SERIE A/ Lazio-Cagliari (1-0): sintesi, gol e video highlights (ventinovesima giornata)

- La Redazione

Lazio-Cagliari si decide negli ultimi 5 minuti di gara, e dall’Olimpico, grazie a un gol di Diakitè al minuto 88 è la Lazio a uscire con i tre punti, fondamentali per l’obiettivo terzo posto

edy_reja_volto_lazio_r400
Edy Reja (Infophoto)

La Lazio conquista, non senza difficoltà, tre punti fondamentali in chiave terzo posto. Il gol decisivo arriva infatti al minuto 88, praticamnete allo scadere, a opera di Diakitè. Quasi nello stesso istante in cui i biancocelesti passavano in vantaggio, al San Paolo il Napoli si faceva incredibilmente recuperare un doppio vantaggio da uno strepitoso Catania, mentre già era noto il pareggio di ieri dell’Udinese. La Lazio quindi vola, e per ora può sognare un importante traguardo stagionale. Nonostante il gol sia arrivato solo alla fine, e nonostante il Cagliari abbia lottato su ogni pallone fino all’ultimo minuto, i dati statistici della gara mostrano un netto vantaggio che pende dalla parte della squadra di Reja, a cominciare dai tiri calciati verso la porta: la Lazio ne ha collezionati 13 in totale, e di questi 6 hanno centrato lo specchio della porta, mentre il Cagliari in 90 minuti ha calciato verso la porta avversaria in sole sei occasioni, centrando il bersaglio appena due volte. Ancora più netto il dato riguardante la supremazia territoriale, che vede la Lazio con 14′:55″ totali, contro i 5′:24″ del Cagliari. Infine, un altro dato statistico che vede la Lazio dominare il campo, è quello riguardante la pericolosità: i biancocelesti hanno fatto registrare un buon 50,7% totale, mentre il cagliari non supera quota 26,3%.

Gli ultimi minuti di gara sono certamente quelli più entusiasmanti. Nella Lazio esce Hernanes per Candreva e i biancocelesti cominciano a spingere davvero. Il Cagliari non si lascia intimorire, e appena può riparte in contropiede approfittando dei buchi lasciati aperti dalla retroguardia della Lazio. In sei minuti vengono ammoniti sei giocatori in totale, e già si capisce che il momento è caldissimo. La svolta della gara arriva però al minuto 43 della ripresa: punizione di Ledesma, palla per Diakité che di testa insacca proprio mentre il Catania pareggia a Napoli. La reazione del Cagliari però non si fa attendere: Marchetti salva in tuffo su Ekdal, e in pieno recupero addirittura Candreva colpisce il palo in contropiede. Al fischio finale la Lazio può festeggiare i tre punti.

Dopo la gara, esprime naturalmente soddisfazione Tommaso Rocchi: «La vittoria è importantissima perchè venivamo da due partite non positive e sapevamo che le altre squadre si erano avvicinate. Abbiamo fatto un pò fatica, il Cagliari si è difeso bene e ha giocatori che mettono in difficoltà nelle ripartenze. Non siamo al massimo della condizione, siamo discontinui ma il fatto che la vittoria sia stata voluta fino in fondo è importante e ti dà consapevolezza sulla forza della squadra. La mia prestazione? Mi manca un pò il ritmo, penso di aver fatto una buona gara, non ho avuto molte occasioni ma potevo anche fare gol in una di quelle». In parte soddisfatto, nonostante il risultato, il centrocampista del Cagliari, Radja Nainggolan: «Il morale, al di là del risultato, è buono. La prestazione è stata positiva nella fase difensiva, dobbiamo magari fare qualcosa in più in attacco, anche se abbiamo giocato contro una buona squadra, ci sono anche loro in campo. Il nostro obiettivo è la salvezza, non ci siamo mai detti di puntare all’Europa. Purtroppo abbiamo avuto qualche problema, anche con il cambio di allenatore, però il gruppo c’è, siamo sempre stati uniti, la forza di questa squadra siamo noi». 

Risorsa non disponibile


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori