Video/ Scozia Italia (33-20): gli highlights della partita di rugby (6 Nazioni 2019)

- Francesco Davide Zaza

Video Scozia Italia (risultato finale 33-20): gli highlights e le azioni salienti del match di rugby, primo per gli azzurri in occasione del 6 Nazioni 2019.

italia scozia rugby
Un precedente di Italia Scozia rugby (Foto LaPresse, repertorio)

La Scozia batte 33-20 l’Italia. Azzurri inguardabili: come emerge nel video di Scozia Italia, per oltre 70 minuti in balia degli avversari, solo nella ripresa qualche lampo ma gara comunque a senso unico. Finisce 33-20, cinque mete a tre. Ma il punteggio era sul 33-3 al 30’ della ripresa. Capitan Sergio Parisse (record assoluto di presenze nel Torneo con 66) e Leo Ghiraldini (al 100° cap azzurro) avrebbero meritato un pomeriggio diverso. Per gli azzurri, nella rassegna, è la sconfitta n. 18 consecutiva.

SINTESI PRIMO TEMPO

Scozia in pressione a inizio match. Subito un pericolo per gli azzurri. Calcetto in avanti, Hayward evita la meta e mette l’ovale in rimessa laterale. come si vede nel video di Scozia Italia, poco dopo i padroni di casa ci riprovano. Maul della Scozia trova la meta per i padroni di casa. L’arbitro va a rivedere l’azione alla moviola e coglie un’infrazione della Scozia, calcio di punizione per l’Italia. Allan calcia in rimessa laterale a metà campo. Placcaggio fondamentale di Hayward su Kinghorn. Scozia a 5 metri dalla linea di meta. L’Italia si difende molto bene. Allan placca e ruba l’ovale trovando il calcio a favore degli azzurri. Grande difesa. Poco dopo i “nostri” passano in vantaggio. Allan si incarica del calcio da posizione centrale, 29 metri di distanza, e con precisione trova i pali. Lo 0-3 dura poco. Meta da applausi per la Scozia. Russell trova l’accorrente Kinghorn con un calcio di precisione millimetrica. Il trequarti scozzese riceve al volo e va comodamente in meta, senza opposizione. Meta della Scozia. Azione fulmine in uscita dalla mischia. I padroni di casa allargano il gioco verso sinistra ad una velocità supersonica. Kinghorn si trova nuovamente libero di andare a firmare la seconda meta personale di giornata, 10-3. Occasione per Laidlaw che non sbaglia la trasformazione: 12-3. Allan calcia in touche, ma il possesso è sempre e solo della Scozia. Match a senso unico per ora. Placcaggio di Campagnaro che costringe la Scozia a commettere in avanti. Italia in apnea. Ancora lui, ancora Maul della Scozia, ma questa volta i padroni di casa commettono fallo. Mischia in favore dell’Italia. Gli azzurri non riescono proprio ad avanzare, Tebaldi è costretto a calciare in avanti e si perde l’ovale. Laidlaw calcia in touche, la Scozia se la cava senza problemi. Fine primo tempo.

SINTESI SECONDO TEMPO

Recupero di Castello, Scozia subito in attacco. Insiste la Scozia a 15 metri dalla linea di meta. Si sacrifica Parisse in difesa, ma non si ferma l’ondata scozzese. Calcio di punizione di Allan in touche. Ghilardini va alla rimessa. Calcio di Esposito che ributta dietro la Scozia. Poi calcia nuovamente anche Hogg. Allan è costretto a rifugiarsi affannosamente in touche. Si resta sul 12-3 in favore dei padroni di casa. Al 47esimo arriva la meta della Scozia. Ennesimo calcetto in avanti di Russell, Hogg scatta come un razzo e va a schiacciare. Non sbaglia la trasformazione Laidlaw, 19-3. Hogg calcia in touche, giochiamo velocemente la rimessa e perdiamo subito l’ovale. Mark chiamato da Hayward. Padovani è entrato al posto di Castello. Dentro anche Traoré al posto di Lovotti. In campo anche Ruzza, fuori Budd. Strapotere scozzese. Altra meta di Kinghorn, la terza personale. I padroni di casa hanno sfiancato la difesa azzurra, prima di trafiggerla con una accelerazione devastante che ha tagliato come il burro la trincea tricolore. Ora rischiamo un’imbarcata pesantissima: 24-3. Subito un fallo di Bigi, la Scozia propende per una mischia a metà campo. Quinta meta della Scozia. Hogg crea scompiglio, poi Harris chiude il lavoro dello scatenato estremo. Calcetto in touche della Scozia, rimessa azzurra, siamo ancora a 5 metri dalla nostra linea di meta. Russell trasforma, 33-3. L’Italia avanza con generosità, poi arriva il tenuto a terra di Campagnao. Una pochezza tecnica che purtroppo spaventa in fase offensiva. Nuova punizione concessa dalla Scozia. L’Italia sta cercando la meta dell’onore. Allan mette nuovamente in rimessa laterale. Palazzani sguscia via e va a salvare almeno l’onore. Allan trasforma poi la meta e porta il parziale sul 33-10. Esce Allan, entra McKinley. Fallo di ostruzione della Scozia. Chiuderemo la partita con l’uomo in più dopo il giallo inflitto dall’arbitro a Berghan. Ancora un super Ruzza crea il vantaggio, poi Esposito va a marcare. McKinley sbaglia ancora la trasformazione. Risultato finale 33-20.

Ecco il video di Scozia Italia, con le azioni salienti del match



© RIPRODUZIONE RISERVATA