Cusano, 43enne accoltellato dal compagno della ex/ Fatale il fendente all’addome

- Carmine Massimo Balsamo

Un 43enne italiano è stato ucciso a Cusano Milanino a seguito di una coltellata

omicidio cusano milanino
Carabinieri (LaPresse)

E’ probabilmente la gelosia il movente che ha spinto il 37enne Paolo Minolfi di Paderno Dugnano, ad ammazzare a Cusano Milanino, Giuseppe Alessio, pluripregiudicato di 43 anni. Come riferisce l’edizione online de Il Messaggero, i due si sono affrontati attorno alle ore 11:00 di ieri mattina presso l’abitazione di una donna di 41 anni, attuale fidanzata di Minolfi nonché ex di Alessio. La vittima, stando alla ricostruzione, si sarebbe introdotta nel cortile dell’abitazione dell’ex scavalcando il cancello, e si sarebbe trovata di fronte il neo-fidanzato: ne sarebbe nato un alterco poi degenerato quando il 37enne ha estratto un coltello colpendo all’addome il suo rivale. Giuseppe Alessio si è accasciato a terra dopo il colpo ricevuto, e quando è stato raggiunto dagli uomini del 118 era già in arresto cardiaco: portato in gravissime condizioni al Niguarda, è morto poche ore dopo essere giunto in ospedale. L’aggressore e la compagna sono stati accompagnati in caserma dove sono stati ascoltati, ma pare che Minolfi sia rimasto in silenzio. I carabinieri lo hanno poi arrestato con l’accusa di omicidio volontario e rinchiuso presso il carcere di Monza dove si trova attualmente. La vittima 43enne non risulta essere mai stata denunciata dall’ex per stalking o minacce, ne tanto meno risultano esservi episodi pregressi fra i due uomini. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CUSANO, 43ENNE ACCOLTELLATO DAL COMPAGNO DELLA EX

Nuovi dettagli sull’omicidio di Cusano Milano, vittima un 43enne ammazzato dal nuovo compagno della ex. Secondo Milano Today, Giuseppe Alessio – il nome dell’uomo che ha perso la vita – aveva chiuso la relazione con la 42enne da qualche mese: era riuscito a entrare nel cortile della villa della donna e sono immediatamente usciti lei e il compagno, il tassista Paolo Minolfi. I due hanno iniziato a litigare sulle scale dell’abitazione, la situazione è precipitata dopo pochi istanti: il 37enne ha estratto la lama ed ha colpito mortalmente Alessio, con alle spalle alcuni precedenti. Il portale sottolinea che il tassista era fidanzato da appena dieci giorni con la donna e si è avvalso della facoltà di non rispondere una volta portato in caserma: la vittima era disarmata e, secondo le ultime notizie, si sarebbe trattato di un blitz estemporaneo per motivi di gelosia. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

OMICIDIO CUSANO MILANINO, 43ENNE UCCISO DA COMPAGNO DELLA EX

Omicidio Cusano Milanino, nuovo dramma in provincia di Milano dopo il caso del piccolo Rafael e il dramma di Sesto San Giovanni. Vittima un 43enne, morto dopo essere stato colpito con una coltellata al fianco da parte del nuovo fidanzato della ex fidanzata: secondo quanto riportano i colleghi de Il Giornale, l’aggressione si è verificata intorno alle ore 11.00 di oggi, sabato 25 maggio 2019, nel cortile della villetta dove vive la ex compagna. Secondo una primissima ricostruzione delle forze dell’ordine, il killer avrebbe sorpreso l’uomo all’interno della proprietà di via Buffoli 5 e lo avrebbe raggiunto con un fendente che si è rivelato mortale. L’aggressore, un 37enne di Paderno Mugnano, è stato fermato ed arrestato dai carabinieri di Sesto San Giovanni.

OMICIDIO CUSANO MILANO, LA RICOSTRUZIONE DELLE FORZE DELL’ORDINE

Il Giorno riporta che vittima ed aggressore sono venuti alle mani dopo una violenta lite, con il 37enne che ad un certo punto ha estratto un coltello e colpito con un fendente l’avversario all’addome. Sul posto sono giunti i carabinieri, ora al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Le condizioni del 47enne sono apparse gravissime fin da subito: è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda di Milano, ma è morto poco dopo il suo arrivo. Nonostante il repentino intervento dei sanitari del 118, per lui non c’è stato nulla da fare ed i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore sulle indagini dei carabinieri di Sesto San Giovanni: una delle ipotesi sul tavolo è che la vittima fosse uno stalker della donna, che ha una bimba di 5 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA