Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere: la Juventus aggrappata a Morata

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: il capocannoniere entrando nella 5^ giornata di campionato è sempre Ciro Immobile, che comanda con 5 gol segnati e precede Joao Pedro, che insegue a -1.

Ciro Immobile Lazio Cagliari gol testa lapresse 2021 640x300
Classifica marcatori Serie A: comanda sempre Ciro Immobile (Foto LaPresse)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: LA SPERANZA BIANCONERA

Abbiamo già visto, parlando della classifica marcatori Serie A, che una Juventus in crisi – mai così male da 60 anni – si aggrappa fortemente ad Alvaro Morata. Lo spagnolo è alla quarta stagione con la maglia bianconera, un periodo separato in due tronconi dalle esperienze con Real Madrid (ritorno dal prestito), Chelsea e Atletico Madrid: non è mai stato un grande realizzatore e infatti tra il 2014 e il 2016 aveva segnato solo 15 gol in Serie A (risultando però decisivo, con 5 marcature, nella cavalcata che aveva portato la Juventus in finale di Champions League).

Quando però è tornato, Morata ha dimostrato di poter essere più prolifico: per lui infatti sono arrivate 11 reti e la prima doppia cifra nel campionato italiano, le due marcature di quest’anno (contro Napoli e Milan) lo portano a quota 28 in Serie A. Al Picco, se giocherà, l’attaccante spagnolo toccherà le 100 presenze con la Juventus nel nostro campionato; in totale invece le apparizioni bianconere sono 142 condite da 50 gol, il che comunque significa che Morata segna più di un gol ogni tre partite. Certo: non avrà mai i numeri di Cristiano Ronaldo, Carlos Tévez o David Trezeguet per citare la storia della Vecchia Signora, ma anche lui potrà essere molto utile per risollevare le sorti di una squadra che non può più permettersi passi falsi, e a La Spezia ha un solo risultato a disposizione… (agg. di Claudio Franceschini)

L’INSEGUITORE

Leggendo la classifica marcatori Serie A, il nome che ovviamente spicca è quello di Joao Pedro: alla sua ottava stagione con il Cagliari, il brasiliano è ormai diventato una certezza per i suoi allenatori. Basti pensare che lo scorso campionato ha tagliato due traguardi abbastanza significativi: alla fine del 2020 è diventato il brasiliano con più realizzazioni in Europa (precedendo Gabriel Jesus e Neymar), mentre i 16 gol del campionato gli hanno garantito di diventare il primo verdeoro dai tempi di Kakà a chiudere due tornei con almeno 15 reti, una cosa che per il Cagliari aveva fatto solo un certo Gigi Riva.

Joao Pedro ha segnato 62 gol con gli isolani in Serie A, e ne ha messi a segno anche 13 in Serie B nel 2015-2016; tuttavia la svolta è arrivata dal 2019 in avanti, perché il conto entrando nella 5^ giornata di questo campionato ci parla di 38 realizzazioni in 77 partite. Eppure, nonostante questi numeri, la Seleçao non lo ha mai chiamato: certamente Joao Pedro deve vincere una concorrenza non indifferente, ma forse queste cifre realizzative meriterebbero almeno una chance. Vedremo intanto se anche in questo turno il brasiliano sarà in grado di muoversi nella classifica marcatori Serie A… (agg. di Claudio Franceschini)

IMMOBILE SEMPRE AL COMANDO

La classifica marcatori Serie A entra nella sua 5^ giornata: il capocannoniere è sempre Ciro Immobile che, in gol anche nel pareggio interno contro il Cagliari, resta il punto fermo della Lazio e del nostro campionato, guardando tutti dall’altro con 5 gol. Domenica però a rispondere al bomber è stato Joao Pedro, che lo ha fatto sullo stesso campo: il brasiliano al momento è il principale inseguitore di Immobile, sono infatti 4 i gol per un calciatore che non ha mai goduto dei pieni favori della critica ma che da qualche stagione ha saputo svoltare, risultando un implacabile cannoniere che infatti è sempre nelle prime posizioni della classifica marcatori Serie A.

Quali altri calciatori possiamo citare nella classifica marcatori Serie A? Sono in cinque a condividere attualmente il terzo gradino del podio nella graduatoria: curiosamente due “coppie”, vale a dire Lorenzo Pellegrini e Jordan Veretout per la Roma e poi Edin Dzeko (che dei giallorossi è grande ex) e Lautaro Martinez per l’Inter. Il quinto calciatore a quota 3 reti è Dusan Vlahovic, che sta provando a ripetere la straordinaria stagione passata e spinge la Fiorentina in alta classifica in Serie A.

LE POSIZIONI DI RINCALZO

Nella 5^ giornata avremo dunque un grande duello per la classifica marcatori Serie A, perché al Franchi si gioca Fiorentina Inter e Vlahovic sarà di fronte a Lautaro e Dzeko. Certo le differenze sono evidenti: il giovane serbo infatti ha segnato 3 dei 7 gol totali che la squadra viola ha timbrato in questo avvio di campionato, mentre i due attaccanti nerazzurri sono a un totale di 6 ma ce ne sono altri 9 garantiti dai compagni. Insomma, l’Inter si presenta qui con il miglior attacco del campionato; non sta facendo male il Milan, che però nella classifica marcatori Serie A divide molto bene i suoi gol (Olivier Giroud si è fermato dopo la doppietta segnata contro il Cagliari, a causa della positività al Coronavirus), l’Atalanta al momento si appoggia a Duvan Zapata che deve anche assorbire l’infortunio di Luis Muriel e dunque, come già detto da Gian Piero Gasperini, dovrà giocare parecchio in queste prime giornate di campionato, mentre la Juventus in evidente difficoltà (4 gol in altrettante partite) ha al momento un Alvaro Morata “salvifico” o quasi, 2 gol per lo spagnolo che vuole ripetere la doppia cifra centrata l’anno scorso, quando ha chiuso a 11 reti nella classifica marcatori Serie A.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

5 gol: Ciro Immobile (Lazio)

4 gol: Joao Pedro (Cagliari)

3 gol: Lautaro Martinez (Inter), Edin Dzeko (Inter), Lorenzo Pellegrini (Roma), Jordan Veretout (Roma), Dusan Vlahovic (Fiorentina)

© RIPRODUZIONE RISERVATA