Calciomercato Roma/ Porto, Sergio Oliveira non rientra nei programmi dei giallorossi

- Alessandro Rinoldi

Calciomercato Roma, tutte le indiscrezioni relative alle trattative dell’estate. Ufficiale la rescissione consensuale del contratto di Javier Pastore. In uscita sempre Nzonzi ed Olsen.

Pastore Darmian Roma Parma lapresse 2020 640x300
Javier Matias Pastore, trequartista della Roma (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO ROMA, IL CENTROCAMPISTA ARRIVERA’ A GENNAIO

L’ultima parte della finestra di calciomercato estivo può sempre regalare qualche sorpresa in entrata, cosa questa che però non dovrebbe accadere per la Roma. Nelle scorse ore si sono infatti moltiplicati i nomi di possibili calciatori che avrebbero potuto fare al caso dei giallorossi ma stando alle indiscrezioni provenienti da Tele Radio Stereo, il club capitolino avrebbe già completato la propria campagna acquisti. Niente da fare dunque per esempio in merito all’arrivo di Sergio Oliveira dal Porto nonostante la squadra di mister José Mourinho sembrava potesse aver bisogno di un nuovo centrocampista per potenziare la propria mediana. Il ventinovenne portoghese, sotto contratto con i Dragoni fino al giugno del 2025, non sarà un colpo last minute per la Roma la cui dirigenza avrebbe deciso di cercare l’eventuale nuovo elemento per il centrocampo a gennaio, nella sessione invernale del mercato. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

CALCIOMERCATO ROMA, OLSEN E NZONZI ANCORA IN PARTENZA

Il problema esuberi tiene banco in casa Roma per queste ultime frenetiche ore della sessione di calciomercato. Come avevamo evidenziato anche nella giornata di ieri, il centrocampista Steven Nzonzi ha rifiutato ogni possibile destinazione, compresa un’interessante proposta da una società del Qatar. Un altro elemento che non ha trovato una nuova sistemazione è il portiere Robin Olsen per il quale ha parlato il ct della Svezia Andersson avendolo convocato per le gare internazionali di inizio settembre, come riporta forzaroma.info: “Ad oggi la situazione non è buona, ma staremo a vedere se ci saranno novità. Robin è stato bravissimo in nazionale e per questo sono sorpreso che i club non lo scelgano come primo portiere, perché se la caverebbe anche nei top club. Spero che la questione si risolva e che possa trovare un club dove giocare con continuità. Se non dovesse essere così, affronteremo quella situazione. Sono comunque fiducioso perché con noi è stato fantastico. Mi fido di lui.” Capitolo a parte invece per Fazio e Santon che vorrebbero essere reintegrati in gruppo sebbene il difensore argentino abbia intenzione di agire per vie legali.

CALCIOMERCATO ROMA, UFFICIALE L’ADDIO DI JAVIER PASTORE

I dirigenti della Roma sono alle prese con la grana esuberi in questa parte finale del calciomercato estivo. I dirigenti giallorossi stanno lavorando per trovare una sistemazione per quei calciatori che non rientrano nei piani di allenatore e società per la stagione appena cominciata e nell’elenco formulato dall’allenatore José Mourinho c’era anche il nome di Javier Pastore. Nelle scorse ore la Roma, attaverso un comunicato ufficiale sul suo sito web, ha fatto sapere di aver concluso il rapporto con l’argentino ex Paris Saint-Germain spiegando: “AS Roma comunica di aver raggiunto l’accordo per la risoluzione consensuale del contratto per i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Javier Pastore. L’argentino è arrivato nella Capitale nell’estate del 2018 e ha collezionato 37 presenze e 4 gol in giallorosso. Tutta l’AS Roma augura ad Javier le migliori fortune per il futuro.” Stando a quanto rivelato dal giornalista Marco Juric, la Roma rispaermia in questo modo ben 7 milioni di euro dall’ingaggio di Pastore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA