CARLO ANCELOTTI ESONERATO DAL NAPOLI?/ “Frizioni con De Laurentiis, è inevitabile”

- Silvana Palazzo

Carlo Ancelotti esonerato dal Napoli? “De Laurentiis valuta risoluzione contratto”. Si parla di un divorzio inevitabile a causa delle frizioni tra l’allenatore e il presidente

Napoli, Carlo Ancelotti
Napoli, Carlo Ancelotti (Foto LaPresse, 2019)

La separazione tra Carlo Ancelotti e il Napoli è inevitabile? Per l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport, l’allenatore potrebbe essere esonerato. Lo ha spiegato proprio nel corso dell’approfondimento dedicato dall’emittente satellitare all’ammutinamento dei giocatori. «Vedo soltanto l’anticamera del divorzio tra il Napoli e Ancelotti. Non conosco la tempistica, quindi non so se sarà una cosa di oggi-domani, se la prossima partita, dopo la sosta o a fine campionato. Ma questi sono i segnali che portano ad una inevitabile rottura tra le parti». Per Gianluca Di Marzio al momento non ci sono scenari diversi. «Non conosco le scadenze, ma la vedo così. Poi le cose possono cambiare, gli attriti si possono appianare. In questa situazione vedo frizioni forti. E rivedo quanto accaduto con Benitez, credo nell’aprile 2015». Il riferimento è alle dichiarazioni di Benitez che si disse contrario al ritiro del Napoli. All’epoca ci fu una telefonata da De Laurentiis e Maggio, con la società che decise di annullare il ritiro. (agg. di Silvana Palazzo)

CARLO ANCELOTTI ESONERATO DAL NAPOLI?

Carlo Ancelotti esonerato dal Napoli? Le strade dell’allenatore e del club partenopeo potrebbero separarsi. La bomba è stata sganciata dalla Gazzetta dello Sport, che parla di una discussione fortissima tra il tecnico e il presidente Aurelio De Laurentiis. In origine è stata la decisione del ritiro a creare tensioni e dissapori, ma ieri la situazione è precipitata con l’ammutinamento del Napoli dopo la partita con il Salisburgo. Secondo il quotidiano sportivo, Ancelotti è stato contattato nel suo ufficio in conference call dal presidente. Pare che la loro discussione non sia stata affatto serena, anche perché De Laurentiis non gli ha perdonato il fatto di aver contestato la decisione del ritiro. Inoltre, ha avuto una discussione molto lunga con i suoi legali e con un collaboratore dell’avvocato Grassani con i quali ha parlato degli eventuali provvedimenti da adottare nei confronti dei giocatori. Ma si è anche parlato della possibilità di poter risolvere il contratto con Ancelotti. E questo mette in ansia i tifosi che non sanno che piega rischia di prendere questa vicenda.

“DE LAURENTIIS VALUTA RISOLUZIONE CONTRATTO”

Dopo l’ammutinamento del Napoli, la reazione del presidente Aurelio De Laurentiis si è fatta attendere, ma è arrivata dopo una lunga riflessione. Anche Repubblica parla di un confronto con i suoi avvocati. Evidentemente non c’è stato margine per arrivare ad una tregua, visto che il comunicato del club azzurro è durissimo. Ma l’ammutinamento rischia di aver conseguenze durissime anche per Ancelotti. Repubblica sostiene che per il momento l’allenatore resta in sella, ma d’altra parte il presidente si aspetta che pure l’allenatore prenda una posizione chiara e intransigente nei confronti della squadra, che si sta preparando per l’anticipo di sabato sera al San Paolo contro il Genoa. Ma in caso di eventuale risoluzione con Ancelotti, chi potrebbe sedere sulla panchina azzurra? Il giornalista Rai Ciro Venerato a CalcioNapoli24 ha dichiarato che potrebbero essere valutati Massimiliano Allegri, Luciano Spalletti e Gennaro Gattuso. Al momento però non risultano voci in tal senso, del resto va prima chiarita la posizione di Ancelotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA