Calciomercato Juventus/ News, Pogba nel centrocampo del Chelsea, ma solo a Football Manager! Notizie al 21 e 22 Giugno 2014 (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Paul Pogba nel centrocampo del Chelsea al fianco di Frank Lampard. Non è una suggestione di mercato, ma quanto si può apprendere dal pc del centrocampista bianconero.

CallejonPogba
Infophoto - immagine di repertorio

Paul Pogba vicino a Frank Lampard nel centrocampo del Chelsea. Questo è quanto si può vedere nel monitor del computer del centrocampista della Juventus, da ritorno dalla trasferta in cui la Francia ha demolito la Svizzera. E’ solo un gioco, i tifosi bianconeri non devono preoccuparsi al momento. Se si scorre il video del post partita della Federazione francese si può notare benissimo che Pogba, sul volo di ritorno dalla partita, è impegnato in una partita al noto gioco manageriale Football Manager. La cosa particolare è che lo stesso Paul si posiziona al centro del campo del Chelsea al fianco di Frank Lampard. Solo una voce, ma anche una domanda: perchè nel Chelsea e non nella Juve vicino a Pirlo e Vidal?

Interessante e accattivante la suggestione lanciata oggi da Tuttosport, la Juventus starebbe pensando di riportare in Italia Alexandre Pato. Già nel mercato di gennaio i bianconeri avrebbero fatto un tentativo, ma ora in estate i tempi sembrano più maturi. La dirigenza bianconera avrebbe fiutato l’affare, consapevole di poter rilanciare un campione prendendolo a una cifra accessibile. Nonostante il suo nome circoli ormai da anni Pato ha appena 25 anni e rispetto ai tempi rossoneri sembra rigenerato dal punto di vista fisico. Arrivato al Milan nel gennaio del 2008 aveva destato subito l’attenzione di tutto il palcoscenico internazionale. Qualche infortunio di troppo l’aveva però costretto a lunghi e ripetuti stop, costringendo il Milan a cederlo in Brasile. Nel gennaio del 2013 torna quindi a casa, il Corinthians spende 15 milioni di euro per lui. A gennaio il prestito al San Paolo e altrettante polemiche a seguire. Ora i bianconeri potrebbero davvero fare il colpaccio, assicurandosi quello che fino a pochi anni fa era considerato uno dei talenti più floridi del calcio mondiale.

Sebastian Giovinco rinnova il suo contratto con la Juventus fino al 2017. Non c’è ancora l’ufficialità, ma la trattativa per il rinnovo si può dire conclusa. L’attaccante bianconero rimarrà a Torino come richiesto da Antonio Conte, che lo considera uno dei punti fermi della sua squadra al contrario di quanto ne dice la stampa. Seba ha attraversato una stagione particolare, in cui spesso si è fermato per problemi fisici che non ha mai completamente recuperato. Per questo l’abbiamo visto poco in campo e non per scelte tecniche che andavano a ignorare il suo grande talento. Giovinco e Tevez, questi gli unici due punti fermi dell’attacco bianconero che potrebbe cambiare molto in estate. Di sicuro non verrà riscattato Daniel Osvaldo e saranno ceduti Fabio Quagliarella e Mirko Vucinic. Particolare la situazione legata a Fernando Llorente, arrivato un anno fa a parametro zero e che potrebbe essere ceduto per generare un’importante plusvalenza.

Ivan Perisic è un calciatore che potrebbe fare comodo alla Juventus e i dirigenti bianconeri lo stanno tenendo d’occhio in questo calciomercato estivo. L’esterno d’attacco classe 1989 della nazionale croata, è di proprietà del Wolfsburg ma nelle prossime settimane potrebbe effettuare il definitivo salto di qualità. Un giocatore su cui vale la pena investire soprattutto stando a quanto spiega al quotidiano Tuttosport Igor Tudor, ex calciatore della Juventus nonché attuale allenatore dell’Haiduk di Spalato: «Juve, prendi Perisic e non sbagli». Sembra che Tudor ne abbia già parlato direttamente con Antonio Conte, tecnico che sta chiedendo ormai da mesi nuovi esterni per attuare con continuità il Perisic piace anche a Milan, Roma e Napoli e il prezzo sta schizzando alle stelle: per averlo bisogna mettere in preventivo almeno 12 milioni di euro.

Fra le priorità del calciomercato estivo della Juventus vi è senza dubbio la ricerca di un esterno di qualità. Negli scorsi giorni i nomi accostati ai bianconeri sono stati quelli di Sanchez, Cuadrado e Candreva, ma attenzione ad un giocatore che starebbe tornando di moda in queste ore: Alessio Cerci. L’esterno d’attacco del Torino, attualmente in Brasile con la nazionale per i Mondiali, potrebbe lasciare i Granata nelle prossime settimane visto che non si trova l’intesa sul rinnovo del contratto. Il ragazzo di Velletri piace anche alla Roma nonché ad alcune società inglesi, ma la Juventus, come sottolineato dai colleghi di Calciomercato.com, starebbe pensando di rilanciare fino ad un’offerta da 13 milioni di euro, soldi che in parte derivano dalle varie comproprietà risolte ieri (circa 7,5 milioni di euro). Sembra invece più lontano Bonaventura, esterno dell’Atalanta classe 1989, che stando a quanto raccolto da Calciomercato.it sarebbe vicinissimo alla Fiorentina, attualmente la squadra in pole position per assicurarsi il calciatore originario di San Severino Marche.

Anche la Juventus ha preso una decisione in merito ai giocatori in compartecipazione con altre squadre. I casi più attesi erano quelli legati al Sassuolo: l’attaccante Simone Zaza, classe 1991 autore di 9 gol nell’ultima Serie A è diventato interamente un calciatore neroverde; conferma della comproprietà invece per il centrocampista Luca Marrone (classe 1990) e per l’attaccante Domenico Berardi (1994), che quindi resteranno in Emilia un altro anno. Nel giugno 2015 andrà presa una decisione definitiva in merito ai loto cartellini. Rinvio anche per l’attaccante ghanese classe 1993 Richmond Boakye, prestato all’Elche (Liga spagnola) nel 2013-2014: resta da capire se giocherà con il Genoa o se verrà nuovamente girato in prestito. Tutti juventini anche il portiere Carlo Pinsoglio (1990), che era a metà col Vicenza e l’attaccante australiano James Triosi (1988), che l’Atalanta aveva prestato al Melbourne Victory.

La Juventus cerca un esterno, possibilmente multidimensionale e un suggerimento è arrivato dalla Coppa del Mondo in corso in Brasile. E’ Ivan Perisic, giocatore che per la verità i bianconeri seguono da temo meno sospetti, così come altre squadre: il croato gioca nel Wolfsburg cui è legato da un contratto fino al 2017. Il suo procuratore Tonci Martic ha parlato dei possibili sviluppi estivi, nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘conosco Paratici, ma per ora nessun contatto‘: clicca qui per leggerla integralmente.

Del Barcellona ed Alvaro Morata del Real Madrid. Sono due due principali obiettivi di calciomercato della Juventus, per la sessione estiva 2014. Entrambi attaccanti, anche se il primo più esterno e il secondo centrale, ed entrambi costosi. Secondo l’agente FIFA Claudio Purpurà solo uno è realmente trattabile dalla società bianconera: clicca qui per saperne di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori