CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022/ 15^ tappa: Carapaz conserva la sua maglia rosa!

- Mauro Mantegazza

Classifica Giro d’Italia 2022: Richard Carapaz conserva la maglia rosa all’arrivo di Cogne, e l’ecuadoreno guadagna anche due secondi su tutti gli altri. Nei primi 10 rientra torna Martin.

Carapaz Giro rosa maglia
Classifica Giro d'Italia 2022: Richard Carapaz conserva la maglia rosa (Foto LaPresse)

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: CARAPAZ GUADAGNA 2 SECONDI

La classifica del Giro d’Italia 2022 non cambia, ma una leggerissima modifica bisogna segnalarla: nel giorno della straordinaria vittoria di Giulio Ciccone infatti Richard Carapaz conserva la sua maglia rosa perché i big di fatto sono rimasti immobili, si sono marcati a vicenda e non hanno effettuato azioni di sorta che siano state in grado di portare stravolgimenti. Con Carapaz maglia rosa però aumenta di due secondi il vantaggio su tutto il resto della truppa: il primo in classifica infatti ottiene due secondi di abbuono che, virtualmente o concretamente che sia, gli permettono di salire a 9’’ su Jai Hindley e 32’’ su Joao Almeida, e via via così si può dire di tutti gli altri protagonisti.

La maglia rosa quindi conserva la sua leadership e di fatto la rafforza anche; inoltre un’altra modifica riguarda la Top Ten, dalla quale scompare Alejandro Valverde che, al decimo posto, viene rimpiazzato dal francese Guillaume Martin che rientra nei primi dieci della classifica del Giro d’Italia 2022. Resistono dunque Domenico Pozzovivo e Vincenzo Nibali, l’altro aggiornamento riguarda la classifica della maglia azzurra perché Teun Bouwan, grazie ai 40 punti conquistati oggi, è il nuovo re degli scalatori scalzando Diego Rosa, che ha avuto qualche problema e si è anche staccato dal gruppo. (agg. di Claudio Franceschini)

SCOSSONI IN ARRIVO?

La classifica del Giro d’Italia 2022 è cambiata completamente ieri, perché a Torino si è preso la maglia rosa Richard Carapaz, cioè colui che alla partenza da Budapest era considerato il principale favorito per il successo finale. Pronostico finora rispettato: l’ecuadoriano della Ineos Grenadiers è adesso al comando della classifica generale del Giro d’Italia 2022, anche se con soli 7” di vantaggio su un eccellente Jai Hindley, che ieri ha dimostrato di essere molto forte e soprattutto di poter fare affidamento su una formidabile Bora-Hansgrohe, che potrebbe soffiare proprio a Ineos il “titolo” simbolico (ma molto importante sulla strada) di squadra più forte della Corsa Rosa.

La bella avventura di Juan Pedro Lopez è finita tra Superga e il Colle della Maddalena: adesso il giovane spagnolo della Trek-Segafredo è nono e non detiene più nemmeno la maglia bianca, di cui infatti adesso è leader (e non solo portatore) Joao Almeida. Il primato nella classifica dei giovani tuttavia non basta al portoghese della UAE Team Emirates per essere completamente soddisfatto: Carapaz e Hindley vanno più forti di lui in salita, per chi vuole vincere il Giro d’Italia 2022 questo evidentemente è un problema. Facendo un inciso sulle altre graduatorie della Corsa Rosa, ricordiamo che Diego Rosa conserva la maglia azzurra della classifica GPM, mentre è saldo il dominio nella classifica a punti e quindi la maglia ciclamino per Arnaud Demare.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: IL BORSINO DEI FAVORITI

In questi giorni l’attenzione però è tutta rivolta alla classifica del Giro d’Italia 2022 intesa naturalmente come lotta per la maglia rosa o almeno per il podio. Abbiamo detto della maglia rosa Carapaz e di Hindley ma anche di Almeida: possiamo allora aggiungere che Mikel Landa non ci ha convinti del tutto ieri verso Torino, ma è anche vero che lo spagnolo è uno scalatore puro, che gradisce maggiormente salite come il Blockhaus o comunque tappe come quella di oggi verso Cogne, che naturalmente potrebbe subito rimescolare le carte, anche perché dopo le fatiche di ieri tre salite lunghe (anche se con pendenze non eccessive) potrebbero presentare il conto a tanti.

Infine, dobbiamo fare un applauso ai nostri veterani Vincenzo Nibali e Domenico Pozzovivo: il lucano è addirittura quinto a 1’01” e fa impressione pensare che a inizio anno non avesse nemmeno una squadra, prima che la Intermarché-Wanty-Gobert avesse l’ottima idea di puntare ancorasse un eccellente scalatore quale è Pozzovivo. Quanto a Nibali, senza la giornataccia proprio sulla “sua” Etna chissà adesso cosa scriveremmo, ma l’ottavo posto a 2’58” dalla maglia rosa è comunque una ottima base di partenza, anche perché la condizione dello Squalo appare in netta crescita.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022

1. Richard Carapaz (Ecu) in 63h06’57”
2. Jai Hindley (Aus) a 7”
3. Joao Almeida (Por) a 30”
4. Mikel Landa (Spa) a 59”
5. Domenico Pozzovivo (Ita) a 1’01”
6. Pello Bilbao (Spa) a 1’52”
7. Emanuel Buchmann (Ger) a 1’58”
8. Vincenzo Nibali (Ita) a 2’58”
9. Juan Pedro Lopez (Spa) a 4’04”
10. Guillaume Martin (Fra) a 8’02”





© RIPRODUZIONE RISERVATA