PAOLO VALLESI A VIENI DA ME/ “Mia Martini? Era una donna unica e fantastica”

- Stella Dibenedetto

Paolo Vallesi a Vieni da me: il vincitore di Ora o mai più 2019 apre i cassetti della sua vita ripercorrendo la carriera e i suoi successi personali.

paolo vallesi
Paolo Vallesi a Vieni da me

Paolo Vallesi dopo la vittoria a Ora o mai più 2 si è raccontato nel salotto di Vieni da Me da Caterina Balivo. Il cantautore toscano, infatti, è stato protagonista del momento “cassettiera” in cui ha ripercorso buona parte della sua vita artistica e privata. In particolare Vallesi ha raccontato un aneddoto legato al padre: “Quando feci Sanremo nel 1991, papà andò a dormire dopo la mia esibizione perché gli bastava così. Convinto che non vincessi, ma il giorno dopo gli dissero: “Guarda che ha vinto tuo figlio!”. Con ‘Ora o mai più’ ha fatto lo stesso, dopo la mia canzone è andato a dormire e gli ho detto: “Babbo, tu mi porti fortuna!”. Il cantante ha poi ricordato di un Sanremo per lui importantissimo: era il 1992 e Paolo Vallesi si classifica al terzo posto con “La forza della vita. “Fu una esperienza incredibile e salire su quel podio, subito dietro Luca Barbarossa, che oggi è un amico fraterno anche in nazionale Cantanti, ma soprattutto Mia Martini. Era una donna unica e fantastica, ce l’hanno tolta troppo presto”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

PAOLO VALLESI A VIENI DA ME

Paolo Vallesi, vincitore della seconda edizione di Ora o mai più, si racconta ai microfoni di Vieni da me. Il cantante, protagonista della famosa cassettiera della trasmissione di Raiuno, a Caterina Balivo racconta che, inizialmente, non voleva partecipare al talent show condotto da Amadeus, ma di aver cambiato idea dopo aver visto il rispetto con cui i concorrenti della prima edizione sono stati trattati. Protagonista sin dalla prima puntata, ha portato così a casa la vittoria. Il racconto della vita di Paolo Vallesi inizia ricordando una piccola testiera ricevuta in regalo a Natale. Da quel momento, la vita del cantante è totalmente cambiata e, così, mentre gli atri bambini si divertivano in strada, lui si divertiva a suonare. “Io vengo da una famiglia meravigliosa che non mi ha mai fatto mancare nulla. Mio padre ha sempre fatto l’operaio mentre mia madre la casalinga, ma oggi, a 50 anni, mi rendo conto di quanti sacrifici abbiano fatto per farmi inseguire i miei sogni e non trovo occasione migliore per ringraziarli”, ricorda Paola Vallesi.

PAOLO VALLESI: “HO LAVORATO PER PAGARE LE LEZIONI DI PIANOFORTE”

Per contribuire a pagare le lezioni di pianoforte, Paolo Vallesi faceva volantinaggio e lavando le vetrine dei negozi. Successivamente, ha sposato la nipote del suo maestro. A cambiare la vita del cantante è stato un incontro casuale con Raf e il suo produttore che gli permisero di conoscere Caterina Caselli.Io lavoravo in studio e venne Raf per fare dei remix per la canzone Ti pretendo. Raf e il suo produttore videro dei miei lavori e mi presentarono a Caterina Caselli che stava cercando qualcosa da produrre. Ascoltò Le persone inutili e da lì arrivò Sanremo”, ricorda oggi il cantante che vinse proprio con Le Persone inutili nella categoria Nuove proposte. L’anno successivo torna a Sanremo conquistando il terzo posto con la canzone “La forza della vita”. “Mi piace l’idea di essere arrivato terzo quell’anno perchè al secondo posto c’era la grandissima Mimì. Vinse, invece, Luca Barbarossa che è poi diventato uno dei mie più grandi amici”, racconta il cantante.

PAOLO VALLESI: L’AMORE CON CINZIA

Nella vita di Paolo Vallesi c’è anche l’amore. Il cantante, infatti, sposa Cinzia, la nipote del suo insegnante di pianoforte. “Ho sposato Cinzia nel 1989, ma non so perchè, questa cosa non poteva venire fuori perchè pensavano che le ragazzine non mi avrebbero seguito se lo avessero saputo. In realtà, se La forza della vita è ancora cantata, vuol dire che qualcosa è cambiato“. Paolo Vallesi, però, ha affrontato anche un periodo difficile quando il successo sembrava svanito. “Ho sempre continuato a fare musica anche nei momenti più difficili: a volte mi ha fatto vivere in modo più generoso, in altri casi mi ha fatto semplicemente sopravvivere” – spiega Vallesi che, ne 2001, affronta anche a fine del suo matrimonio – “resta un rapporto meraviglioso e non solo per il bene di nostro figlio Francesco, ma per il rispetto e l’affetto che ci lega. L’amore si trasforma: lei ha un nuovo compagno e io ho una nuova compagna da poco”, conclude il cantante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA