CALCIOMERCATO MILAN / News, ore decisive per Robinho, Olympiacos e Al Jazira in lizza Notizie al 28 e 29 luglio (aggiornamenti in diretta)

Calciomercato Milan: ore decisive per Robinho. Per il brasiliano due le principali offerte: Olympiacos e al Jazira, anche gli arabi del quatar. ora si attende solo l’annuncio ufficiale.

28.07.2014 - La Redazione
Robinho
foto: Infophoto

Sono dunque ore decisivie a Milanello per quanto riguarda il futuro di Robinho. Diverse le strade che si stanno vagliando al momento, ma i continui incontri tra il brasiliano la dirigenza fanno pensare che ormai manca davvero poco all’annuncio ufficiale della cessione. Sul piatto ci sono diverse possibilità Secondo quanto affermato da Galliani ai microfoni di Sky sport: “Per Robinho sono arrivate offerte dall’Olympiacos, da club brasiliani e forse qualcos’altro”. Al momento, secondo quanto scritto sul portale sportmediaset.it il club greco attende rapidamente una risposta da parte della dirigenza rossonera, ma il verdeoro è stato anche cercato dal Quatar e da Al Jazira: la squadra degli emirati sembra un’altra pista promettente. Il club guidato da Gerets, ex difensore rossonero, ha già portato a Abu Dhabi Mirko Vucinic: seguendo le stesse condizioni che hanno permesso agli arabi di strappare il montenegrino alla Juventus, al club andrebbero 6 milioni, mentre l’ingaggio del giocatore si aggirerebbe sui 3. 5 milioni.

L’edizione odierna del quotidiano gratuito Leggo si chiede: dove sarà finito Jeremy Menez?. È presto detto: dopo l’incontro amichevole contro il Renate, il giocatore francese ha risentito di una fragilità muscolare. L’ex trequartista del Psg dopo aver esordito nell’amichevole estiva non si èp più fatto vedere sui campi da gioco. I tifosi sono piuttosto preoccupati da questo tipo di problematica che si è presentata a Milanello con troppa frequenza nell’ultimo periodo

Non si sblocca il calciomercato di casa Milan per via delle mancate cessioni. In cima alla lista dei giocatori con le valigie in mano vi è Robinho, che il Diavolo sta cercando di piazzare in Brasile prima del trasferimento definitivo negli Orlando City a gennaio. Sono diverse le società interessate all’ex Manchester City e Real Madrid, a cominciare dalle big brasiliane, leggasi Flamengo, Cruzeiro e Santos, per arrivare ai turchi del Besiktas, ai greci dell’Olyampiacos e infine ad offerte dagli Emirati Arabi. Per provare a sbloccare la situazione dovrebbe tenersi oggi presso Casa Milan in via Aldo Rossi, un nuovo incontro fra l’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, e Marisa Ramos, l’agente di Robinho. Negli scorsi giorni la procuratrice aveva confessato che comunque andrà, il proprio assistito lascerà il Milan entro il primo settembre: si cerca una soluzione.

Il futuro di Cristian Zaccardo è decisamente incerto e con grande probabilità lo si scoprirà soltanto durante il calciomercato estivo. Pippo Inzaghi pare abbia bloccato l’esperto calciatore per la sua duttilità, essendo schierabile sia come centrale di difesa quanto nel ruolo di terzino destro. Le offerte comunque non mancano. Alla finestra vi sono alcuni club turchi mentre in Italia il ragazzo piace al Genoa. Come spiegato da Di Marzio di Sky, nelle ultime ore ci sarebbe stato un sondaggio da parte del Grifone, che vuole innestare la retroguardia con un nuovo elemento. Preziosi che nel contempo sta sondando anche la pista Hugo Campagnaro, in partenza dall’Inter: con grande probabilità il prossimo acquisto rossoblu avrà origini meneghine.

Ancelotti dice no. Dalla tourneè americana, il tecnico dei Blancos smentisce di aver fatto richiesta al presidente Florentino Perez di acquistare l’attaccante rossonero. Qualche giorno fa il quotidiano Repubblica aveva paventato l’ipotesi di una rapida partenza del Faraone per Madrid, ma l’ex allenatore del Milan ha affermato: “Dopo James Rodriguez non cerchiamo altri attaccanti. Abbiamo Benzema come punta, una sicurezza, e Isco: grazie a questi giocatori possiamo giocare bene e in diversi modi”.

Sale l’idea Joel Campbell in casa Milan. Il club rossonero sta scandagliando il calciomercato in cerca di un nuovo rinforzo per l’attacco, un esterno di qualità e di talento, e stando a quanto riportato da Gianluca Di Marzio, collega di Sky Sport, il nome del calciatore sudamericano è il primo in cima alla lista dei desideri. L’Arsenal, che detiene la proprietà del cartellino, starebbe pensando di acquistare Douglas Costa, in partenza dello Shakhtar Donetsk, e di conseguenza lo sbarco del brasiliano all’Emirates Stadium indurrebbe i Gunners a mettere sul mercato proprio Campbell. L’idea è decisamente concreta e i contatti sono frequenti; il Milan lavora su un prestito con diritto di riscatto, in attesa di novità dal fronte Cerci ma soprattutto da quello Robinho.

Il calciomercato del Milan continua ad essere bloccato. La mancata partenza di Robinho, e una rosa troppo numerosa per una sola competizione, obbliga il Diavolo a rimanere in attesa prima di effettuare altri colpi. L’amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, si mostra comunque tranquillo e non preoccupato sia per la doppia sconfitta nella Guinness Cup, sia per le trattative a rilento: «Pippo deve stare tranquillo, è amatissimo da tutti noi, ha il supporto totale dalla società, siamo convintissimi. Da qui al 31 agosto il Milan si riprenderà. Il mercato per il momento è orientato all’acquisizione di un attaccante esterno se parte Robinho. Cerci? Vanno bene tutti se sono mancini che giocano a destra. Quindi anche Campbell e Douglas Costa». I nomi elencati da Galliani sono quelli noti, a cominciare da Cerci (però carissimo), passando per Campbell (di proprietà dell’Arsenal ma in prestito all’Olympiakos), arrivando fino a Douglas Costa. Il nodo cruciale resta comunque la situazione di Robinho, per il quale ieri sarebbero arrivate nuove offerte: «Dal Besiktas non è arrivata nessuna offerta c’è qualcosa da Brasile e dall’Olympiacos. Abbiamo avuto una riunione con il procuratore di Robinho nel pomeriggio, ci rivedremo domani (oggi, ndr )». Infine, qualche battuta sul mercato in uscita: «Balotelli mi è piaciuto quando è entrato con il City, è il nostro centravanti e rimane al 99,99 %. Altri rinforzi? Numericamente siamo a 27 elementi e, dovendo fare solo il campionato, sono tanti. Quindi non sono previste altre entrate. In difesa, poi, siamo in 10. Dzemaili? In passato si era aperto un discorso, ma non si è mai concretizzato».

CALCIOMERCATO MILAN NEWS: CERCI (28 LUGLIO 2014) – Adriano Galliani e Urbano Cairo hanno parlato a lungo della possibilità di vedere Alessio Cerci al Milan durante la presentazione dei calendari di Serie A su Sky Sport. Galliani ha sottolineato che: “Con Cairo è difficile parlare di soldi. Se mi sbilancio sono morto“. Parole che sicuramente confermano l’interesse e la volontà dei rossoneri di provare a prendere l’esterno granata fino alla fine. Il Presidente del Torino ha voluto poi però dire la sua: “Milan-Torino? Credo che Alessio potrebbe giocarla con la maglia del Toro. E’ un nostro tesserato. Contatto oggi con Galliani? No, non c’è stato un contatto. Mi ha telefonato ieri e pensava di trovarmi a Forte dei Marmi, invece non c’ero. Molto dipende da Alessio Cerci, se vuole rimanere sarei felicissimo trattenerlo“. Il Presidente granata non ha però voluto blindare il ragazzo, lasciando uno spiraglio aperto. La sensazione è che a determinate condizioni l’affare si potrebbe anche fare.
CALCIOMERCATO MILAN NEWS: CERCI (28 LUGLIO 2014) – Gianluca Di Marzio ha raccontato le ultime in casa Milan durante il programma di presentazione dei calendari a Sky Sport: “Galliani ha confermato che ci siamo quasi per Robinho. C’è anche l’Olympiakos. Ha parlato poi di un contatto nella giornata con Cairo. Probabilmente avranno parlato di Cerci“. Durante queste parole è stato inquadrato proprio Cairo che ha sorriso.
CALCIOMERCATO MILAN NEWS: CERCI (28 LUGLIO 2014) – Alessio Cerci rimane il nome più chiacchierato in casa Milan, anche se strapparlo al Torino non sarà assolutamente facile. L’esperto di mercato Claudio Raimondi ha fatto il punto sulla situazione durante il tg odierno SportMediaset: “Per Cerci c’è solo il Milan al momento. Le altre pretendenti si sono defilate. L’Atletico Madrid ha preso Griezmann, la Roma Iturbe e la Juve ha cambiato obiettivi. Per i rossoneri la strada è spianata”. Non avere concorrenza non vuol dire però aver trovato l’accordo con il Torino, cosa difficile da fare anche perchè i granata, forti della cessione di Immobile, non hanno al momento bisogno di fare mercato in uscita.

Alcuni emissari del Milan erano presenti ieri a Basilea per visionare il centrocampista cileno Marcelo Diaz. La notizia la riporta il quotidiano Blick che parla di una dura concorrenza che arriva dalla capitale, dove la Lazio da tempo segue il ragazzo. Marcelo Alfonzo Diaz Rojos è un mediano classe 1986 che gioca appunta nel Basilea e ha collezionato 7 presenze con la maglia del Cile. Un centrocampista che però arriverebbe qualora i rossoneri non riuscissero l’attacco all’elvetico Blerim Dzemaili, centrocampista del Napoli a lungo inseguito in questa sessione di mercato.

Il Milan vuole acquistare un nuovo esterno d’attacco in occasione del calciomercato estivo in corso. Una volta sbloccata la trattativa Robinho, l’ad Galliani sfodererà gli armamenti pesanti. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi Alessio Cerci ma l’operazione rischia di naufragare definitivamente. Oggi dovrebbe esserci un incontro fra Cairo, patron del Torino, e Galliani negli studi di Sky per il calendario Serie A 2014-2015, ma alla finestra vi è il Monaco, che ha presentato una ricca offerta al giocatore oltre che al Toro stesso. A questo punto il Milan potrebbe cambiare nuovamente strategia e fra gli esterni abbordabili attenzione al nazionale ghanese Ayew: l’attaccante dell’Olympique Marsiglia ha il contratto in scadenza al 30 giugno del , fra meno di un anno, e potrebbe lasciare la Francia entro il primo settembre. A riguardo vanno sottolineate le parole rilasciate nelle ultime ore dall’agente di Ayew, l’italiano Federico Pastorello: «André Ayew dovrebbe venire in Italia, non ne sarei sorpreso: penso proprio che presto potrebbe sbarcare nel nostro campionato».

Potrebbe forse sbloccarsi il calciomercato di casa Milan. Sulle tracce di Robinho si è messo concretamente il Besiktas, famosa squadra turca, che come riportato da Sportmediaset.it avrebbe messo sul piatto un’offerta da circa 2,5/3 milioni di euro netti a stagione, gli stessi attualmente percepiti dal brasiliano in rossonero e che vorrebbe continuare a guadagnare. Se tale proposta venisse accolta dall’ex Manchester City e Real Madrid, a quel punto il Diavolo potrebbe liberare un posto in attacco, alleggerire il monte ingaggi, e tentare un assalto concreto ad un esterno d’attacco, leggasi uno fra Cerci, Campbell e Giovani Dos Santos. Naturalmente sullo sfondo rimangono i club brasiliani che potrebbero tentare un rilancio dopo l’offerta del Besiktas.

E’ ufficiale, il Milan dice addio ad Antoine Griezmann. Il centrocampista esterno ormai ex Real Sociedad, ha firmato poco fa con l’Atletico Madrid. Ecco il comunicato apparso poco fa sul sito ufficiale dei Colchoneros: «L’Atlético de Madrid e la Real Sociedad hanno raggiunto un accordo per il trasferimento di Antoine Griezmann (Mâcon, Francia, 1991). Il giocatore francese effettuerà le visite mediche, poi firmerà il suo nuovo contratto». I dettagli economici non sono stati resi noti ma il giocatore dovrebbe essersi trasferito a titolo definitivo in cambio di un assegno da ben 20 milioni di euro. Sulle sue tracce vi erano anche alcune big italiane fra cui la Juventus ma soprattutto il Milan. I rossoneri sono alla ricerca di un rinforzo per l’attacco ma bloccati dalla mancata cessione di Robinho hanno dovuto abdicare.

Il Milan non ha perso le speranze di mettere le mani su Domenico Criscito. Pippo Inzaghi sta pian piano avendo a disposizione la squadra con cui esordirà ufficialmente come allenatore di Serie A; a sinistra però ha perso Urby Emanuelson finito alla Roma e, dovesse anche essere ceduto Ignazio Abate, rimarrebbero senza un terzino (Mattia De Sciglio giocherebbe stabilmente a destra). La pista dunque è ancora calda ma, almeno così pare, soltanto la tratta che porta in Russia; lo Zenit San Pietroburgo infatti non sembra avere intenzione di privarsi di un giocatore considerato importante per la squadra e, nonostante l’addio di Luciano Spalletti alla panchina dello Zenit San Pietroburgo, Criscito dovrebbe rimanere una pedina della formazione della Gazprom ancora per il prossimo anno.

Intervistato in esclusiva da IlSussidiario.net (clicca qui per l’intervista completa), l’agente FIFA Daniel Piconcelli ha parlato di alcuni dei temi caldi riguardanti il calciomercato del Milan. Primo tra tutti: quale futuro per Mario Balotelli? L’attaccante è reduce da un Mondiale negativo e certamente le sue quotazioni sono in discesa, ma Filippo Inzaghi ha espressamente parlato di un giocatore da rilanciare. Le offerte per il momento latitano; cosa succederebbe se ne arrivasse una? Il sostituto potrebbe anche essere Joel Campbell, che a differenza di SuperMario ha confermato in Brasile il suo valore e ora è rientrato all’Arsenal che ne detiene il cartellino, ma potrebbe essere solo di passaggio. Infine, nome caldo per il centrocampo: Inzaghi ha bisogno di un giocatore di qualità in mezzo al campo e una bella scommessa potrebbe essere l’acquisto di Daniele Baselli, messosi in luce con la maglia dell’Atalanta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori