RED CANZIAN/ Video, da “Uomini soli” a “Chi fermerà la musica”, l’ex Pooh infiamma Matera (L’anno che verrà)

Red Canzian è tra i protagonisti de “L’anno che verrà”, l’evento televisivo del Capodanno di Rai1 condotto da Amadeus in diretta da Matera

31.12.2018, agg. il 01.01.2019 alle 01:34 - Emanuele Ambrosio
Red_Canzian_Sanremo_2018
Red Canzian

Red Canzian è uno dei protagonisti de “L’anno che verrà“, lo show di Capodanno della Rai condotto da Amadeus in diretta da Matera. Una lunga notte di musica ed emozioni per celebrare la fine del 2018 e l’arrivo di un nuovo anno. Per l’occasione ospite anche l’ex battista dei Pooh che sul palcoscenico allestito presso Piazza Vittorio Veneto a Bari si è esibito dapprima sulle note di “Uomini Soli”, brano con cui i Pooh hanno trionfato nel 1990 a Sanremo. Un’esibizione che ha coinvolto tutto il pubblico accorso in Piazza per brindare al nuovo anno. Poi l’artista è tornato sul palco con un medley di alcune hit tra cui “She love you” dei Beatles, canzoni che ha proposto dal vivo anche durante il recente spettacolo “Le canzoni della nostra vita”. Poi spazio a “Chi fermerà la musica”, hit del 1981 fino al presente: la carriera solista del cantante che lo scorso anno ha partecipato al Festival di Sanremo con il brano “Ognuno ha il suo racconto”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Red Canzian a L’Anno che verrà

Red Canzian è pronto a brindare all’arrivo del nuovo anno con i telespettatori di Rai1. L’ex Pooh, infatti, sarà tra gli artisti ospiti de “L’anno che verrà“, il grande spettacolo del Capodanno di Rai1 organizzato a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. A condurre lo show, lunedì 31 dicembre 2018 in diretta dalla città dei “Sassi”, sarà Amadeus alla guida di  un evento come sempre ricco di cultura, spettacolo, musica e danza. L’ex Pooh torna in tv a pochi giorni dall’evento live “Le canzoni della nostra vita”, un concerto speciale che il cantante ha motivato così: “Ho scelto questi brani perché ogni volta che li ascolto, o ancor meglio, li suono e li canto, riesco a fare un passo indietro nel tempo, privo di qualsiasi nostalgia, ma con l’unico desiderio di valorizzare una storia che mi ha fatto crescere e arrivare fin qui. La musica, su di me, ha un potere terapeutico. E penso che senza questa passione non sarebbe esistita ‘la mia vita in musica’”.

Red Canzian, le canzoni della nostra vita

Red Canzian nelle ultime settimane è stato impegnato con diversi eventi live. A cominciare da “Le canzoni della nostra vita“, il concerto che l’ex Pooh ha voluto dedicati ad alcuni dei momenti più importanti da ricordare. Dal primo amore al matrimonio fino alla nascita di un figlio. Sul palco l’ex Pooh ha proposto una scaletta di grandi classici della musica italiani, brani che hanno emozionato e continuano ad emozionare milioni di generazioni. Tra questi brani di Gino Paoli, Luigi Tenco, ma anche Pino Donaggio con il classico “Io che non vivo”. Non mancano poi in scaletta alcuni classici della musica internazionale come Michelle dei Beatles, My Way di Frank Sinatra e alcuni brani tradizionali del periodo natalizio: da Happy Christmas di John Lennon a White Christmas di Bing Crosby. L’intero ricavato del concerto è stato devoluto alla Fondazione “La Città della Speranza”, per aiutare la ricerca sulle leucemie infantili.

Nuovo progetto in cantiere

Intanto Red Canzian, durante una della tante interviste rilasciate in questo periodo, ha raccontato di avere un nuovo progetto in cantiere. Si tratta di un’opera dedicata alla città di Venezia; un progetto importante a cui l’ex Pooh sta lavorando da circa tre anni. L’obiettivo è quello di terminare quanto prima il progetto e di debuttare proprio nella Serenissima tra qualche anno quando l’intera opera sarà al completo. “Non posso dire molto perché è prematuro, ma presto saprete le novità. Sarà dedicata all’amore totale e globale per questa città e sarà divertente. Una via di mezzo tra un musical e un’opera rock” ha rivelato in esclusiva il cantante durante la presentazione del concerto di Natale benefico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA