HEATHER PARISI CONTRO LORELLA CUCCARINI/ Anche Alba Parietti attacca l’attrice: “Vorrei un confronto con lei”

Heather Parisi contro la “gialloverde” Lorella Cuccarini, tweet al vetriolo: “Ballerina? Solo sovranista”. Ma non è il primo scontro politico…

16.01.2019, agg. il 17.01.2019 alle 21:47 - Niccolò Magnani
Lorella Cuccarini (Instagram, 2018)
Lorella Cuccarini (Instagram, 2018)

Dopo Heather Parisi, anche Alba Parietti ha da ridire su Lorella Cuccarini. Le sue parole in merito alla situazione politica italiana hanno sollevato l’intervento della Parietti che, ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, ha così parlato: “La Cuccarini ha detto che questo Governo ha fatto più cose di sinistra degli altri governi? Non sapevo che Lorella si occupasse di politica…Interessante questo suo spunto sociologico e politico. Quindi dopo Gramsci e Berlinguer c’è Salvini. E’ veramente una teoria molto molto interessante che mi fa capire quanto sia attenta alla politica e alla storia…”, dice sarcastica la showgirl. Ma non è tutto: “Mi sembra evidente che il pensiero di Lorella sia ben allineato con Salvini e mi sembra che lo esprima addirittura evocando la sinistra. – continua la Parietti, svelando di volere un confronto con la Cuccarini – Salvini è talmente bravo a fare la propria politica che non credo abbia ulteriormente bisogno di sostenitori. Mi sembra ne abbia già abbastanza. Il carro dei vincitori è sempre molto pieno. C’è sempre molto poco posto. Io non riesco a star comoda su questo carro.” ammette. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Parisi e Cuccarini ancora rivali

Si rinnova la rivalità tra Lorella Cuccarini ed Heather Parisi. Stavolta lo scontro si consuma in campo politico. La showgirl italiana ha dichiarato di essere vicina alle posizioni gialloverdi, quella americana ha criticato la sua presa di posizione sovranista con un tweet al vetriolo. A stretto giro era arrivata però per la soubrette anche la risposta di Alba Parietti, secondo cui è salita sul carro dei vincitori. L’attacco frontale arriva però nel pomeriggio di oggi con il post della Parisi. Tra le due icone del mondo dello spettacolo italiano anni ’80 non è mai corso buon sangue. In più occasioni non hanno risparmiato frecciatine alla rivale. Il confronto si spostò sul piano politico già lo scorso 13 novembre, dopo che Matteo Salvini aveva erroneamente attribuito a Lorella Cuccarini la maternità della canzone “Cicale”. Heater Parisi, ancora una volta su Twitter, scrisse: «Eccesso di zelo per contraccambiare gli apprezzamenti ricevuti? Forse, sicuramente eccesso di italianismo». (agg. di Silvana Palazzo)

HEATHER PARISI ATTACCA: “BALLERINA? SOLO SOVRANISTA”

Le parole di Lorella Cuccarini hanno portato alla risposta della “nemica-amica” Heather Parisi. Quest’ultima su Twitter ha lanciato un messaggio senza fare nomi, ma citando la collega e ha creato scalpore: “Ci sono, in ordine rigorosa di importanza, le ballerine d’etoile, ballerine soliste e ballerine di fila e da oggi ci sono anche le ballerine sovraniste. O forse no, solo sovraniste”, clicca qui per il tweet. Parole al vetriolo che riaccendono una vecchia lite solo a tratti tollerata e calmata negli anni. Sui social ha spopolato la replica della ballerina americana tanto che qualcuno l’ha addirittura proposta come nuovo leader della sinistra. Lorella Cuccarini aveva parlato di sovranismo in una lunga intervista in cui commentava i primi mesi del governo gialloverde. La sensazione è che quest’ultima non rimarrà in silenzio e molto presto risponderà per le rime alla sua collega per una nuova pagina dello scontro tra le due. (agg. di Matteo Fantozzi)

“DONNA LIBERA E MAI ASSERVITA AL POTERE”

E’ davvero un periodo storico molto delicato quello che stiamo attraversando e non solo per quello che riguarda l’economica e il lavoro ma in generale per quello che è il pensiero libero. Davvero una persona che esprime la sua opinione deve avere paura di gogna mediatica e polemiche? Siamo sicuri di no ma le parole che Lorella Cuccarini ha affidato al settimanale Oggi hanno portato la showgirl e doversi beccare delle parole più o meno “carine” sui social e non solo. Rimane il fatto che tutto questo non la cambierà e non la intimorirà perché lei, forse prevedendo tutto, ha già dato la sua chiave in questa stessa intervista parlando di libertà e di non asservimento al potere: “Mi espongo perché sono una donna libera mai asservita al potere e mai comoda. Vorrei restituire l’Italia ai miei figli bella come l’ho ricevuta se non di più. La discontinuità di questo Governo può cambiare le cose anche in Europa“. Non usa mezzi termini la showgirl parlando di questo Governo come del primo eletto da Monti in poi e della possibilità che il ritorno alla nostra moneta potrebbe portarci in un periodo di crisi ma poi ad una vera e propria rinascita. Quale sarà il suo prossimo passo verso questa vita da donna “impegnata” politicamente? (Hedda Hopper)

LE SCONVOLGENTI PAROLE DI LORELLA CUCCARINI

Ballerina, conduttrice, fuori dagli schemi e da oggi anche “gialloverde”: una scatenata Lorella Cuccarini ha raccontato al settimanale “Oggi” tutto il suo livore per la politica passata rispetto alla stima per i primi passi del Governo gialloverde: non ce lo si aspettava un’analisi approfondita e “appuntita” dalla bella “fidanzata d’Italia” eppure tra politica, chiesa (con stoccate a Papa Francesco) e MeToo le sue “bordate” faranno certamente discutere. «La differenza non è più tra destra e sinistra ma tra chi pensa agli elettori e chi alle élite e alla finanza»: non è Di Maio a parlare ma per l’appunto Lorella Cuccarini, decisamente controcorrente su praticamente tutti i temi toccati nell’intervista. Come quando spiega che le accuse di estrema destra a questo governo non hanno senso, «Ma quali politiche di destra? Ha fatto più cose di sinistra questo governo di quelli precedenti. Io vorrei che i miei figli fossero liberi di scegliere se andare fuori o rimanere in un Paese che offra loro delle possibilità. Invece qui non riesci a fare nulla, siamo in austerity, abbiamo un tasso di disoccupazione altissimo, 5 milioni di poveri. E mi dite che bloccare l’immigrazione è di destra? È sacrosanto».

ANTI-FEMMINISTA E CRITICA SU PAPA FRANCESCO

Stima il Ministro Paolo Savona e la sua teoria del “cigno nero”, difende il Presidente Rai Marcello Foa e non disdegna stoccate all’Europa in pieno stile “gialloverde”: eccola ancora Lorella Cuccarini ai colleghi di “Oggi”, «Ci ritroviamo intrappolati nel pensiero unico, che ha un disegno dietro. Il mercato impone le leggi e tutto il resto. Prenda l’Europa: ce l’hanno raccontata come un’idea meravigliosa, ma quella che viviamo esiste solo attorno all’Euro, che ci ha impoveriti». Sul fronte MeToo, non poteva dunque evidentemente schierarsi con la “massa” femminista, ma anzi se ne discosta decisamente: «Mai stata femminista e sempre stata contro le quote rosa. Le donne la credibilità devono guadagnarla sul campo… Io sono un’azienda, decido quando e come lavorare. Altrove e in politica, servono una determinazione e una “cattiveria” che impongono anche di rinunciare ad alcune caratteristiche femminili. Dobbiamo accettare il fatto che uomini e donne sono diversi, seppur complementari. Se ci sono più uomini ai vertici è perché sono più predisposti». Da ultimo, il fronte migranti e anche qui si va molto più salvinista che pro-Cei in merito al tema delicato dell’accoglienza: «Sarebbe bello che il Papa si esprimesse anche su altre situazioni, oltre che sui migranti. Ci sono rimasta male quando ha detto “meglio atei e buoni, che cristiani e odiatori”. Per un cristiano, Cristo è fondamentale e il posto in cui lo incontri è la chiesa; e anche se sei un cattolico tiepido incontrare Cristo in quella eucaristia è la cosa più preziosa. Bisogna distinguere buoni e buonisti: i cattolici devono essere buoni, ma devono difendere i propri figli».

IL TWEET DI HEATHER PARISI



© RIPRODUZIONE RISERVATA