Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Sì all’autorizzazione a procedere e lo stop della Lega (29 gennaio 2019)


- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Il Sì all’autorizzazione a procedere e lo stop della Lega; USA e Taleban verso un accordo (29 gennaio 2019).

salvini diciotti
Ultime notizie, Matteo Salvini

Si infiamma la situazione all’interno dell’esecutivo con il Movimento Cinque Stelle che potrebbe votare l’autorizzazione a procedere contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, intenzione che però riceve lo stop da parte dei componenti leghisti. La discussione su Salvini è calendarizzata in aula il prossimo 30 Gennaio, essa riguarda il presunto abuso di potere operato dal Ministro quando non permise a un centinaio di migranti di sbarcare a Catania, l’eventuale processo deve essere autorizzato dall’aula parlamentare, e qui scoppia il caso. Prima Di Battista e poi Di Maio hanno ipotizzato un via libera dei propri parlamentari, immediatamente è arrivato lo stop dei Leghisti, che hanno ricordato come il processo a Salvini si prefigurerebbe come un processo all’intero governo.

Ultime notizie, USA e Taleban verso un accordo

Una notizia che era nell’aria ce che vedrebbe un accordo tra diplomazia USA e combattenti talebani, accordo che potrebbe portare ad una tregua in Afghanistan. Una bozza di accordo sembrerebbe già raggiunta a Doha, in Qatar, qui l’americano Zalmay Khalilzad parla di una base in cui le truppe a stelle e strisce lasciano il paese e i talebani si impegnano a non farlo diventare una sede di terroristi internazionali. In tale contesto da sottolineare come le potenze occidentali, Italia compresa, valutano il ritiro immediato delle truppe impegnate nel paese, ritiro che però fa scoppiare l’ennesimo caso all’interno del governo, con i leghisti che affermano di non essere a conoscenza di nessun piano di disimpegno.

Ultime notizie, bimbo ucciso in casa, fermato il compagno della mamma

Dopo una nottata di interrogatorio è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario e lesioni gravissime Tony Sessoubti Badre. L’uomo di origini tunisine era il compagno della mamma del piccolo morto a Cardito, un popoloso centro in provincia di Napoli. I sospetti sull’uomo si erano appuntate fin dal ritrovamento del cadavere del piccolo infante, i sospetti si sono tramutati in realtà dopo l’interrogatorio della sorella del ragazzino ucciso, sorella che permane ricoverata in ospedale con ferite lacero contuse al volto. Intanto il sindaco del paese ha proclamato il lutto cittadino, fonti del commissariato hanno inoltre fatto sapere che in queste ore si sta valutando la posizione della madre, al momento sulla donna non incombono provvedimenti di fermo.

Ultime notizie, stop alle banconote da 500 euro

Su disposizione della Banca Centrale Europea le banconote da 500 euro non saranno più stampate. La decisione presa già qualche anno fa è diventata operativa, con il ritiro e la contestuale distruzione delle matrici delle ambite banconote viola. La BCE ha infatti emanato un report in cui i “pezzi” da 500 erano i più sospettati per quanto riguarda il pagamento di prestazioni criminali. In circolazione rimangono ben 260 miliardi di euro di banconote, esse potranno essere ancora utilizzate, ma saranno via via distrutte una volta versate nelle varie banche nazionali. Ultimamente la BCE aveva provveduto a fermare anche la produzione delle monete da 1 e 2 centesimi, in quel caso il costo di produzione superava ampiamente il valore nominale della moneta.

Ultime notizie, si torna in campo per la Coppa Italia

Si torna in campo stasera con i quarti di finale a gara unica di Coppa Italia. Si parte dallo stadio San Siro di Milano dove il Milan in pochi giorni ospita per la seconda volta il Napoli. Le due squadre infatti si sono incontrate sabato scorso in Serie A sempre al Meazza per una gara terminata col risultato di 0-0. Stasera la gara non potrà finire in pareggio, perché in quel caso si andrà ai tempi supplementari. Sarà giornata di vigilia invece per Fiorentina-Roma e Atalanta-Juventus. Si concluderà il giro della coppa nazionale giovedì con Inter-Lazio. Ieri intanto si è chiusa la seconda giornata di ritorno di Serie A con Empoli Genoa, gara terminata col risultato di 1-3 e che ha visto il primo gol di Antonio Sanabria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA