ANDREA BOCELLI E IL FIGLIO MATTEO/ Video, Festival di Sanremo 2019: duetto ‘Fall on Me’, standing ovation!

Andrea e Matteo Bocelli festeggiano sul palco dell’Ariston i 25 anni di carriera del tenore: saranno ospiti nella prima puntata del Festival di Sanremo 2019

05.02.2019, agg. il 07.02.2019 alle 13:57 - Fabiola Iuliano
Andrea e Matteo Bocelli (Twitter)

E’ finalmente arrivato il momento di ascoltare Andrea Bocelli e il figlio Matteo al Festival di Sanremo 2019. Prima, però, papà Andrea canta insieme al direttore artistico Baglioni il brano che venticinque prima lo aveva lanciato. Si intitola Il Mare Calmo della Sera. Per loro una meritatissima standing ovation. “Grazie mille di tutto. Davvero grazie – le parole di Andrea Bocelli – Ma avete da applaudire ancora molto dopo”. Gli applausi del pubblico non si placano, Virginia Raffaele non vorrebbe interromperli. Parla ancora Andrea Bocelli: “Quella sera di venticinque anni fa se nessuno si fosse alzato in piedi come questa sera non sarebbe successo niente”. Poi il passaggio di testimone al figlio Matteo: “Lascio la mia giacca a mio figlio Matteo, spero che gli porti fortuna. Sacrificio e volontà, tutto ciò che gli ho insegnato”. Matteo Bocelli canta dunque il brano Fall On Me, insieme a suo padre. Brano di grandissima intensità emotiva e musicale. Inevitabile, anche qui, la standing ovation di tutto il teatro. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

LE PAROLE DI ANDREA BOCELLI

«Io direttore del Festival di Sanremo? Risponderei la stessa cosa che risponderei se mi chiedessero di fare il chirurgo. Non lo farei, assolutamente perché non sarei in grado di farlo», così Andrea Bocelli ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa a poche ore dalla prima serata del Festival di Sanremo 2019. Il cantante ha poi parlato del pianoforte suonato con Salvini a Natale: «Il pianoforte l’ho suonato io, lui ha ascoltato gentilmente: ero con un mio amico e abbiamo suonato qualcosa». Sempre parlando di politica, gli è stato chiesto cosa ne pensava del fatto che la Lega usi le sue canzoni alle convention: «Questo mi fa piacere». Intercettato dai cronisti all’Ariston, ha poi aggiunto sull’esibizione con il figlio: «Emozioni? Dovete chiedermelo domani, dipende come canta». Matteo Bocelli ha commentato brevemente: «E’ bello, è una persona amata in tutto il mondo e dunque sono molto felice». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

I Bocelli a Sanremo: “Andrea darà il testimone al figlio Matteo”

Andrea e Matteo Bocelli saranno i super ospiti della prima puntata del Festival di Sanremo 2019. L’annuncio è stato dato da Claudio Baglioni, che, in occasione della conferenza stampa dello scorso gennaio, ha confermato la presenza dell’amato tenore italiano e di suo figlio per la serata d’apertura della kermesse. Bocelli senior torna al Festival della Canzone italiana esattamente a 25 anni dalla sua prima vittoria nella categoria “Nuove Proposte”: correva l’anno 1994 quando il cantante, ancora giovanissimo, ha conquistato il primo posto tra gli esordienti con il brano, scritto da Zucchero e Gloria Nuti, “Il mare calmo della sera”. Proprio per celebrare questo traguardo, il tenore tornerà sul palco dell’Ariston per esibirsi assieme al direttore artistico sulle note della celebre canzone e con l’occasione – ha confermato Claudio Baglioni nella conferenza per la presentazione del Festival -“darà il figlio il testimone per continuare la sua carriera”.

Andrea Bocelli: “Torno con una emozione diversa”

“Torno a casa, torno qui, dove tutto è cominciato”: Andrea Bocelli ha annunciato la sua presenza al Festival di Sanremo 2019 pubblicando un breve post sul suo profilo social ufficiale. “Martedì, dopo 25 anni, torno al @SanremoRai con una emozione diversa, eppure ugualmente intensa: torno colmo di riconoscenza, per la vita e per il pubblico che tanto amore mi ha dato”, si legge su Twitter. Il celebre tenore italiano ha scelto infatti di festeggiare i suoi primi 25 anni di carriera e di successi in tutto il mondo lì dove tutto ha avuto inizio, il palco dell’Ariston, ma questa volta in compagnia del figlio Matteo, che ha ereditato il talento di suo padre. 21 anni, una voce già amatissima in tutto il mondo, Matteo è nato nel 1997 dal legame del tenore con Enrica Cenzatti. Primogenito della coppia, ha un fratello minore di nome Amos e ha frequentato con successo il conservatorio Luigi Boccherini di Lucca. Di recente ha collaborato con suo padre alla realizzazione di Sì, l’album che negli ultimi mesi ha scalato le classifiche mondiali.

L’esibizione in Arabia Saudita

La sua carriera ha avuto inizio sul palco del Festival di Sanremo, ma ben presto il suo successo è diventato planetario: Andrea Bocelli, infatti, è uno degli artisti italiani più amati nel mondo e oggi continua a portare la sua musica in lungo e in largo per il pianeta. In particolare, nei giorni scorsi il tenore si è esibito in Arabia Saudita, dove ha portato con successo alcuni dei brani più amati del suo repertorio. “Questa è la prima volta che mi esibisco in Arabia Saudita – ha rivelato l’artista sul palco tra un’esibizione e l’altra – e sono molto soddisfatto della grande accoglienza e ospitalità che ho ricevuto dagli organizzatori e dal meraviglioso pubblico”. La sua performance, c me prevedibile, è stata acclamata dai presenti, ma il momento clou del concerto è arrivato quando – si legge su Step Feed – Bocelli ha indossato lo shemagh, il copricapo tradizionale della cultura araba e mediorientale. A questo link il video della sua esibizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA