DIRETTA/ Giro d’Italia 2022: Dries De Bondt ha vinto la 18^ tappa, Affini secondo!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2022 streaming video Rai, percorso e orario della 18^ tappa Borgo Valsugana-Treviso di 152 km, per velocisti (oggi giovedì 26 maggio).

Giro De Bondt
Dries De Bondt, vincitore tappa 18 del Giro d'Italia 2022

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, DRIES DE BONDT HA VINTO LA 18^ TAPPA

Dries De Bondt ha vinto la diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso del Giro d’Italia 2022, battendo Edoardo Affini nella volata dei quattro fuggitivi che hanno compiuto una grande impresa oggi. Successo per il belga della Alpecin-Fenix, secondo il mantovano, poi in terza posizione il danese Magnus Cort Nielsen che sulla carta avrebbe potuto essere il favorito ma in questo Giro d’Italia 2022 non ha mai mostrato una condizione simile a quella della scorsa Vuelta, infine quarto posto per Davide Gabburo. Peccato per Alberto Dainese, che si è preso il quinto posto vincendo la volata del gruppo davanti ad Arnaud Demare. Foratura per Jai Hindley, ma entro i -3 km dal traguardo e di conseguenza dovrebbe scattare la neutralizzazione per l’australiano della Bora-Hansgrohe, che resta così a 3” dalla maglia rosa Richard Carapaz.

Nel finale è stato avvincente l’inseguimento ad altissima velocità del gruppo nei confronti dei quattro fuggitivi Dries De Bondt, Davide Gabburo, Magnus Cort Nielsen ed Edoardo Affini. Una bagarre che ha messo in crisi chi era rimasto attardato quando il gruppo si è spezzato in due tronconi: fra loro la maglia bianca Juan Pedro Lopez, che di conseguenza oggi ha perso terreno nei confronti degli altri uomini di classifica, ma ha comunque conservato il primato fra i giovani “ereditato” da Joao Almeida. Velocità altissime, ovviamente da parte del gruppo ma anche da parte dei fuggitivi, che hanno compiuto un vero e proprio capolavoro: Affini ha lanciato la volata con grande potenza, solo De Bondt è riuscito a scavalcarlo e così la vittoria è andata al belga della Alpecin-Fenix. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRUPPO RECUPERA MA…

Superato il Muro di Ca’ del Poggio fra due ali di folla, la diretta del Giro d’Italia 2022 è entrata nella parte finale della diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso, che sarà un lungo inseguimento del gruppo alla fuga di Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè), Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost) ed Edoardo Affini (Jumbo-Visma). Naturalmente le squadre dei velocisti stanno lavorando per annullare questo attacco e arrivare allo sprint nell’ultima tappa adatta questo scopo nel Giro d’Italia 2022: tra le formazioni più attive ci sono naturalmente la Groupama-FDJ di Arnaud Demare, che ha già vinto tre volte in questo Giro, ma anche la UAE Team Emirates, che è ancora a secco e dopo il ritiro per Covid di Joao Almeida punta molto sulla volata di Fernando Gaviria per spezzare il digiuno.

La fuga è comunque formata da quattro corridori di ottimo livello, per cui il gruppo si dovrà impegnare parecchio per andare ad annullare questa fuga: De Bondt è passato per primo sul GPM del Muro di Ca’ del Poggio davanti a Gabburo (stesso ordine al traguardo volante di Susegana), mancano ormai meno di 40 km all’arrivo di Treviso e il vantaggio è ancora superiore ai due minuti. Il tempo per recuperare c’è tutto e una volata di gruppo è ancora l’epilogo senza dubbio più probabile, ma le squadre dei velocisti non dovranno sbagliare i conti per riuscirci. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, STREAMING VIDEO E RAI 2: COME SEGUIRE LA 18^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2022 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso sarà garantita da Rai 2 fin dalle ore 14.00, preceduta dalle trasmissioni del mattino e dalla prima parte della diretta su Rai Sport + HD, che poi passerà la linea appunto a Rai Due per il collegamento che durerà fino al Processo alla Tappa con commenti ed interviste dopo l’arrivo.

Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà la diretta Giro d’Italia 2022 con una copertura davvero ampia in tutte le frazioni della Corsa Rosa, dall’Ungheria a Verona. Doppia possibilità anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia 2022, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2022 SU RAI PLAY

SITUAZIONE STABILE

Prosegue senza particolari scossoni la diretta del Giro d’Italia 2022 in occasione della diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso. Al comando infatti ci sono sempre i quattro fuggitivi della prima ora Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè), Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost) ed Edoardo Affini (Jumbo-Visma). Da segnalare che ad un certo punto la testa della corsa aveva rallentato, ma di conseguenza anche il gruppo ha fatto lo stesso, perché le squadre dei velocisti non hanno alcun interesse a riprendere “troppo in fretta” la fuga. Sono schermaglie abituali in tappe di questo tipo, anche se non sempre i calcoli filano liscio – si veda la tappa di Cuneo, con la fuga ripresa addirittura a meno di un chilometro dal traguardo.

La situazione è di conseguenza molto chiara: mancano circa 80 km all’arrivo di Treviso e il vantaggio della testa della corsa è di circa un minuto e mezzo nei confronti del gruppo principale, del quale non fa più parte Joao Almeida, positivo al Covid. Per la fuga è sicuramente preziosa la presenza di un eccellente cronoman come Edoardo Affini, che quando tira garantisce sempre una velocità molto alta. In carriera due secondi posti al Giro d’Italia per il mantovano e uno per Gabburo, che è passato per primo al traguardo volante di Valdobbiadene proprio davanti ad Affini: riusciranno ad arrivare a giocarsi la vittoria? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

QUATTRO UOMINI IN FUGA

La diretta della diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso del Giro d’Italia 2022 è stata animata fin da subito dalla fuga da lontano di quattro attaccanti, anche se naturalmente la notizia principale della giornata resta il forzato abbandono di Joao Almeida, che è stato trovato positivo al Covid. Con l’addio del portoghese della UAE Team Emirates, il podio del Giro d’Italia 2022 sembra essere ormai deciso, anche se naturalmente restano tutte da definire le posizioni di Richard Carapaz, Jai Hindley e Mikel Landa – difficilmente succederà qualcosa oggi, se ne riparlerà a cominciare da domani.

Dobbiamo comunque rendere merito a Dries De Bondt (Alpecin-Fenix), Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè), Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost) ed Edoardo Affini (Jumbo-Visma), cioè i quattro attaccanti che stanno animando la tappa di oggi e saranno naturalmente inseguiti dalle squadre dei velocisti. Per ora il margine di vantaggio è di poco superiore ai due minuti, gli italiani sono l’ottimo cronoman Affini e Gabburo, già secondo a Napoli. Da notare che De Bondt è passato per primo al GPM de Le Scale di Primolano e che il percorso è stato allungato di 4 km per esigenze di viabilità e di conseguenza misurerà 156 km. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA 18^ TAPPA SENZA ALMEIDA!

Tutto è pronto per dare il via alla diretta della diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso del Giro d’Italia 2022, purtroppo senza Joao Almeida che è positivo al Covid e di conseguenza il quarto in classifica generale deve da regolamento abbandonare la Corsa Rosa. Data questa importante notizia, possiamo comunque ricordare che cosa era successo nella medesima frazione della scorsa edizione. Era giovedì 27 maggio e in programma c’era la Rovereto-Stradella di 231 km, una frazione molto lunga e che esaltò Alberto Bettiol. Il corridore toscano della EF Education–Nippo faceva parte di una fuga di ben 23 corridori che ebbero il via libera da parte del gruppo e nel finale della tappa, nell’Oltrepo Pavese, riuscì a salutare la compagnia degli altri fuggitivi e arrivare da solo a braccia alzate sul traguardo di Stradella, con 17 secondi di vantaggio sul gruppetto dei primi inseguitori, nel quale Simone Consonni si prese il secondo posto davanti all’irlandese Nicolas Roche.

Oggi invece si arriverà a Treviso, una città e più in generale una provincia fortemente legati al Giro d’Italia: possiamo ricordare nel 2020 la cronometro Conegliano-Valdobbiadene vinta da Filippo Ganna, mentre nel 2019 partì da Treviso la 19^ tappa che fu vinta da Esteban Chaves a San Martino di Castrozza. Adesso però diamo spazio naturalmente ai protagonisti di oggi: la diciottesima tappa del Giro d’Italia 2022 comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA BUITRAGO

Mentre si avvicina la diretta del Giro d’Italia 2022, anche se oggi dovrebbe essere una giornata da velocisti è doveroso celebrare ancora la bella impresa del colombiano Santiago Buitrago ieri a Lavarone. Il corridore classe 1999 della Bahrain Victorious ha colto la seconda vittoria in carriera da professionista dopo una tappa del Saudi Tour, ma naturalmente questo successo è nettamente più prestigioso, in una tappa di alta montagna del Giro d’Italia 2022, dopo il secondo posto di domenica a Cogne dietro a Giulio Ciccone e dopo una caduta a circa metà percorso ieri, quando Buitrago era già parte della fuga.

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo di Lavarone, il vincitore Santiago Buitrago aveva dichiarato: “Vincere una tappa del Giro è eccezionale, soprattutto dopo la grande delusione del secondo posto di domenica. La chiave di questo successo è stata la pazienza in salita. Penso di aver corso bene. Questa vittoria è per la mia famiglia in Colombia e per tutte le persone che mi hanno supportato fino ad ora”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PRECEDENTE PER LA FUGA

Verso la diretta della diciottesima tappa del Giro d’Italia 2022, possiamo approfondire un precedente cui abbiamo già accennato, cioè la bellissima vittoria di Damiano Cima a Santa Maria di Sala nel 2019. Le condizioni erano le stesse di oggi: una tappa di pianura al giovedì della terza settimana, dopo due frazioni di montagna al martedì e al mercoledì, in vista di altri due giorni con tante salite in programma venerdì e sabato ed infine della cronometro di domenica a Verona.

Giovedì 30 maggio 2019 la Valdaora-Santa Maria di Sala era molto più lunga (220 km) rispetto alla frazione di oggi verso Treviso, ma l’andamento tattico dovrebbe essere lo stesso: tuttavia i velocisti riuscirono solo ad arrivare in scia a Damiano Cima, che per pochi centimetri difese la sua vittoria più bella della carriera e un successo prezioso per la sua squadra Nippo–Vini Fantini–Faizanè, davanti al tedesco Pascal Ackermann e Simone Consonni, rispettivamente secondo e terzo. Consolazione per Ackermann: con il secondo posto contro l’ottavo di Arnaud Demare, riuscì a togliere al francese la maglia ciclamino della classifica a punti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TAPPA PERFETTA PER I VELOCISTI!

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi, giovedì 26 maggio, ci proporrà un giorno di respiro tra le grandi salite dei giorni scorsi e quelle che ancora devono arrivare: la sua diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso di 152 km infatti sarebbe una frazione perfetta per i velocisti, sempre che gli sprinter superstiti e le loro squadre abbiano ancora le forze per tenere sotto controllo la corsa e le fughe da lontano che sicuramente ci saranno. Il paragone potrebbe essere con la bella impresa di Damiano Cima a Santa Maria di Sala nel 2019, precedendo davvero per un soffio la rimonta dei velocisti.

In volata per ora il mattatore del Giro d’Italia 2022 è stato naturalmente il francese Arnaud Demare con ben tre vittorie, ma ci fa molto piacere ricordare il successo di Alberto Dainese a Reggio Emilia otto giorni fa, la prima vittoria in carriera alla Corsa Rosa per il giovane velocista veneto. Per gli uomini di classifica invece l’auspicio è naturalmente quello di stare tranquilli almeno per un giorno, per rifiatare dopo l’Aprica e Lavarone e prepararsi a quello che ancora succederà nei prossimi tre giorni. Tutto questo premesso, andiamo allora a scoprire le informazioni utili per seguire la diretta Giro d’Italia 2022 in questa diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: PERCORSO 18^ TAPPA

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi si prende una giornata di quasi riposo, ma andiamo comunque a presentare in maggiore dettaglio il percorso della odierna diciottesima tappa Borgo Valsugana-Treviso, che si svilupperà tra le province di Trento, Vicenza, Belluno e Treviso, dunque dal Trentino Alto Adige al Veneto. La partenza avrà luogo da Borgo Valsugana alle ore 13.50 in considerazione della brevità e anche della facilità del percorso. Dopo 24,8 km ci sarà il facile GPM di quarta categoria a Le Scale di Primolano, poco più che simbolico rispetto alle grandi salite dei giorni scorsi, ci sarà poi qualche ondulazione anche nella zona del traguardo volante di Valdobbiadene (km 72,9), ma davvero nulla di significativo.

L’unico passaggio impegnativo sarà il Muro di Ca’ del Poggio, salita di 1,1 km ma al 12,3% di pendenza media e GPM di quarta categoria al km 102,3, ma piazzato a 50 km dal traguardo non dovrebbe causare problemi ai velocisti, anche perché da quel momento in poi si entrerà definitivamente in pianura. Il secondo traguardo volante sarà al km 116,7 a Susegana, poi il finale sarà davvero velocissimo, compreso il circuito conclusivo di 11 km da affrontare dopo essere passati per la prima volta dall’arrivo di Treviso, da notare solo una svolta impegnativa a 3 km dal traguardo, poi l’ultima curva sarà ai -1200 metri.





© RIPRODUZIONE RISERVATA