Dark Polo Gang/ Video, da “Bufu” ai “Pischelletti Dark” (Seat Music Awards)

- Matteo Fantozzi

Dark Polo Gang, Seat Music Awards: il gruppo è pronto ad affermarsi anche con pezzi più maturi dopo aver vissuto un lancio più da personaggi dei social.

dark polo gang 2019 instagram
Dark Polo Gang

La Dark Polo Gang sarà tra gli ospiti della serata dedicata ai Seat Music Awards, mercoledì 5 giugno 2019. Spazio a quelli che sono gli alfieri del movimento trap che, partendo da Roma, sono diventati alcuni dei rappresentanti più autorevoli di questa scena che, arricchita da sonorità elettroniche e da vocalità più melodiche, affonda le sue radici nella tradizione del rap. Assieme a Ghali, Sfera Ebbasta ed altri, la Dark Polo Gang ha saputo cavalcare la tigre della trap nel migliore dei modi, nascendo come collettivo ma diventando anno dopo anno un collettivo sempre più professionale. Inizialmente i ragazzi capitolini erano in quattro. Oltre all’attuale formazione composta da Tony Effe, Wayne Santana e Dark Pyrex c’era anche Dark Side, ora diventato Side Baby dopo aver avviato una carriera da solista. Side si è allontanato dalla Dark Polo Gang dopo alcuni problemi di droga e scelte non condivise dal gruppo, che è rimasto solido e che nel settembre scorso ha visto uscire il suo nuovo album, ‘Trap Lovers’.

Dark Polo Gang, Seat Music Awards: un primo lavoro maturo

La Dark Polo Gang presenterà ai Seat Music Awards il loro nuovo album Trap Lovers. Un primo lavoro ‘maturo’ per i tre ragazzi, se così si può definire, visto che i ragazzi romani nascono come fenomeno del web e soprattutto collettivo di quattro ragazzi che sotto il nome del gruppo hanno pubblicato anche pezzi ed album singoli o comunque nei quali non c’era necessariamente il contributo di tutti i componenti. Era accaduto ad esempio nel precedente album ‘Twins’, in cui erano fondamentalmente Tony Effe e Wayne Santana a scrivere i pezzi e cantare, con Pyrex e Side che avevano aggiunto solo la collaborazione in alcuni pezzi. Sotto la regia e l’attenta produzione di Sick Luke, uno dei migliori produttori italiani trap a dispetto della giovane età assieme ad altri ‘enfant prodige’ della produzione musicale (su tutti Charlie Charles che cura i progetti di Sfera Ebbasta e Ghali), è arrivato invece ‘Trap Lovers’ come primo album organico del gruppo, che ha imposto la Dark Polo Gang come collettivo trap alla scena mainstream.

Il successo grazie al web

Il successo sul web della Dark Polo Gang è stato enorme anche grazie a un particolare vocabolario che ha portato alla coniazione di neologismi molto conosciuti dai fans del gruppo, come ad esempio ‘Bufu’ per sottolineare il poco valore di una persona, mentre i fans più affezionati della Gang sono i ‘Pischelletti Dark’. La popolarità della Dark Polo Gang è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni e nonostante l’abbandono di Side il gruppo ha tenuto bene la scena, superando anche controversie dovute ai testi che sono spesso proprie della trap, che parla spesso di donne in maniera sessista o di temi come la droga con una certa superficialità. Sono arrivate anche collaborazioni importanti per i tre della Gang come quella con Fedez nell’album ‘Paranoia Airlines’. Pyrex, Wayne e Tony Effe sono molto amici del rapper milanese nonché marito di Chiara Ferragni e appaiono spesso nelle popolarissime Stories su Instagram che lo stesso Fedez pubblica, tra party milanesi e presentazioni di dischi con l’etichetta Newtopia.

Il video di British della Dark Polo Gang



© RIPRODUZIONE RISERVATA