Chris Froome/ Come sta? Anche una frattura al collo: ricovero di sei settimane

- Mauro Mantegazza

Chris Froome come sta? Anche una frattura al collo per il ciclista britannico dopo la caduta in ricognizione al Giro del Delfinato: ricovero di sei settimane per lui

froome bardonecchia
Chris Froome (foto da Lapresse)

Chris Froome ha subito un infortunio davvero serio nella ricognizione della quarta tappa del Giro del Delfinato, la cronometro in programma mercoledì e che il capitano britannico del Team Ineos non ha mai disputato a causa di una bruttissima caduta in discesa che di fatto ha messo fine in un’istante alla stagione di Froome. Ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale universitario di Saint Etienne, dove dovrà restare per almeno altre 24 ore, secondo quanto riporta la BBC Chris Froome ha riportato anche una piccola frattura al collo, che non era emersa inizialmente. Un problema in più per il vincitore di quattro Tour de France, che naturalmente puntava al quinto trionfo a Parigi che invece dovrà rimandare di almeno un anno. Questo ulteriore intoppo comunque non complica né allunga le tempistiche di recupero complessive, valutate in sei mesi prima di poter tornare in bici, naturalmente ormai in proiezione 2020 per Chris Froome. Secondo la televisione britannica, inoltre, il tempo del ricovero in ospedale per Froome a questo punto è stimato in sei settimane complessive, tra i vari reparti che si occuperanno delle prime fasi della guarigione e del recupero, quindi compreso anche l’inizio della riabilitazione che poi naturalmente Chris Froome proseguirà a casa.

CHRIS FROOME COME STA? IL BRITANNICO SALUTA TUTTI I SUOI TIFOSI

Nel frattempo sono arrivate finalmente anche le prime parole di Chris Froome dall’ospedale di Saint Etienne presso il quale è ricoverato dopo la caduta, con tanto di messaggio sui social per stare vicino ai suoi follower. Il ciclista britannico ha voluto ringraziare la squadra e tutti i tifosi per l’affetto e la vicinanza dimostrate nel corso di questi giorni molto difficili: “Innanzitutto, voglio fare un grosso ringraziamento a tutti quelli che mi hanno mandato gli auguri dopo la caduta – fa sapere Froome –. Si tratta ovviamente di un momento difficile ma ha tratto molta forza dal supporto che ho ricevuto negli ultimi tre giorni. Il sostegno è stato incredibile e non me lo sarei mai aspettato”. Froome ringrazia anche lo staff del Team Ineos e dell’ospedale, aggiungendo: “Nonostante questa sia una brutta battuta d’arresto, mi sto concentrando sul guardare avanti. C’è una lunga strada da percorrere per il recupero, ma la convalescenza inizia ora e sono totalmente concentrato sul tornare al meglio”. Infine alcune parole rivolte da Chris Froome ai suoi familiari: “Il loro supporto mi motiverà a tornare il più velocemente possibile”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

On the road to recovery 👍😌 @teamineos https://www.teamineos.com/article/froomes-thanks-for-overwhelming-support

Un post condiviso da Chris Froome (@chrisfroome) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA