poter trovare una squadra che mi permetta di crescere. Giocare nella Juventus è un sogno, è la squadra per cui tifo sin da bambino. Cercherò di conquistarla con il lavoro e il sudore. E chissà che un giorno non possa coronare questo mio desiderio». Per Pereyra l’Udinese vuole circa 15 milioni di euro, a cui andranno ad aggiungersene altri per Isla e un altro compenso per Pasquato: sarà un’operazione molto complessa ma gli ottimi rapporti fra le due società fanno già intravedere il lieto fine.

Il Barcellona raffredda il canale di calciomercato tra Alexis Sanchez e la Juventus. Il presidente della squadra catalana Jordi Bartomeu ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al quotidiano cileno El Mercurio: “Alexis sta preparando il Mondiale e si vuole dedicare solo a questa competizione. Tutti sperano che faccia un’eccellente Coppa del Mondo e, nonostante tifi Spagna, ho una certa simpatia per il Cile. Sanchez comunque non è un calciatore sul calciomercato, ha un contratto con noi e questa è l’unica cosa che conta. Non sappiamo nulla della Juventus e non abbiamo ricevuto offerte da loro. Dovreste chiedere al suo agente Felicevich. Si leggono molte cose in questi giorni ed è meglio non commentare tutte queste voci. Alexis è nei nostri piani per la prossima stagione e abbiamo bisogno di lui perché è un calciatore di qualità. Vidal? Non ne so nulla“. Sanchez è uno dei nomi più caldi nelle news di calciomercato relative alla Juventus: le ultime parlavano di scambio con il connazionale Arturo Vidal, con aggiunta di una ventina di milioni di euro a favore dei bianconeri. El Nino Maravilla è sotto contratto con il Barça fino al 2016 mentre Vidal ha rinnovato quest’anno con la Juventus fino al 2017. Nonostante le parole di chiusura del presidente Bartomeu la situazione sembra ancora in divenire. Il Barcellona ad esempio ha appena riportato alla base Gerard Deulofeu, attaccante esterno e prodotto della Cantera che Luis Enrique potrebbe valorizzare da subito, proprio al posto di Sanchez.

Fra i temi di maggiore interesse relativi al calciomercato della Juventus c’è sicuramente il futuro dei tanti giovani talenti attualmente in prestito o comproprietà in altre squadre. In particolare spiccano i nomi di Domenico Berardi e Manolo Gabbiadini: uno dei due dovrebbe far parte della rosa bianconera nella prossima stagione. L’agente FIFA Luis Vizzino, nell’intervista concessa a IlSussidiario.net dal titolo ‘Berardi l’esterno per Conte. Paletta? C’è di meglio‘ (clicca qui per l’intervista completa), esprime la sua personale preferenza per il giocatore del Sassuolo, le cui caratteristiche da attaccante esterno potrebbero essere particolarmente utili ad Antonio Conte, che invece avrebbe meno bisogno di una punta come Gabbiadini. In fondo, un ragazzo di 20 anni che segna 16 gol nella sua prima stagione in Serie A non si trova di certo in giro tutti i giorni… La dirigenza bianconera concederà a Berardi questa possibilità di giocarsi una chance con i campioni d’Italia già questa estate?

C’è un’idea nuova nella mente della Juventus. Nell’esclusiva dal titolo ‘Idea Goretzka: vice-Pirlo e qualcosa di più‘, abbiamo rivelato un’indiscrezione secondo la quale la dirigenza bianconera starebbe vagliando una pista inedita per la figura del vice-Pirlo. Quella di Leon Goretzka, centrocampista centrale dello Schalke 04 che era stato inserito nella lista dei 30 preconvocati al Mondiale della Germania, prima che Joachim Loew lo rimandasse a casa. Un classe ’95 con ottima visione di gioco e una personalità già spiccata, può rappresentare il futuro in regia; costa intorno ai 5 milioni di euro ma lo Schalke 04, che non svende i propri gioielli, potrebbe anche decidere di alzare il prezzo per scatenare un’asta o addirittura blindare il giocatore a Gelsenkirchen almeno per un’altra stagione, sulla scia di quanto fatto con Julian Draxler (classe ’93) che anche nel 2014-2015 giocherà con la maglia biancoblu. La Juventus comunque ci sta pensando seriamente, perchè Goretzka rappresenterebbe una soluzione più a buon mercato rispetto a Marco Verratti che in quel ruolo rimane comunque l’obiettivo numero uno di Antonio Conte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori