CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022/ Carapaz maglia rosa, Hindley sempre a 3″

- Mauro Mantegazza

Classifica Giro d’Italia 2022: la maglia rosa è di Richard Carapaz, attenzione però alla 19^ tappa Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte, oggi 27 maggio.

Giro Carapaz Hindley
Diretta Giro d'Italia 2022: in corso la 21^ tappa! (Foto LaPresse)

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: CARAPAZ-HINDLEY-LANDA, TUTTO IMMUTATO!

Non cambia la classifica del Giro d’Italia 2022 almeno per quanto riguarda i primi tre, che dimostrano di essere sostanzialmente sullo stesso livello. Resta in maglia rosa anche dopo l’arrivo al Santuario di Castelmonte quindi Richard Carapaz con appena 3” su Jai Hindley e 1’05” su Mikel Landa, naturalmente i tre candidati al podio di Verona salvo clamorosi colpi di scena. Tuttavia, naturalmente adesso per questi tre l’obiettivo è quello di vincere la classifica generale del Giro d’Italia 2022: Landa dovrà inventarsi qualcosa visto il ritardo, mentre fra Carapaz e Hindley l’equilibrio è davvero totale sotto ogni punto di vista.

Pochi secondi di differenza anche per gli altri big, ad esempio Vincenzo Nibali passa a 5’53” ma resta favorito per il quarto posto, che potrebbe essere nel mirino anche di Pello Bilbao (che però dovrà soprattutto aiutare Landa) e Jan Hirt. Infine, si deve rendere merito anche a Koen Bouwman, che vince la seconda tappa dopo quella di Potenza e soprattutto è ormai matematicamente primo nella classifica GPM del Giro d’Italia 2022: sarà lui il re degli scalatori, a patto di arrivare a Verona. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE SALITE SPOSTERANNO GLI EQUILIBRI?

La classifica del Giro d’Italia 2022 cambia anche nei giorni in cui te lo aspetti meno: ieri è uscito di scena uno dei concorrenti più pericolosi per la maglia rosa Richard Carapaz, perché la notizia del giorno era stato il ritiro per Covid di Joao Almeida, che fra i primi quattro era lo spauracchio perché il più forte a cronometro in vista della prova contro il tempo finale di Verona. Salvo ulteriori colpi di scena, il podio dovrebbe essere un affare ristretto a Carapaz e naturalmente ai suoi più immediati inseguitori Jai Hindley a 3” e Mikel Landa a 1’05”, ma tra l’arrivo in salita di oggi al Santuario di Castelmonte, il tappone dolomitico di domani con arrivo sulla Marmolada e naturalmente anche la cronometro conclusivo ci potrebbero ancora essere grandi novità circa l’ordine di questi tre uomini e quindi naturalmente il nome del vincitore del Giro d’Italia 2022.

Ieri sospiro di sollievo per Jai Hindley, vittima di una foratura ma a meno di 3 km dall’arrivo e quindi entro la neutralizzazione, giornata storta invece per Juan Pedro Lopez, che è rimasto attardato quando il gruppo si è spezzato e ha perso diversi minuti, scivolando a 15’10” da Carapaz e al nono posto alle spalle di Domenico Pozzovivo, ora ottavo. Una posizione guadagnata per Vincenzo Nibali, che ha approfittato naturalmente del ritiro di Almeida per salire al quarto posto: il podio è lontano perché il distacco è pesante (4’43” dal terzo posto di Landa), ma la posizione è comunque di grandissimo valore e lo Squalo ha ancora alcuni giorni per provare a lasciare il segno.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022: LE ALTRE GRADUATORIE

Parlando della classifica del Giro d’Italia 2022, dobbiamo sottolineare alcune notizie interessanti anche per quanto riguarda le altre graduatorie della Corsa Rosa. Ieri la tappa verso Treviso ha portato male ai migliori giovani di questo Giro d’Italia: naturalmente Joao Almeida ha dovuto lasciare anche la maglia bianca, che è passata sulle spalle di Juan Pedro Lopez, del quale tuttavia abbiamo già raccontato le disavventure. Almeno nella classifica degli Under 25 questo tuttavia non dovrebbe essere un grosso problema, perché il vantaggio dello spagnolo della Trek-Segafredo sugli inseguitori è consistente.

C’erano invece pochissimi punti in palio ai GPM è di conseguenza è stata una giornata molto tranquilla per la maglia azzurra Koen Bouwman, ma naturalmente saranno oggi e ancora di più domani i due giorni determinanti per stabilire chi sarà il vincitore della sempre ambitissima classifica dei Gran Premi della Montagna. Già oggi ci saranno un GPM di prima categoria, uno di seconda e due di terza e molto potrebbe cambiare. A Treviso invece grazie al guizzo della fuga con vittoria del belga Dries De Bondt è mancato l’ultimo duello per i velocisti, ma può comunque sorridere il francese Arnaud Demare, che veste ormai da molti giorni la maglia ciclamino e ormai deve “solo” arrivare a Verona per fare festa.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA 2022

1. Richard Carapaz (ECU) in 81h18’12”
2. Jai Hindley (AUS) a 3”
3. Mikel Landa Meana (ESP) a 1’05”
4. Vincenzo Nibali (ITA) a 5’53”
5. Pello Bilbao Lopez (ESP) a 6’22”
6. Jan Hirt (CZE) a 7’15”
7. Emanuel Buchmann (GER) a 8’21”
8. Domenico Pozzovivo (ITA) a 12’55”
9. Juan Pedro Lopez (ESP) a 15’29”
10. Hugh John Carthy (GBR) a 17’10”





© RIPRODUZIONE RISERVATA