VIDEO / Juventus-All Star Indonesia (risultato finale 8-1): gol e highlights dell’amichevole (6 agosto 2014)

- La Redazione

Video Juventus-All Star Indonesia 8-1, gol e highlights della partita: al GBK stadium di Giacarta goleada bianconera con Pirlo, Llorente, Giovinco, Coman, Tevez e Pepe a segno

panchina_allegri
(INFOPHOTO)

Goleada della Juventus nella prima amichevole della tournée orientale. La partita Juventus-All Star Indonesia si è conclusa con il risultato finale di 8-1 per i bianconeri, che pure erano passati in svantaggio nei primi minuti per via del gol realizzato da Srdjan Lopicic; un calcio di rigore di Andrea Pirlo ha ristabilito la parità poco dopo e da quel momento non c’è stata più partita: la Juventus ha approfittato in lungo e in largo del divario tecnico mostrando una buona condizione fisica globale, in attesa di test più probanti. Al 3′ minuto di gioco l’All Star Indonesia si porta sorprendentemente in vantaggio. Palla dentro su calcio d’angolo, il montenegrino Lopicic si muove alle spalle di Lichtsteiner e infila Buffon, trafiggendolo alla sua destra. Il portiere bianconero non può nulla. Al 5′ minuto la Juventus riesce a pareggiare su calcio di rigore, concesso dall’arbitro per netto fallo di Fakhrudin ai danni di Giovinco. Andrea Pirlo spiazza il portiere avversario Meiga, palla da una parte e portiere dall’altro. Senza nessuna chance per l’estremo difensore avversario, anche per la freddezza del numero 21 bianconero. Al 16′ minuto di gioco la Juventus passa in vantaggio. Passaggio alto in area per Claudio Marchisio, la respinta dalla difesa indonesiana cade sui piedi di Llorente; l’attaccante basco senza pensarci due volte colpisce col piede del collo destro, realizzando il gol del 2 a 1. Al 20′ minuto di gioco i bianconeri cominciano a prendere il largo. Giovinco pesca da solo sulla corsia destra dentro l’area di rigore Stephen Lichtsteiner. L’esterno svizzero la mette dentro rasoterra per Llorente che a porta vuota non può sbagliare. Passano altri due minuti e la Juventus realizza un altro gol (22′) portandosi sul 4-1.  Pogba entra in area di rigore dal limite dell’area sinistra, doppio passo e poi colpo di tacco a liberare Lichtsteiner. L’elvetico pesca al centro ancora una volta Llorente, che stavolta colpisce di testa. Al 33′ minuto va in gol anche Sebastian Giovinco, per il 5-1 a favore dei campioni d’Italia. Palla dentro l’area di rigore per Llorente che serve Giovinco dentro con un bel tocco di destro: la Formica Atomica colpisce violento di sinistro e realizza la rete numero 5 per i suoi. Al 66′ minuto primo gol con la maglia bianconera per uno dei nuovi acquisti, il francese classe 1996 Kinglsey Coman. Pepe accelera sulla corsia destra e passa dentro l’area per l’ex PSG, che dall’area piccola di prima la butta dentro. 68′ minuto: Pepe si smarca fuori dall’area di rigore e calcia violento sul primo palo, colpendolo in pieno. Palla che torna verso l’area piccola sulla quale si avventa Carlitos Tevez, per cui è facilissimo realizzare la rete. Al 90′ minuto c’è gloria anche per Simone Pepe, che dopo aver propiziato due reti torna a realizzarne una personalmente. Passaggio filtrante di Carlitos Tevez per Pepe, l’esterno bianconero aspetta l’uscita del portiere avversario e lo supera con un bellissimo colpo sotto.

I bianconeri concludono la gara con una vittoria per otto a uno. La Juventus ha dato buoni segnali di risveglio dopo le prime due uscite in cui non aveva trovato la vittoria contro Lucento e Cesena. Ottime risposte da tutti per Massimiliano Allegri. Nel primo tempo abbiamo visto un ottimo Llorente, autore di una tripletta, in coppia affiatata con Sebastian Giovinco. Nella ripresa si è visto il talento di Kingsley Coman, autore di un gol, e l’esplosività di Carlitos Tevez, anche lui in rete. Ma soprattutto c’è stato il ritorno di Simone Pepe, che oltre a una rete ha confezionato due assist e giocato veramente ad alto livello e dimostrando una condizione fisica più che accettabile. 

Simone Pepe ha l’occasione per tornare al gol dopo tantissimo tempo, visto i diversi infortuni patiti nelle due ultime stagione. Palla dentro di Tevez e grande pallonetto del numero sette bianconero su Amirrudin in uscita. Prova d’applausi per Pepe che sembra essere definitivamente recuperato.  

Mette a segno la rete del 7-1 Carlitos Tevez, ma la buona notizia arriva da Simone Pepe che con una giocata colpisce il palo prima di vedere l’Apache buttarla dentro. Le sensazioni intorno a Pepe sono quelle di un giocatore ritrovato, che potrebbe essere davvero un acquisto importante per la Juventus, che lo recupera dopo due stagioni di continui infortuni.  

Arrivati all’ora di gioco Massimiliano Allegri decide di fare il secondo giro di cambi. Sono entrati Padoin, Vitale, Pepe e Chiellini mentre escono rispettivamente Pirlo, Marchisio, Lichtsteiner e Ogbonna. Nella selezione indonesiana fuori Gonzalez e Ricardo con dentro Shohei e Novan. Nella ripresa si sta mettendo in mostra un talentuosissimo Kingsley Coman che va in rete al minuto 66 su assist di Simone Pepe. 

Rivoluzione la Juventus nella ripresa Massimiliano Allegri. Entrano Storari, Evra, Pereyra, Coman e Tevez mentre vanno fuori Buffon, Asamoah, Pogba, Llorente e Giovinco. Prima in bianconero per l’ex terzino del Manchester United Evra. Per gli avversari dentro Kenmogne al posto del marcatore Lopicic e dentro Amirrudin per Meiga. 

Si conclude per 5-1 il primo tempo della prima sfida nell’est del mondo per la Juventus. Buona prova per i bianconeri e Fernando Llorente, autore di una tripletta, già pronto. Buoni segnali arrivano anche dagli esterni e da Paul Pogba, oltre che da un Sebastian Giovinco pronto a garantirsi la riconferma dal nuovo tecnico Max Allegri. 

Partecipa anche Sebastian Giovinco alla festa del gol. L’attaccante numero 12 riceve palla da Llorente e la mette dentro con un violento sinistro, 5-1. 

Deliziosa invenzione di Pogba che dopo un doppio passo la serve a Lichtsteiner di tacco, cross al centro e tripletta per Llorente che la mette dentro di testa. 

Ancora Fernando Llorente e Juventus sul 3-1. Bellissima palla dentro di Giovinco per Lichtsteiner che la passa a Llorente, il basco non sbaglia a porta vuota. 3-1. 

Dopo sedici minuti la Juventus ribalta il risultato e passa in vantaggio con Fernando Llorente. Palla spiovente in area di rigore per Marchisio, respinta dalla difesa indonesiana al centro dove c’è pronto per colpire col collo del piede l’attaccante basco, 2-1. 

Inizia col brivido la sfida per la Juventus, che va sotto dopo appena 2 minuti. Lichtsteiner si perde Lopicic su un calcio d’angolo e il giocatore indonesiano trafigge Buffon. Appena ripartiti è fallo su Giovinco in area di rigore e realizzazione per il pari immediato di Andrea Pirlo dal dischetto. 

Si avvicina il fischio d’inizio di Juventus-All Star Indonesia, partita amichevole che si giocherà in diretta dal Gelora Bung Karno stadium di Giacarta. Il primo grande dubbio tattico per Massimiliano Allegri riguarda il modulo: confermare il 3-5-2 pluriscudettato di Conte oppure puntare sul 4-3-1-2 di fabbrica? La probabile formazione segue la prima strada: dovrebbe essere la “solita” Juventus, per di più senza nuovi acquisti nell’undici titolare. Importante l’intesa tra Llorente e Giovinco, che dovranno cercare di comunicare frequentemente per mettere in difficoltà la difesa indonesiana, sfruttando il superiore tasso tecnico. Nel gioco di Allegri hanno sempre avuto grande importanza le mezzali, tema della tesi presentata a Coverciano dal mister livronese; dovrebbero essere Pogba e Marchisio: aspettiamoci da loro una gara d’assalto. Queste le formazioni della partita: ISL Stars (4-2-3-1): Meiga; Zulkifly, Fakhrudin, Lobo, Ricardo; Maitimo, Gustavo Lopez; Lopicic; Kone, Gonzales, Nesteban. All. Hansson. A disposizione: Amirrudin, Hasim Kipuw, Setyo, Mofu, Sahroni, Shonei, Pacho Kenmogne. Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Llorente. All. Allegri. A disposizione: Storari, Rubinho, Audero, Motta, Chiellini, Marrone, Blanco, Padoin, Pereyra, Evra, Pepe, Vitale, Tevez, Coman, Buenacasa. 

Manca ormai pochissimo all’inizio di Juventus-All Star Indonesia, partita amichevole che seguiremo in diretta dalle ore 15.00 italiane dallo stadio Gelora Bung Karno di Giacarta, prima tappa della tournée dei bianconeri in Estremo Oriente. In Indonesia è grande l’attesa per questa partita: sarà una festa con una grande squadra del calcio internazionale, ma proviamo anche a dire qualcosa sugli avversari. In copertina ci va l’allenatore Stefan Hansson, svedese di 56 anni che nel settore giovanile del Malmoe allenò un certo Zlatan Ibrahimovic, e per rendere ancora più piacevole la vigilia ha dichiarato che Ibra tornerebbe volentieri ad indossare la maglia bianconera. Hansson ha pure detto che questa selezione dei migliori giocatori del campionato indonesiano, dove trovano spazio anche due giocatori argentini, un brasiliano e un camerunese, è più forte della Nazionale dell’Indonesia, dunque confida di dare fastidio alla Juventus, confidando anche nel caldo, nel jet-lag e del duro lavoro atletico cui i campioni d’Italia si stanno sottoponendo in questa fase della preparazione. Sarà davvero così? La parola al campo… 

Si avvicina l’amichevile Juventus – All Star Indonesia, prima partita del tour del club bianconero in indonesia. In attesa di seguire la cronoca in diretta del match è già Juventus mania. Centinaia di tifosi indonesiani che cantano: “Siamo noi, siamo noi, i campioni dell’Italia siamo noi”? Succede solo con la Juve. La squadra bianconera è stata accolta con incredibile entusiasmo in Indonesia, dove è molto popolare e seguita con affetto. Solo alla conferenza stampa di mister Allegri e Paul Pogba erano presenti circa 300 giornalisti, mentre all’allenamento di rifinitura alla vigilia di Juventus-All Star Indonesia hanno assistito più di 5000 tifosi. Un mare di entusiasmo probabilmente inaspettato, che può dare ai campioni d’Italia la giusta carica per iniziare con rinnovata fame la nuova stagione. Resta da vedere se la selezione del campionato indonesiano, che affronterà la Juventus nella prima amichevole, sarà disposta a fungere da vittima sacrificale… 

Si avvicina la diretta live di Juventus-All Star Indonesia, amichevole che avrà inizio alle ore 15.00 italiane allo stadio di Giacarta, la capitale dello stato asiatico in cui ha inizio la tournée dei bianconeri in Estremo Oriente. La Juventus è stata accolta da grande affetto, che l’allenatore Massimiliano Allegri dovrebbe ricambiare inserendo nella probabile formazione titolare praticamente tutti i big della squadra campione d’Italia in carica. Dunque vuol dire che i vari Buffon, Pirlo, Pogba e Marchisio dovrebbero trovare spazio fin dal primo minuto, anche se presumibilmente non per tutta la partita. Discorso diverso solamente per Tevez, che invece dovrebbe entrare nella ripresa perché la coppia titolare in attacco dovrebbe essere composta da Llorente e Giovinco, che ha un’occasione importante per mettersi in mostra.

Questo pomeriggio alle ore 15:00 italiane si gioca l’amichevole Juventus-All Star Indonesia, primo test della tournée juventina in territorio asiatico. Il match si giocherà a al Gelora Bung Karno stadium di Giacarta, capitale dello stato indonesiano. Queste le altre due tappe della spedizione bianconera: domenica 10 agosto la squadra campione d’Italia affronterà la A-League All stars, selezione con i migliori giocatori del campionato australiano (ci sarà anche il grande ex Alessandro Del Piero): calcio d’inizio in programma alle ore 11:30 italiane, teatro del match sarà l’ANZ Stadium di Sydney; infine sabato 10 agosto la Juventus affronterà la Singapore All stars al National Stadium di Singapore: appuntamento per le ore 12:00 italiane. Sinora i bianconeri hanno disputato due amichevoli: la prima è stata persa per 2-3 contro i dilettanti del Lucento, la seconda pareggiata per 0-0 contro il Cesena neopromosso in Serie A. Dopo il rientro in Italia sono fissati in agenda altri due test: il 20 agosto si disputerà la tradizionale amichevole in famiglia a Villar Perosa, il 23 agosto invece è in programma un altro appuntamento consueto ovvero il Trofeo Tim, che si svolgerà al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro Milan e Sassuolo. Il primo impegno ufficiale è già all’orizzonte: il 30 agosto la Juventus sarà di scena per la prima giornata di campionato, a Verona contro il Chievo: la tounreè orientale servirà alla società per espandere il brand e gli incassi commerciali, ma anche alla squadra per affinare l’intesa in campo e sciogliere le ruggini. L’estate juventina è stata stravolta dall’addio di Antonio Conte, il mister che ha riportato la squadra sul trono d’Italia accompagnadola alla conquista degli ultimi tre scudetti. Al posto di Conte ora c’è Massimiliano Allegri, molto diverso dal suo predecessore ed ex campione nazionale sulla panchina del Milan (2010-2011), cosa che non lo rende immediatamente simpatico agli occhi dei nuovi tifosi. Il tecnico toscano ha per ora mantenuto la struttura tattica ereditata da Conte, il modulo 3-5-2 caratterizzato da grande compattezza ed aggressività in ogni zona del campo. Non è da escludere però un graduale passaggio ad un sistema di gioco diverso, con difesa a quattro e centrocampo a tre: nelle prossime tre amichevoli Allegri potrà sperimentare come meglio crederà approfittando anche della non eccezionale caratura degli avversari (che però rappresenta un’arma a doppio taglio, non a caso c’è chi tra gli addetti ai lavori sta invocando test più probanti). Nel frattempo la società continua a studiare il calciomercato alla ricerca di nuovi rinforzi; sinora sono stati acquistati il terzino Patrice Evra, i jolly di centrocampo Roberto Pereyra e Romulo e gli attaccanti Alvaro Morata (giù infortunato e non convocato per la tournée) e Kingsley Coman. In più sono stati trattenuti tutti i gioielli di famiglia: di Stephan Lichtsteiner, Paul Pogba e soprattutto Arturo Vidal si è parlato molto ma ad oggi sono ancora juventini a tutti gli effetti. La squadra è quindi più forte di quella dell’anno scorso ma i maggiori dubbi sono di natura mentale: i senatori avranno ancora la fame giusta? Il passaggio da Conte ad Allegri smusserà la ferocia degli ultimi anni? Prime risposte arriveranno dall’amichevole di oggi, se è vero che vincere aiuta sempre a vincere. La partita Juventus-All Star Indonesia sarà trasmessa in diretta tv da SkySport sui canali Sky Sport 1 HD (il numero 201), Sky SuperCalcio (204) e Sky Calcio 1 HD (251), a partire dalle ore 15:00. La telecronaca sarà a cura di Andrea Marinozzi. Gli abbonati al pacchetto SkySport potranno usufruire del servizio di streaming video SkyGo, disponibile per pc tablet e smartphone, per seguire il match in temporeale. Aggiornamenti sull’esito della sfida saranno disponibili sui social network ufficiali della squadra bianconera: la pagina Facebook Juventus e l’account Twitter @juventusfc. Ora è il momento di cedere la parola al campo: via al countdown, il calcio d’inizio di Juventus-All Star Indonesia si avvicina…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori