J-Ax/ “I tatuaggi? Non prima dei 18 anni, si deformano perché il fisico deve cambiare” (55 passi nel Sole)

J-Ax è tra gli ospiti dello show evento “55 passi Nel Sole” di Al Bano e Romina Power in onda in prima serata su Canale 5

23.01.2019, agg. alle 22:56 - Emanuele Ambrosio
J-Ax
J-Ax nel corso del suo intervento al Maurizio Costanzo Show

Il rapper milanese è il primo ospite a partecipare a “55 passi nel Sole” e entra nello studio con un’interpretazione originale di “Felicità”. “Stasera è come se avessi vinto un Grammy, un oscar. È qualcosa di incredibile essere qui con te e la tua famiglia. Quando ero piccolo vedevo con mia nonna i vostri film. Vedendo Romina e pensavo che avrei voluto diventare proprio come Al Bano”, scherza il cantante. Cristel racconta a J-Ax un episodio di quando era adolescente: “Tornai a casa con un piercing alla lingua e un grosso tatuaggio sulla schiena, avevo 17 anni, come l’avresti presa?”. J-Ax spiega di essere contrario ai tatuaggi fatti da giovanissimi: “Non bisogna tatuarsi nel momento dello sviluppo. Poi il tatuaggio si deforma. Io, il primo, l’ho fatto a diciotto anni”. J-Ax e Al Bano concludono il loro incontro con un’esibizione di “Tutto tua madre”, il brano creato dal rapper in occasione della nascita del figlio Nicolas. (Agg. Camilla Catalano)

Per mio figlio, un mondo senza Salvini

Ci sarà anche J-Ax tra i tantissimi ospiti che parteciperanno allo show evento “55 passi nel Sole” di Al Bano e Romina Power in onda mercoledì 23 e 30 gennaio su Canale 5. La coppia più amata e seguita della musica italiana è pronta a regalare al suo pubblico due serate imperdibili per celebrare i 55 anni di carriera del cantante di Cellino San Marco che ha voluto al suo fianco sul palco tutta la sua famiglia. Oltre ai figli, tra cui Cristel Carrisi che torna in tv per condurre le due serate – evento, ci sarà anche un parterre con grandi nomi della musica italiana e dello spettacolo. Tra questi figura anche quello del rapper J-Ax che recentemente ha pubblicato il singolo “Tutto tua madre” dedicato al figlio Nicolas.

J-Ax e “Tutto sua mia madre”: il desiderio di avere un figlio

La nascita di un figlio ti cambia la vita. Lo sa bene J-Ax che questo figlio l’ha voluto così tanto da ricorrere con la compagna alla fecondazione assistita. Un passo quasi obbligato per l’artista che, parlando proprio della gioia di diventare padre, ha scritto una bellissima canzone dal titolo “Tutto tua madre“. Ecco come il rapper ha spiegato il brano sui social: “Ho voluto scrivere un pezzo per le persone che vivono il dramma di voler creare una nuova vita, senza riuscirci, situazione in cui per qualche anno mi sono trovato anch’io”. Questo è il senso del singolo, che il rapper ha voluto dedicare al piccolo Nicolas nato a febbraio del 2017. Un amore che gli ha cambiato la vita portandolo, come sempre del resto, a parlare di temi importanti ed attuali proprio come la fecondazione assistita. Il rapper, infatti, non si è mai nascosto dietro un dito, anzi ha sempre espresso liberamente il suo pensiero e sull’attuale Governo ha le idee molto chiare: “leggiamo più spesso di iniziative che questo Governo vorrebbe prendere contro la fecondazione assistita e tante altre procedure che aiutano decine di migliaia di coppie italiane a creare una famiglia insieme. Trovo assurdo che un Governo fatto, almeno per la parte più gialla, di persone che ho sempre rispettato e ammirato per la scelta di portare avanti principi di libertà e giustizia possa rendersi partecipe di una ingiustizia simile. Anche perché di certo non è una scelta di nessuno trovarsi in una situazione così, ma si tratta di qualcosa che colpisce tutti trasversalmente, senza favoritismi o pregiudizi: destra, sinistra, leghisti, comunisti, grillini e gente che si nutre solo del proprio respiro”.

J-Ax sul figlio Nicolas: “vorrei per lui un mondo senza guerra e senza inquinamento. E senza Matteo Salvini”



© RIPRODUZIONE RISERVATA