Classifica Giro d’Italia 2022/ Hindley nuova maglia rosa, Carapaz è sconfitto!

- Mauro Mantegazza

Classifica Giro d’Italia 2022: Carapaz maglia rosa, oggi la 20^ tappa con arrivo sulla Marmolada potrebbe essere decisiva

Hindley Giro
Classifica Giro d'Italia 2022: Jai Hindley è la nuova maglia rosa

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: JAI HINDLEY IN MAGLIA ROSA

Jai Hindley è la nuova maglia rosa, la Marmolada ha emesso i suoi verdetti e la classifica del Giro d’Italia 2022 sembra essere ormai definitiva: l’australiano della Bora-Hansgrohe ha schiantato Richard Carapaz nel tratto più duro della Marmolada, gli ha rifilato ben 1’28” e di conseguenza adesso ha 1’25” di vantaggio sull’ecuadoriano, un margine verosimilmente impossibile da colmare nella cronometro di Verona. Due anni fa Jai Hindley prese la maglia rosa al penultimo giorno e la perse cronometro, ma era pari merito con Tao Geoghegan Hart, mentre stavolta avrà un margine di vantaggio enorme. Hindley ha staccato pure Mikel Landa, che è andato meglio di Carapaz oggi ma resta al terzo posto, a 1’51” dalla maglia rosa e quindi a 26” dall’ex leader della classifica generale del Giro d’Italia 2022.

Vincenzo Nibali difende il suo quarto posto e anzi aumenta il margine di vantaggio nei confronti di Pello Bilbao, di conseguenza per lo Squalo possiamo considerare certa la posizione ai piedi del podio nel suo ultimo Giro d’Italia. Stesso discorso per Domenico Pozzovivo, praticamente certo di chiudere all’ottavo posto nonostante la caduta nella discesa del Mortirolo, ma oggi è il giorno di Jai Hindley maglia rosa, oltre che naturalmente del capolavoro di Alessandro Covi, vincitore sulla Marmolada. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA RICHARD CARAPAZ

Parlando della classifica del Giro d’Italia 2022 in un giorno che sarà determinante, questa era stata l’analisi della maglia rosa Richard Carapaz, che aveva commentato la frazione di ieri con arrivo in salita al Santuario di Castelmonte, rivolgendo però lo sguardo anche a oggi e al tappone dolomitico con arrivo in vetta al Passo Fedaia, sulla Marmolada: “E’ stata una tappa dura – aveva detto Richard Carapaz -. E’ un peccato avere perso Richie Porte nelle prime fasi di corsa (suo compagno di squadra vittima di un malessere intestinale, ndR) ma la squadra ha fatto un grande lavoro con Pavel Sivakov che è in formissima”.

Questa dunque era la previsione della maglia rosa in vista di quello che succederà oggi e magari anche domani nella cronometro di Verona, se l’equilibrio proseguirà: “La lotta per il Giro è emozionante, siamo tre corridori allo stesso livello. Vedremo come andrà domani (oggi, ndR), accetterò qualsiasi risultato”. Ma naturalmente ce ne sarà uno solo molto più desiderato degli altri due… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRANDE EQUILIBRIO PER LA MAGLIA ROSA

Giorno fondamentale per la classifica Giro d’Italia 2022, le emozioni del tappone Belluno-Marmolada potrebbero essere determinanti, anche se con questa situazione di grande equilibrio non si deve nemmeno escludere che qualche verdetto resti in bilico fino alla cronometro di Verona. I primi tre dimostrano di essere sostanzialmente sullo stesso livello in salita, così resta in maglia rosa Richard Carapaz, ma con appena 3” su Jai Hindley e 1’05” su Mikel Landa. Il podio di Verona dovrebbe essere deciso, ma naturalmente adesso vogliamo scoprire chi vincerà la classifica generale del Giro d’Italia 2022: Landa dovrà inventarsi qualcosa visto il ritardo, mentre fra Carapaz e Hindley ogni dettaglio potrebbe davvero essere determinante.

Se questo equilibrio dovesse continuare, ecco che potrebbe diventare fondamentale la cronometro di domani a Verona, nella quale i distacchi tra Carapaz e Hindley dovrebbero essere ridotti, ma naturalmente a quel punto ogni secondo potrebbe essere determinante. Più complicata la situazione di Landa, perché dovrebbe inventarsi qualcosa che ancora non gli è riuscito in tutto questo Giro d’Italia 2022 per ribaltare le gerarchie in classifica generale – tenuto presente anche il fatto che qualcosa a Carapaz potrebbe pagare nella cronometro conclusiva di domani.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: GLI INSEGUITORI E LE ALTRE GRADUATORIE

Il nostro Vincenzo Nibali resta al quarto posto a 5’53” e spera di lasciare in qualche modo il segno nella classifica del Giro d’Italia 2022 in questo tappone dolomitico, nella top 10 resta anche l’altro grande veterano Domenico Pozzovivo, ottavo a 12’55”. Considerati i distacchi, dovrebbe essere Pozzovivo a godere di maggiore libertà di azione, ma naturalmente va considerata una forma non più al top dopo la caduta nella discesa del Mortirolo. Nibali potrebbe essere più marcato, il primo obiettivo potrebbe allora essere la difesa del quarto posto da Pello Bilbao (che però dovrà correre in appoggio a Landa) e Jan Hirt.

Infine, parlando anche delle altre graduatorie della Corsa Rosa, si deve rendere merito anche a Koen Bouwman, che ha vinto la seconda tappa dopo quella di Potenza e soprattutto è ormai matematicamente primo nella classifica GPM del Giro d’Italia 2022: sarà lui la maglia azzurra di re degli scalatori, a patto di arrivare a Verona. Situazione molto simile per quanto riguarda la classifica a punti e quindi la maglia ciclamino, che è ormai di Arnaud Demare che deve però evitare i pericoli che per un velocista sono sempre in agguato in un tappone dolomitico. Infine, Juan Pedro Lopez è la maglia bianca di leader nella classifica dei giovani, con un buon margine sugli inseguitori.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022

1. Jai Hindley (AUS) in 86h07’19”
2. Richard Carapaz (ECU) a 1’25”
3. Mikel Landa Meana (ESP) a 1’51”
4. Vincenzo Nibali (ITA) a 7’57”
5. Pello Bilbao Lopez (ESP) a 8’55”
6. Jan Hirt (CZE) a 9’07”
7. Emanuel Buchmann (GER) a 11’18”
8. Domenico Pozzovivo (ITA) a 16’04”
9. Juan Pedro Lopez (ESP) a 17’29”
10. Hugh John Carthy (GBR) a 17’56”





© RIPRODUZIONE RISERVATA