Cristina D’Avena/ Video, quel tabù di “Bim Bum Bam” da sfatare (Seat Music Awards)

- Matteo Fantozzi

Cristina D’Avena, Seat Music Awards: la regina dei cartoni animati ha dovuto fare i conti con i pregiudizi di chi non l’ha mai vista come una vera artista.

cristina davena 2019 instagram
Cristina D'Avena, Seat Music Awards

Ci sarà anche Cristina D’Avena sul palco dei Seat Music Awards nella puntata in onda su Rai 1 nella prima serata di mercoledì 5 giugno. Un appuntamento importante per una cantante che negli ultimi anni ha saputo rendersi protagonista di molti appuntamenti live di grandissimo successo, sfruttando quello che è stato il filo conduttore della sua carriera. Ovvero, l’interpretazione delle sigle dei cartoni animati dedicati ai più piccini negli anni Ottanta, quando ‘Bim Bum Bam’ sulle reti Mediaset era il programma più seguito del pomeriggio e praticamente tutti i cartoni animati, salvo qualche rara eccezione, erano accompagnati da una sigla cantata da Cristina e scritta il più delle volte da quella che era la storica responsabile del palinsesto della tv dei ragazzi di Mediaset, Alessandra Valeri Manera. Che ha puntato da subito sulla vocalità particolare e l’aria da fatina buona di Cristina, che ha anche interpretato uno dei personaggi più famosi dei quali aveva cantato la sigla, la Licia di ‘Kiss Me Licia’ che divenne un fortunato sceneggiato per ragazzi prodotto proprio da Mediaset.

Cristina D’Avena, Seat Music Awards: un pericolo schivato

Da attrice e cantante, con gli anni però Cristina D’Avena si era ritrovata un po’ confinata nel mondo della tv dei ragazzi, rischiando a volte di non essere presa troppo sul serio come artista. Proverà a sfatarlo anche stasera al Seat Music Awards dove porterà diversi suoi pezzi storici. Un pericolo, quella di rimanere chiusa nella parte, che la D’Avena ha schivato riuscendo innanzitutto sempre a mantenere fresco e moderno il suo look, che con il passare degli anni, e con la fine dell’epopea di ‘Bim Bum Bam’, è divenuto anche più sexy e ammiccante. Poi, con grande ironia, Cristina ha sempre accettato di prestarsi alla reinterpretazione dei suoi classici dedicati ai cartoni animati, tanto che uno dei tour di maggior successo in giro per l’Italia della cantante è stato quello, replicato più volte, in cui è stata accompagnata dalla band dei Gem Boy, che spesso si è divertita a riscrivere in maniera irriverente i testi delle canzoni dei cartoni. Ma insieme ne hanno anche riarrangiato le versioni classiche, rendendole a volte rock, a volte dance e raccogliendo sempre un grande successo da parte del pubblico che ha potuto passare serate indimenticabili rivivendo live le canzoni classiche della propria infanzia.

Un viaggio in giro per l’Italia per Cristina D’Avena

Anche quest’estate Cristina D’Avena sarà in giro per l’Italia partendo proprio dai Seat Music Awards. L’artista canterà le sue sigle più famose, da ‘I Puffi’ a ‘E’ quasi magia Johnny’, fino a tutti gli altri classici con i cartoni animati che sono state in fondo le favole moderne di quella che ora è una generazione di quarantenni, ma che negli anni Ottanta facevano merenda con la voce di Cristina in sottofondo. E l’apparizione ai Seat Music Awards confermerà senza ombra di dubbio questa popolarità mai tramontata per Cristina D’Avena, che ha anche utilizzato internet come mezzo di diffusione dei suoi brani e per tenere sempre aggiornata i fans tramite i sociale delle tappe dei suoi tour e di altre eventuali iniziative che hanno strizzato l’occhio al mondo del web. Non è stato inusuale vedere Cristina D’Avena collaborare con alcuni Youtuber di successo, che ne hanno valorizzato la popolarità come una vera e propria diva. Sul palco dei Seat Music Awards sarà sicuramente uno dei momenti più attesi per chi vivrà un piacevole tuffo in un passato ancora indimenticabile.

Video, il medley a I migliori anni di Cristina D’Avena



© RIPRODUZIONE RISERVATA