Coronavirus aggiornamenti Italia/ Ultime notizie: 94067 casi +880, 17127 morti (+604)

- Davide Giancristofaro Alberti

Coronavirus Italia ultime notizie, aggiornamenti: 94067 casi (+880), 17127 morti (+604), miglior dato dal 10 marzo ad oggi per diffusione contagio

Coronavirus disinfezione lapresse 2020
Coronavirus, le norme igieniche da parte dell'ISS (Foto LaPresse)
Pubblicità

«Dopo fase di crisi, il plateau sta scendendo: c’è discesa di nuovi casi, la curva tende a flettere in basso, bisogna attendere nei prossimi giorni ma la situazione sembra migliorare. I nostri modelli Iss avevano predetto una diminuzione del parametro R (trasmissione contagi) sia in Italia che in Lombardia, è dato confortante», lo ha spiegato il direttore malattie infettive dell’Iss Gianni Rezza nel commentare i dati del coronavirus in Italia resi noti dal bollettino della Protezione Civile. Gli aggiornamenti del 7 aprile registrano 94067 casi (+880), 17127 morti (+604): si tratta del miglior dato dal 10 marzo scorso, ha spiegato Borrelli, per quanto riguarda la diffusione di nuovi contagiati tra un giorno e l’altro. «Questo virus però rimarrà nella popolazione e quindi non potrà essere un “tana libera tutti”, ma la battaglia la si sta combattendo bene e qualche risultato buono sta arrivando. Continuare a tenere le misure di distanziamento sociale perché ogni rilassamento significa la ripresa del contagio», ribadisce Rezza al termine della conferenza stampa. I dimessi-guariti sono 24392, con +1555 e 6,8% di trend in aumento: il totale dei casi registrati dall’inizio pandemia sale a 135.586 (+3.039, +2,3%) mentre sul fronte dei ricoveri, da segnalare i pazienti in terapia intensiva che sono 3792 (-106, -2,7%).

A livello di distribuzione regionale, sono 28.343 le persone contagiate da Covid-19 in Lombardia, 13.048 in Emilia-Romagna, 10.704 in Piemonte, 9.965 in Veneto, 5.427 in Toscana, 3.738 nelle Marche, 3.212 in Liguria, 3.365 nel Lazio, 2.765 in Campania, 1.890 nella Provincia autonoma di Trento, 2.137 in Puglia, 1.379 in Friuli Venezia Giulia, 1.859 in Sicilia, 1.491 in Abruzzo, 1.301 nella Provincia autonoma di Bolzano, 846 in Umbria, 821 in Sardegna, 733 in Calabria, 593 in Valle d’Aosta, 265 in Basilicata e 185 in Molise.

Bollettini coronavirus 7 aprile: Protezione CivileLombardiaVenetoEmilia Romagna

Pubblicità

Pubblicità

26 INFERMIERI MORTI PER CORONAVIRUS

Di pari passo alle morti fra le fila dei camici bianchi, aumentano anche quelle fra gli infermieri. Con la giornata di oggi è salito a 26 il numero appunto di infermieri deceduti a causa dell’infezione da coronavirus. 6549 sono invece i contagiati fra lo stesso personale sanitario, con un incremento di ben 1049 rispetto a sabato scorso. I dati ufficiali sono resi noti come sempre dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi), specificando il forte incremento dei casi di positività fra gli infermieri nelle ultime 48 ore, pari ad un terzo dei contagiati totali nel periodo. Al momento è la categoria sanitaria più infetta, con il 52%, (più di uno su due), colpiti da covid-19. Aumentano le vittime anche di un’altra categoria a rischio, quella dei farmacisti: “Nel giro di pochi giorni – fanno sapere le appresentanze di categoria, Fofi, Federfarma e Sunifar – sei colleghi farmacisti sono deceduti per causa della Covid-19: si aggiungono alla triste lista Patrizio Forti Paolini, Francesco De Donno e Antonio Perani, il primo a Santa Vittoria in Mantenano (Fermo), il secondo a Maglie (Lecce), il terzo a Paratico rescia)”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: FORNO CREMATORIO LAMBRATE SATURO

E’ al massimo delle sue capacità l’impianto di cremazione di Lambrate. Nonostante sia già uno dei più grandi di Milano e della Lombardia, con ben 140 posti disponibili, la cella frigorifera è al limite. Di conseguenza, come spiegato dall’agenzia Agi, alcuni cadaveri vengono lasciati fuori dalle celle, in attesa poi che la cremazione venga effettuata in giornata, per ovvi motivi. Una vicenda che fa capire la gravità della situazione in Lombardia nonché nel milanese, fra le province dove nelle ultime settimane si sono verificati più decessi in assoluto. Intanto sono emersi i numeri del traffico pesante sulle strade italiane, quindi camion e tir. Secondo l’Osservatorio preposto, il traffico è calato rispetto al marzo dell’anno scorso, seppur di poco, con delle punte maggiori in particolare al nord rispetto al sud. Sono invece letteralmente crollate le ricerche di lavoro su internet: secondo un articolo di Bankitalia, il dato sarebbe di meno 39%: “Un calo senza precedenti della ricerca di lavoro a seguito dell’epidemia”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE, BOLLETTINO SPALLANZANI: 180 RICOVERI

Come ogni giorno giunge il nuovo bollettino dell’istituto Spallanzani di Roma, il primo centro che in Italia ha ospitato dei malati di coronavirus (la famosa coppia di cinesi in viaggio in Italia). Stando a quanto comunicato, sono ulteriormente calate le persone ricoverate presso l’ospedale capitolino: “I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 180 – si legge – di questi, 23 necessitano di supporto respiratorio”. Calano i ricoveri e aumentano i controlli da parte delle forze dell’ordine. Polizia, carabinieri e vigili urbani, stanno continuando a fermare gli automobilisti o le persone in giro a piedi, chiedendo loro lumi circa l’uscita. Stando a quanto specificato dal ministro del’interno, nella sola giornata di ieri sono state controllate 271.675 persone, e anche 94.129 attività commerciali. Per quanto riguarda le persone sanzionate, sono state in totale 10.375 da inizio controlli, denunciate per aver attestato il falso nell’autodichiarazione. 14 invece quelle per aver violato la quarantena, un numero contenuto che fa quindi sperare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: 94 MEDICI MORTI

Si aggrava purtroppo il numero di morti fra i camici bianchi. Poco fa, la Fnomceo, Federazione nazionale degli ordini dei medici, ha comunicato il decesso di altri cinque medici, per un totale di ben 94 deceduti dall’inizio dell’epidemia. Le vittime sono Giancarlo Orlandini, Luigi Ravasio, Antonio Pouché, Lorenzo Vella e Mario Ronchi. Notizie invece ben più liete da Bologna, dove si registra l’ennesimo atto di solidarietà da quando in Italia è apparso il coronavirus. I carabinieri delle compagnie locali, stanno vestendo i panni da fattorini, consegnando le mascherine alle farmacie, ma anche alle persone anziane over 75. Un pacco con 2500 mascherine chirurgiche è stato consegnato di preciso ad una farmacia di Crevalcore, dopo che la stessa lo stava aspettando da qualche giorno. Nel dettaglio i carabinieri fattorini sono quelli del nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Giovanni in Persiceto. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE: LA FASE 2 INIZIERÀ IL 4 MAGGIO?

Quella di oggi sarà una giornata decisamente importante per il destino della nostra nazione. Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, incontrerà il Comitato tecnico-scientifico, per iniziare a parlare concretamente della fase due, quella della grande ripartenza dell’Italia. I ricoveri dei nuovi malati per il coronavirus sono calati del 90% in una settimana, e anche se è ancora presto ipotizzare quando l’epidemia sarà stata definitivamente costante, è lecito iniziare a guardare al futuro, intravedendo la luce in fondo al tunnel. Il primo step sarà quello di prolungare l’attuale Dpcm oltre il 13 aprile, molto probabilmente per altre due settimane. Di conseguenza, il 4 maggio prossimo potrebbe essere la data del primo quanto lento ritorno alla normalità, anche se, al momento, si tratta solamente di ipotesi. Sono comunque molti coloro che iniziano a guardare con ottimismo al prossimo mese, anche se va detto, che la vita, almeno finché non sarà trovato un vaccino, non sarà più quella di prima. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE 5 NUOVI CASI IN CALABRIA CENTRALE

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati nuovi casi da coronavirus nella zona centrale della Calabria, quella riguardante le province di Catanzaro (il capoluogo), Crotone e Vibo Valentia. Stando a quanto specificato dai colleghi di Corriere della Calabria, nel dettaglio sarebbero cinque i nuovi positivi, di cui 4 nel catanzarese, e uno nel crotonese (dati comunicati dall’ospedale di Catanzaro, Pugliese Ciaccio). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 149 nuovi tamponi, meno rispetto all’altro ieri, quando i test erano stati 215, con due nuovi positivi. Intanto, in Puglia, è sotto attenzione il mercato di Santa Scolastica di Bari, che ha fatto registrare negli scorsi giorni troppi assembramenti. Il Comune ha invitato la popolazione locale a rispettare le regole altrimenti le attività verranno chiuse. Il sindaco aveva già chiesto ai suoi cittadini di attenersi alle normative, con una “denuncia” del 26 marzo, ed ora il nuovo richiamo: il mercato è seriamente a rischio chiusura.

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE, GALLERA “TREND POSITIVO”

Intanto continuano a diminuire i decessi, gli infetti, e soprattutto, i ricoverati, nei vari ospedali italiani, a cominciare da quelli lombardi, dove l’epidemia si è fatta senza dubbio sentire di più rispetto al resto del Belpaese. A confermare il trend positivo, e la discesa, anche Giulio Gallera, assessore al welfare della regione Lombardia, che stamane, durante il suo classico appuntamento con la trasmissione Agorà, di Rai Tre, ha specificato: “I dati che abbiamo sono complessivamente confortanti e in linea, anche a Milano. Tutte le realtà stanno rallentando in modo significativo, anche Brescia e Bergamo. Fino a ieri Milano aveva un andamento ancora preoccupante ma proprio i dati di ieri ci dicono che la diffusione è sotto controllo, ma non dobbiamo rilassarci”. Numeri in ribasso quindi, ma le raccomandazioni delle autorità sono sempre le stesse: restate in casa, anche se sembrerebbe intravedersi la luce in fondo al tunnel, pena l’inutilità di tutti i sacrifici fatti da un mese a questa parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità