Urban Strangers / Videodiario, un loft alla “Nirvana” (X Factor 2015, terza puntata live show, oggi 5 novembre)

- La Redazione

Gli Urban Strangers, il duo formato da Alessio e Gennaro, fanno parte della squadra delle band capitanata da Fedez nella nona edizione di X Factor, in onda su Sky il giovedì

x_factor_2015_urban_strangers
Urban Strangers

Gli Urban Strangers raccontano la loro settimana di prove nel loft, alle prese con la cover che è stata scelta per loro in vista del live in onda questa sera. Si tratta di un pezzo dei Nirvana, il leggendario gruppo dello scomparso Kurt Cobain, uno dei brani più impegnativi del suo repertorio con un testo molto drammatico, intitolato Rape Me. Il duo di giovanissimi spiega subito che è stata una settimana davvero faticosa e pesante. Scombussolati e straniti, ecco come si descrivono. Hanno dedicato grande cura alla preparazione del live di stasera, un pezzo, dicono, che permette loro di sfogarsi anche se non è tipico del loro repertorio. Si augurano che gli spettatori non abbiano perso fiducia in loro, ci tengono che si capisca che quello che fanno lo fanno con il cuore. Anche Gennaro e Alessio fanno parte della squadra di Fedez e dalla loro evidente stanchezza fisica si deduce come stiano preparandosi davvero con estremo impegno. Clicca qui per il videodiario.

Alessio e Gennaro sono stati instradati da Fedez su un percorso ben preciso che con ogni probabilità farà da filo conduttore anche nelle prossime esibizioni del gruppo. Nonostante l’esecuzione di “Oceans” non sia stata all’altezza delle aspettative, il pubblico ha promosso direttamente gli Urban Strangers al terzo live, segno che la popolarità del duo è ancora intatta. Ora i due ragazzi che dovranno cercare un brano davvero in grado di mettere in luce le loro caratteristiche di band acustica, ma dall’anima profondamente moderna, che li rendono uno degli elementi discograficamente più interessanti di X Factor. Paradossalmente gli Urban Strangers hanno conquistato il pubblico per una presenza scenica minimale ma ricca di carisma e intensità: ma è proprio la piena sicurezza sul palco che sta mancando a Gennaro e ad Alessio in queste prime puntate. Sarà su questo aspetto che il giudice delle band, Fedez, dovrà lavorare a fondo per evitare brutte sorprese. Se ci saranno altri blocchi e incertezze, gli Urban Strangers nelle prossime puntate di X Factor potrebbero trasformarsi a sorpresa da potenziali vincitori a eliminati di lusso: servirà il pezzo giusto per ritrovare entusiasmo.

Non c’è stato problema tecnico che tenga: gli Urban Strangers sono approdati al terzo live di X Factor, passando direttamente il turno nonostante il ballottaggio a quattro, con l’eliminazione finale di Eva, della squadra di Mika. La seconda puntata ha dimostrato ancor una volta di più la grande popolarità del duo originario di Somma Vesuviana, punta di diamante della squadra delle band capitanata da Fedez, che ha cantato “Oceans” del rapper americano Jay-Z (featuring Frank Ocean). Al momento dell’assegnazione il brano aveva decisamente convinto Gennaro e Alessio, che hanno già raggiunto un’enorme popolarità. Secondi nella classifica di vendite di iTunes, gli Urban Strangers sembrano in grado di puntare alla vittoria finale in X Factor, ma durante l’esecuzione di “Oceans” hanno sofferto per alcuni problemi tecnici degli “ear monitors” che hanno impedito a Gennaro, impegnato anche a suonare un pad elettronico, di sentire la chitarra di Alessio. Ne è scaturita un’esibizione piena di errori e imprecisioni inusuali per il duo campano. Imprecisioni che inevitabilmente sono state evidenziate da Elio, Mika e Skin, ma alla fine il giudizio del pubblico da casa ha rinnovato il sostegno a Gennaro e Alessio.

La scelta del brano sembrava adatta per i ragazzi di Somma Vesuviana, segno che Fedez ha inquadrato al meglio le caratteristiche dei suoi gruppi in questa stagione, così come è avvenuto anche per i Moseek e i Landlord. Gli Urban Strangers sono apparsi però sin da subito poco a loro agio sul palco, cosa che non era mai avvenuta in questa edizione di X Factor. Tante imprecisioni iniziali e solo alla fine, durante i giudizi, si è capito che problemi tecnici all’ascolto, soprattutto per Gennaro, non hanno permesso ai due raggi di replicare le esibizioni delle prove. Prima che venisse svelato il retroscena dei problemi tecnici, il giudizio di Elio era stato impietoso, con i due ragazzi campani rimproverati di aver preso sotto gamba l’impegno di questo terzo live, forse a causa dei troppi elogi ricevuti. Mika, in questa edizione severissimo con tutti i concorrenti, ha mostrato invece indulgenza per l’esibizione degli Urban Strangers, invitando il duo a non perdersi d’animo e ricordando loro come, se vorranno fare strada e vivere una duratura carriera nel mondo della musica, dovranno dunque convivere con quelli che sono tutti i possibili problemi tecnici che si possono presentare su un palco. Anche Fedez ha espresso la sua amarezza: l’impressione però è che gli Urban Strangers soffrano un po’ l’ansia da palcoscenico. Incertezze emerse anche nei Bootcamp e con il “blocco” di Alessio agli Home Visit, poi superato grazie a un’esibizione coinvolgente. I problemi tecnici sono stati probabilmente in questo caso decisivi, ma per gli Urban Strangers, in vista dei prossimi live, si tratta di un campanello d’allarme da non sottovalutare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori