GESSICA LATTUCA, AMICA INDAGATA PER PROSTITUZIONE/ La mamma “Non era una prostituta”

- Silvana Palazzo

La mamma di Gessica Lattuca intervistata da La Vita in Diretta: “Mia figlia non era una prostituta”

gessica lattuca scomparsa 2019 vita diretta 1
Gessica Lattuca (La Vita in Diretta)

La novità delle ultime ore riguardante la scomparsa di Gessica Lattuca, è che pare che vi sia un’amica della stessa vittima indagata per prostituzione. Una versione a cui non crede la madre di Gessica, la signora Giuseppina, intervistata dal programma di Rai Uno, “La Vita in Diretta”: «Mia figlia non si prostituiva – spiega senza ombra di dubbio – è possibile che qualcuno magari ne abbia approfittato, magari la vedevano un po’ sballata a volte e se ne approfittavano. A volte alzava un po’ troppo il gomito, ma non era una prostituta, assolutamente: poteva bere quanto voleva ma non si vendeva mai il corpo, amava Filippo e non ha mai cambiato ragazzo». Ma proprio quel Filippo risulta essere al momento l’unico indagato: «Non ci posso fare nulla ma penso che sia normale in questi casi. Le dava qualche schiaffo ogni tanto perché non voleva che beveva…». Quindi la madre Giuseppina si sfoga: «Io non voglio credere a nessuno, credo solo a Dio, e spero che la verità venga fuori il prima possibile, non credo nemmeno più ai miei figli. Se qualcuno l’avesse vista, avvisatemi – l’appello finale – avvisi i giornalisti o le autorità, ma fatemi sapere qualcosa, mia figlia non è una prostituta. Certe persone sanno – conclude – ma non dicono, qualcuno ha visto ma non parla». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GESSICA LATTUCA, AMICA INDAGATA PER PROSTITUZIONE

Ancora nessuna traccia di Gessica Lattuca, la 27enne di Favara scomparsa nel nulla otto mesi fa. Ma le novità sul caso non mancano. Una giovane donna è finita nel mirino dei carabinieri: si tratta di un’amica di Gessica. Stando a quanto riportato da Leggo, è indagata per estorsione nella vicenda legata alla rete di prostituzione e ricatti hard nella quale sarebbe coinvolta la stessa 27enne. Finora le piste investigative battute non hanno portato a nulla, se non alla scoperta appunto di un giro di prostituzione e ricatti hard ai clienti gestito da Gaspare Volpe, ex datore di lavoro di Gessica Lattuca. Ma al dramma della scomparsa si è aggiunto il muro di silenzio di molti potenziali testimoni che ancora oggi la Procura di Agrigento sta provando ad abbattere. Ora potrebbe essere messa a disposizione una ricompensa in denaro a chi fornisce informazioni fondate e utili al ritrovamento della giovane madre.

GESSICA LATTUCA, SCOMPARSA 8 MESI FA DA FAVARA

Al momento l’unico indagato è Filippo Russotto, ex compagno e padre di tre dei quattro figli di Gessica Lattuca. Le ipotesi di reato a suo carico sono sfruttamento della prostituzione, occultamento di cadavere e maltrattamenti in famiglia, ma lui si dichiara estraneo ai fatti. In queste ore si parla di un’altra persona indagata, una giovane donna che avrebbe venduto il suo corpo a facoltosi uomini della zona, riprendendo gli incontri sessuali col cellulare per ricattarli e ottenere denaro in cambio del loro silenzio. Ma c’è un’altra novità, seppur non legata alla scomparsa di Gessica Lattuca. Nei giorni scorso il fratello Vincenzo è stato arrestato. L’uomo, spesso intervenuto in tv a La Vita in Diretta e Pomeriggio 5, avrebbe violato l’obbligo di soggiorno impostogli dalla misura della sorveglianza speciale. I carabinieri della Tenenza di Favara lo avrebbero fermato mentre si spostava a bordo di uno scooter per le strade del quartiere di Villaggio Mosè. Ora è agli arresti domiciliari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA