Chiara Pepe, morta truccatrice “L’Amica Geniale” in incidente stradale/ Aveva 32 anni

- Davide Giancristofaro Alberti

E’ morta a seguito di un incidente stradale avvenuto sull’autostrada A1, Chiara Pepe, truccatrice molto nota nel mondo dello spettacolo

Airbag esploso
Incidente, scoppio airbag: immagini di repertorio (LaPresse)

L’incidente mortale che si è verificato due notti fa sull’autostrada A1, ha avuto come vittima la 32enne Chiara Pepe. La ragazza era molto conosciuta nel mondo dello spettacolo, come riferiscono i colleghi di Fanpage, in quanto aveva lavorato come truccatrice al cinema e al teatro, ma soprattutto, in diverse serie di successo, a cominciare da L’amica geniale e Mina Settembre.

Purtroppo la 32enne è deceduta sulla strada, nella zona di Cassino, provincia di Frosinone (siamo nel Lazio), quando l’auto su cui la stessa truccatrice viaggiava ha tamponato un camion: un impatto violentissimo al punto che la donna sarebbe stata sbalzata fuori dal mezzo su cui era a bordo, per finire rovinosamente sull’asfalto, cadendo violentemente a terra. I soccorsi degli uomini del 118 sono giunti di lì a pochi minuti, ma per Chiara Pepe non vi è stato purtroppo nulla da fare, troppo gravi le lesioni riportate dopo lo scontro e la caduta al suolo.

CHIARA PEPE, MORTA IN INCIDENTE LA TRUCCATRICE: LA RICOSTRUZIONE

La truccatrice era originaria di Battipaglia, in provincia di Salerno, e stava percorrendo l’autostrada A1 attorno alle ore 21:00 di sera quando ha perso il controllo della propria macchina, per cause ancora da accertare, nel tratto che va da Cassino a Ceprano, nel territorio di Castrocielo. Oltre ai soccorsi sono giunti sul luogo dell’incidente anche gli uomini della polizia stradale che hanno effettuato tutti i rilievi del caso facendo scattare le indagini per ricostruire con esattezza quanto accaduto.

Subito dopo averne constatato la morte, la salma della 32enne è stata trasferita presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino dove verrà eseguita l’autopsia. Un’amica su Facebook l’ha voluta ricordare così: “Il mondo del cinema e dell’arte in generale, perde una bellissima professionalità. La sua famiglia perde una figlia amorevole, i suoi amici perdono un esempio di positività ed altruismo. Io perdo Chiara dai capelli verdi, viola, gialli. Che bella che era”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA