CRISTIANO RONALDO SOSTITUITO, IRA CONTRO SARRI/ Video, CR7 “Juventus, fino alla fine”

- Carmine Massimo Balsamo

Cristiano Ronaldo sostituito da Maurizio Sarri al 55′ di Juventus-Milan: portoghese su tutte le furie. Messaggio distensivo sui social, ma scoppia la polemica!

cristiano ronaldo sostituito
Cristiano Ronaldo sostituito in Juventus-Milan (Sky Sport)

Dopo aver manifestato grande rabbia per la sostituzione al 55’ di Juventus-Milan, Cristiano Ronaldo lancia un messaggio distensivo sui social network. Il fuoriclasse portoghese ha scelto Instagram per il “dietro-front”: «Partita difficile, vittoria importante #finoallafine». Un post che farà certamente piacere alla società bianconera ed al tecnico Maurizio Sarri, anche se non mancano le polemiche per il gesto dell’ex Real Madrid. Particolarmente duro il giudizio di Fabio Capello, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: «Non dribbla un avversario da tre anni. Il suo atteggiamento al momento del cambio non è stato bello, bisogna essere campione anche quando si viene sostituiti». Così, invece, l’ex presidente bianconero Cobolli Gigli a TMW Radio: «E’ stata una mancanza di rispetto nei confronti dei compagni l’andare a casa. Ora vedremo cosa farà per ricucire con i compagni. La società qualcosa dovrà dire o fare, una multa o non so cosa. Deve mantenere la disciplina che in campo ha perfettamente fatto Sarri. Vedremo se Ronaldo accetterà le decisioni della società». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CRISTIANO RONALDO SOSTITUITO, PORTOGHESE  SU TUTTE LE FURIE!

Juventus-Milan, Cristiano Ronaldo sostituito al 55’: portoghese su tutte le furie, nel mirino il tecnico Maurizio Sarri. Allarme in casa bianconera per il comportamento di CR7, alla seconda sostituzione consecutiva dopo quella di Mosca contro la Lokomotiv in Champions League: dopo aver dato il cinque a Paulo Dybala (autore della rete dell’1-0 che ha deciso il match), l’ex Real Madrid ha lasciato il campo visibilmente arrabbiato, rivolgendosi verso la panchina in maniera sibillina. Come riporta Sky Sport, Ronaldo avrebbe rivolto un insulto prima di dirigersi nello spogliatoio. Ma non solo: il numero 7 più famoso al mondo ha lasciato l’Allianz Stadium prima della fine della partita, 3 minuti prima del triplice fischio dell’arbitro Maresca. Sui social network si è scatenato il dibattito: c’è chi sostiene che il portoghese abbia chiesto il campo e chi, invece, condanna fermamente il gesto del calciatore, poco rispettoso nei confronti dell’allenatore e dei suoi compagni.

CRISTIANO RONALDO SOSTITUITO IN JUVENTUS-MILAN: LE PAROLE DI SARRI

Maurizio Sarri nel post-partita ha gettato acqua sul fuoco ai microfoni di Sky: «Cristiano Ronaldo sostituito al 55’? Non è un problema: si è messo a disposizione per giocare, ho visto che non stava bene e l’ho cambiato. Da circa un mese ha un problema al collaterale che non gli permette di allenarsi al 100 per cento, lo ringrazio per la disponibilità». L’ex tecnico del Napoli non è preoccupato per la rabbia di Ronaldo: «Fa parte della normalità delle cose, ci vuole tolleranza in questi casi: fa anche piacere vedere un giocatore che si arrabbia per la sostituzione, sarei preoccupato del contrario». Intervenuto ai microfoni di Rai Sport, Wojciech Szczesny ha sottolineato: «Mi aspetto che un giocatore sia arrabbiato quando esce dal campo: Cristiano è un campione ed è normale che si arrabbiato al momento della sostituzione». Infine, il commento di Alberto Zaccheroni a Radio Rai: «Ho allenato in tutte le categorie e le primedonne le ho trovate ovunque: chi fa la primadonna è perché dà qualcosa in più ed è ripagata dalla busta paga. Contro il Milan CR7 non è stato brillante, Sarri che fa il leader della squadra lo ha sostituito. Il tecnico deve decidere e non guardare in faccia nessuno». Clicca qui per vedere il video della sostituzione di Cristiano Ronaldo in Juventus-Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA