CLASSIFICA TOUR DE FRANCE 2022/ Maglia Gialla, Vingegaard allunga Pogacar (20^ tappa)

- Chiara Ferrara

Classifica Tour de France 2022: Jonas Vingegaard ormai è praticamente certo del trionfo, con Tadej Pogacar che è riuscito ad accorciare ma ormai non può più nulla

Jonas Vingegaard maglia gialla Tour lapresse 2022 640x300
Classifica Tour de France 2022: Jonas Vingegaard è sempre maglia gialla (Foto LaPresse)

CLASSIFICA TOUR DE FRANCE 2022: LA SITUAZIONE DOPO LA 20^ TAPPA

Anche la ventesima tappa del Tour de France 2022 è terminata e la classifica è stata così ridisegnata. È stato un testa a testa serrato nella cronometro tra Jonas Vingegaard Tadej Pogacar, ma anche questa volta ad avere la meglio è stato il danese (si sono piazzati rispettivamente secondo e terzo). Il dominatore assoluto nella generale per la Maglia Gialla ha dunque nuovamente allungato sullo sloveno, che ora si trova a +3:34. Aumenta anche il distacco sul terzo posto, che appartiene a Geraint Thomas a +8:13.

Per quanto riguarda le altre posizioni ci sono stati dei cambiamenti invece al quinto posto. A occuparlo infatti è adesso Aleksandr Vlasov che piazzandosi diciottesimo ha superato Nairo QuintanaLouis Meintjes, slittati rispettivamente al sesto e all’ottavo posto. Romain Bardet è salito invece al settimo. Invariata la nona posizione, occupata da Aleksej Lutsenko, e la decima, occupata da Adam Yates.

CLASSIFICA TOUR DE FRANCE 2022: VINGEGAARD ATTENDE SOLO PARIGI

Jonas Vingegaard è ben piazzato in vetta alla classifica del Tour de France 2022: la Maglia Gialla è ormai definitivamente sua, manca soltanto l’arrivo al traguardo di Parigi di domani per la consegna ufficiale. L’unico che avrebbe potuto insidiarlo è Tadej Pogacar, che ha detenuto il titolo negli ultimi due anni, ma è ormai troppo tardi. In occasione della diciannovesima tappa della corsa lo sloveno è riuscito a guadagnare 5” in virtù dell’arrivo in quinta posizione a discapito del tredicesimo posto del danese. Il gap però è troppo elevato per potere pensare ad un cambiamento. Si tratta infatti di 3’21’’.

Da capire come cambierà la situazione in occasione della ventesima tappa del Tour de France 2022 che si sta svolgendo in queste ore. Una lunga cronometro da Lacapelle a Rocamadour di 40 chilometri. Per larga parte il percorso è pianeggiante e si inizia anche in leggera discesa, quindi possibili alte velocità e alta media oraria, ma nel finale si sale e diventa più difficoltoso. Tadej Pogacar partirà alle 16:58 e Jonas Vingegaard alle ore 17:00.

CLASSIFICA TOUR DE FRANCE 2022: LE ALTRE POSIZIONI

Anche le altre posizioni nella classifica del Tour de France 2022 dopo la diciannovesima tappa non sono cambiate, se non per quanto concerne qualche piccola variazione nei tempi. Oltre a Jonas Vingegaard Tadej Pogacar, anche Geraint Thomas è ormai certo della sua posizione, ovvero la terza. Il podio è ormai decretato. Non è da escludere che nelle posizioni più in basso della top 10 possa cambiare qualcosa, dato che le differenze nei tempi non sono molto lunghe. Non resta che attendere dunque i risultati di questa ventesima tappa per scoprire come si delineerà la classifica generale ad un passo dall’ultimo appuntamento.

CLASSIFICA TOUR DE FRANCE 2022: 20^ TAPPA

1. VINGEGAARD Jonas Jumbo-Visma 76:33:57
2. POGAČAR Tadej UAE Team Emirates 3:34
3. THOMAS Geraint INEOS Grenadiers 8:13
4. GAUDU David Groupama – FDJ 13:56
5. VLASOV Aleksandr BORA – hansgrohe 16:37
6. QUINTANA Nairo Team Arkéa Samsic 17:24
7. BARDET Romain Team DSM 19:02
8. MEINTJES Louis Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 19:12
9. LUTSENKO Alexey Astana Qazaqstan Team 23:47
10. YATES Adam INEOS Grenadiers 25:43
11. MADOUAS Valentin Groupama – FDJ 36:50
12. JUNGELS Bob AG2R Citroën Team 46:14
13. POWLESS Neilson EF Education-EasyPost 47:48
14. SÁNCHEZ Luis León Bahrain – Victorious 50:09
15. PINOT Thibaut Groupama – FDJ 50:53
16. KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 56:52
17. PIDCOCK Thomas INEOS Grenadiers 1:01:08
18. KUSS Sepp Jumbo-Visma 1:02:29
19. TEUNS Dylan Bahrain – Victorious 1:11:28
20. MCNULTY Brandon UAE Team Emirates 1:31:17







© RIPRODUZIONE RISERVATA